Pages: 1 [2]   Go Down
Author Topic: Re: GEOFISICA  (Read 6326 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 2
Posts: 303
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao,

Astrobeed voleva conoscere l'etimologia della parola tromografo.

La e' derivata dalla parola greca che indica tremori, facendo riferimento ai "tremori della Terra".
Nel XIX secolo Timoteo Bertelli, che aveva intrapreso degli studi sui moti microsismici, assieme ad un certo de Rossi, svilupparono uno strumento che chiamarono "tromometro normale".

Ciao,
Marco.




Logged

italia
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 135
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Purtroppo ti devo dare una brutta notizia... per ragioni lunghe da spiegare non è possibile distinguere la presenza di acqua nel terreno con le prove hvsr ma al massimo le discontinuità tettoniche.
In pratica se si individuano ad esempio 2 strati uno superficiale e uno profondo e se si è certi che quello superficiale sia costituito da materiali permeabili,( sabbia, roccia permeabile) e il secondo più profondo da materiale impermeabile ( roccia compatta, argilla) è possibile che al contatto tra le due litologie sia presente una falda freatica.

con l'arduino comunque è possibile realizzare lo strumento per la ricerca delle falde idriche, e fa parte sempre della branca della GEOFISICA
Logged

Monselice PD Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 26
Posts: 5500
фон Крыса
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Purtroppo ti devo dare una brutta notizia... per ragioni lunghe da spiegare non è possibile distinguere la presenza di acqua nel terreno con le prove hvsr ma al massimo le discontinuità tettoniche.
In pratica se si individuano ad esempio 2 strati uno superficiale e uno profondo e se si è certi che quello superficiale sia costituito da materiali permeabili,( sabbia, roccia permeabile) e il secondo più profondo da materiale impermeabile ( roccia compatta, argilla) è possibile che al contatto tra le due litologie sia presente una falda freatica.

con l'arduino comunque è possibile realizzare lo strumento per la ricerca delle falde idriche, e fa parte sempre della branca della GEOFISICA

Gcam, potresti fornire info più dettagliate ? l'argomento mi interessa anche se sono molto poco informato...
Logged

Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Imperia
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 45
geofisica & datalogger
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

l'HVSR è il metodo per determinare utilizzando anche altri dati la statifrafia, la frequenza di risonanza e il rapporto hv che ci dice se quel terreno , in caso di sisma può incrementare ulteriormente la scossa sismica. In base a questi parametri il progettista , analizzando altre prove e analisi del terreo  può procedere alla progettazione della struttura .

software Masw.it dell'ing. Vitantonio Roma

fatta l' FFT del segnale acquisito  lunfo l'asse x, y , z  otteniemo un grafico hvse - frewuenza. ( hvsr è il rapporto  spettro geofoni orizzontali _ spettro geofono verticale.

se otteniamo un grafico che si discosta poco da uno vuol dire che le cratterisitche litologiche variano poco con la profondità ( almeno dal punto di vista sismico, se incece abbiamo una coltre alluvionale sovrapposta ad un substrato roccioso il grafico ottenuto preenterà un picco a una determiata frequenza da cui si può calcolare la profondità, maggiore sarà l'altezza del picco maggiore sarà il contrasto sismico e quindi in caso di sisma maggiori saranno le amplificazioni indotte dal terreno alle case. le la frequenza del fabbricato coincide con quella del terreno si avrà una risonanza doppia  e quindi rischio sismico ancora maggiore per lo stesso fabbricato.
per ulteriori informazioni visitate il seguente link.

https://sites.google.com/site/geologiageofisicaesismologia/microtremori

e i seguenti video:

http://www.youtube.com/user/dolfrang/videos?view=0

altre nozizie sono sul seguente forum    http://arduino.cc/forum/index.php/topic,54728.0.html
« Last Edit: March 23, 2013, 06:51:01 pm by dolfrang » Logged

italia
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 135
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Purtroppo ti devo dare una brutta notizia... per ragioni lunghe da spiegare non è possibile distinguere la presenza di acqua nel terreno con le prove hvsr ma al massimo le discontinuità tettoniche.
In pratica se si individuano ad esempio 2 strati uno superficiale e uno profondo e se si è certi che quello superficiale sia costituito da materiali permeabili,( sabbia, roccia permeabile) e il secondo più profondo da materiale impermeabile ( roccia compatta, argilla) è possibile che al contatto tra le due litologie sia presente una falda freatica.

con l'arduino comunque è possibile realizzare lo strumento per la ricerca delle falde idriche, e fa parte sempre della branca della GEOFISICA

Gcam, potresti fornire info più dettagliate ? l'argomento mi interessa anche se sono molto poco informato...

Operativamente la tecnica consiste nell'immettere corrente nel terreno  mediante due picchetti, e misurare utilizzando altri due picchetti la caduta di potenziale. Il rapporto tra la corrente e la differenza di potenziale moltiplicato per un fattore k da la resistività apparente del terreno.

Eseguendo più misure si ottiene una curva l'interpretazione della quale da la stratigrafia e le resistività vera di ogni strato.

dimenticavo tutto naturalmente in corrente continua.

Dal punto di vista strumentale, ci vuole uno o più ADC con canali differenziali uno per l'acquisizione della corrente e l'altro o gli altri per l'acquisizione della caduta di potenziale.
Le grandezze in gioco in genere sono basse ed è sufficiente sistema di acquisizione almeno a 12 bit. (personalmente ho individuato l'ADS1115 caratterizzato da canali differenziali e con la possibilità di cambiare il range)

Inoltre ci vuole un circuito invertente da realizzare mediante due rele.
Ogni misura va eseguita due volte, facendo in modo che la corrente circoli nei due versi opposti.

La cosa non è semplice. Però procedendo per gradi si ci può arrivare a realizzare il cosiddetto georesistimetro.



Logged

Pages: 1 [2]   Go Up
Jump to: