Go Down

Topic: Interactive Visual Communication (Read 5 times) previous topic - next topic

giovannire

Poincarrè diceva che la creatività è la capacità di unire elementi preesistenti in combinazioni nuove, che siano utili.
Provendo dal mondo della comunicazione visiva, la stampa digitale, la grafica, i cartelloni pubblicitari. Ho iniziato disegnando a mano le insegne ed oggi lavoro in Roland, una multinazionale che produce plotter e frese CNC per realizzare tutto ciò che è comunicazione visiva.

La nostra evoluzione ci ha portato nel spostare il focus dallo "stampare grafica" al "fare e stampare cose belle". Oggi abbiamo l'esigenza di una nuova evoluzione. Dalla comunicazione statica ad una comunicazione dinamica che faccia fare WOW ai nostri clienti che non solo "coloreranno cose", cose ma riusciranno a "dar vita alle cose colorate che hanno creato."

Questo nuovo obiettivo si potrebbe chiamare:
Interactive Visual Communication

Di cosa si tratta?
Vi faccio vedere un esempio pratico:


Un cartellone pubblicitario che rileva la presenza di un passante e fa scattare alcuni flash.
Genera attenzione, è interattivo, è divertente si fa notare e genera un valore diverso del semplice (statico) cartello pubblicitario.

Perchè non ci sono tante di queste installazioni interattive?
Probabilmente perchè non si conosce la tecnologia che ci sta dietro.

Anche noi, con il nostro Arduino abbiamo realizzato un fac-simile del cartellone della Nikon con un sensore di prossimità e quattro coppie di LED ad alta intensità.



Questo è il primo di mille esempi realizzabili e che ci consentono di diversificare il prodotto "stampa" con un qualcosa decisamente più appetibile, bello, innovativo e vendibile.

Mi piacerebbe coinvolgere chi di voi ha delle idee insieme alle persone della community di Roland degli artigiani tecnologici, www.rolandforum.com. Possiamo concretizzare il tutto e creare dei nuovi prodotti che danno risalto alla vostra voglia di creare cose.

L'idea è quella di selezionare dei progetti ed essere ospitati in Roland ( siamo a San Benedetto del Tronto :)  )insieme ad alcuni artigiani tecnologici per unire elementi preesistenti e creare cose nuove.

La quantità di progetti realizzabili è enorme. Credo che questa unione, con la benedizione di Massimo e Davide (invitati d'obbligo all'incontro) darà una vera scossa al mondo della comunicazione visiva e potrà portare le vostre idee al Maker Faire di New York!!!

giovannire

Gli artigiani tecnologici hanno iniziato a tirare fuori le idee:

... visto il caldo di questi giorni ... un cartellone che nebulizza acqua sui passanti accaldati non sarebbe male!!!!

Questo è lo scopo. Stupire, divertire e interagire.
Il manifesto spruzzino è fantastico. Basta uno o più fori collegati ad un sistema molto similare all'erogatore di profumo con rilevatore di presenza. In questo caso non profumo ma semplice acqua.

Dopo il simpatico spruzzino, si gireranno verso il manifesto e finalmente lo leggeranno e questa volta rimarrà impresso nella loro mente.



Immagino questo Pay-off

"Sorridi, porta bene!"
"Gli artigiani tecnologici amano far notare e festeggiare il successo dei propri clienti"
Roland DG - www.farestampare.it

WOW!

Questa è la Interactive Visual Communication!

Secondo progetto aggiudicato! Progetto immagine si è beccato un soggiorno gratuito a San Benedetto del Tronto per il primo focus sull'Interactive Visual Communication

E voi, volete rimanere nella vostra calda città o volete unirvi al gruppo?

pitusso

Davvero interessanti!
Mancherebbe anche il ventilatore sotto alla grata, attivato al passaggio di persona  :P
Presente la pubblicità della caramella?
(http://www.spotlandia.com/musica_spot_perfetti_564/canzone_golia_activ_plus_2196.html)

Michele Menniti


Davvero interessanti!
Mancherebbe anche il ventilatore sotto alla grata, attivato al passaggio di persona  :P
Presente la pubblicità della caramella?
(http://www.spotlandia.com/musica_spot_perfetti_564/canzone_golia_activ_plus_2196.html)


Certo che a questo punto, visto che c'è Arduino e la tecnologia di mezzo, se vuoi far dire "WOW" ai passanti il ventilatore dovrebbe essere attivato solo al passaggio di una gn :P, altrimenti mica mi vuoi dire che faranno tutto sto casino per farmi vedere quintali di cellulite? in questo caso i passanti direbbero "Bleah", pubblicità negativa.... :smiley-mr-green:

Riguardo la storia dell'acqua, non sono sicurissimo che chiunque, nonostante il caldo, sarebbe felice di fare una doccia da vestito, magari sudato ed inczzz  ]:D minimo Vi spacca il cartellone, anche se poi se lo ricorda di sicuro (pubblicità costosa)
Ragazzi va bene tanto ntusiasmo ma non fatevi prendere la mano  XD
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

pitusso

Quote
visto che c'è Arduino e la tecnologia di mezzo, se vuoi far dire "WOW" ai passanti il ventilatore dovrebbe essere attivato solo al passaggio di una gn

non mi era sembrato il caso di palesare questo dettaglio  XD

Quote
non sono sicurissimo che chiunque, nonostante il caldo, sarebbe felice di fare una doccia da vestito, magari sudato ed inczzz

..magari ha pure in mano uno smartphone/tablet  ]:)
Cmq penso intendesse proprio una nebulizzazione, come quella che puoi trovare in alcune strade pedonali di grosse città...

Go Up