Go Down

Topic: Rilevamento di AC 220V da Arduino (Read 6 times) previous topic - next topic

Testato

#30
Sep 02, 2011, 09:26 pm Last Edit: Sep 02, 2011, 09:34 pm by Testato Reason: 1
non dovrebbe essere un problema, per tranquillita' mettici un condensatore poliestere da 0,1uF in uscita
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Marco Benini

Ciao,

molto piu' semplicemente utilizzare un optoisolatore gia' predisposto

Avago, Fairchild, ... HCPL 3700, costano circa 3 Euro + IVA.

http://www.avagotech.com/pages/en/optocouplers_plastic/isolated_voltage_current_detector/hcpl-3700/


A questo aggiungere una sola resistenza per mettere la soglia di tensione che si desidera.
Ha un buffer di input e diodi per ridurre il rumore e i disturbi per extracorrenti di apertura e chiusura.

Disponibile anche in pacchetto DIP 8.

Datasheet
http://www.avagotech.com/docs/AV02-2107EN

Ciao,
Marco.

Testato

bello, grazie,

non ho capito una cosa pero', dal datasheet non parla di poter entrare direttamente con la 230V di rete.
si deve calcolare una resistenza di ingresso ?
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

leo72


bello, grazie,

non ho capito una cosa pero', dal datasheet non parla di poter entrare direttamente con la 230V di rete.
si deve calcolare una resistenza di ingresso ?

Interessa anche a me.

Marco Benini

Ciao,

l'ingresso puo' essere corrente continua oppure corrente alternata.

La resistenza serve per poter stabilire la soglia di voltaggio sotto la quale si attiva il segnale in output.

I piedini da 1 a 4 sono gli ingressi delle correnti da monitorare, di cui i piedini 1 e 4 sono per la corrente alternata, mentre i piedini 2 e 3 sono per quella continua.

In questa nota pplicativa si trvano degli esempi oltre alla descrizione del funzionamento del circuito integrato.
Per la AC vi sono tre metodi di implementazione, di cui il 2 ed il 3 sembrano quelli piu' facilemente implementabili.

http://www.avagotech.com/docs/5953-0406E

Qui invece un foglio Excel per fare i calcoli.
http://www.avagotech.com/docs/HCPL-3700_3760-Tools

Ciao,
Marco.


AlexP1

Buongiorno.
Tempo fa lessi un tutorial su come fare accendere un led direttamente com la 230V... Funzionava.
Il circuito si riduceva ad un condensatore, un diodo e il led.

Se si mettesse un optoisolatore invece del led e si manda l'uscita all'arduino?
È un circuito molto piccolo, anche se resterebbero alcuni dei problemi sollevati durante la discussione, per esempio segnalerebbe "ON" se la lampada dovesse rompersi...

Spero di non aver detto una c....ta.
:)

BrainBooster

#36
Sep 03, 2011, 09:00 am Last Edit: Sep 05, 2011, 01:09 pm by BrainBooster Reason: 1
questo?
http://www.pclaboratorio.com/myprojects/led220.htm
magari metti il led in un pezzetto di tubicino di plastica nera (un pezzetto di penna o colore a spirito) e lall'altro lato ci metti una fotoresistenza oppure un fototransistor, tappi entrambi i lati con della colla a caldo e ti sei fatto un fotoaccoppiatore a 220

Testato

a brain e alex, questo e' il metodo della cadutadi tensione sulla reattanza capacitiva, a cui ho accennato prima.

x marco: grazie del link, ma personalmene a questo punto non vedo vantaggi.
La parte critica ed antipatica di questa applicazione resta l'abbattimento di circa 225Vac da fare all'ingresso, usare il 4n25 o questo non cambia nulla in tal senso, in piu' la logica di uscita e' invertita rispetto a quanto richiesto, cosa che costringe a reinvertire via hw o via sw.
terzo elemento negativo il prezzo, 4€+spedizioni (visto che nei negozi non si trova) rispetto a 10centesimi sotto casa.

se invece avesse inventato in integrato a cui applicare direttamente la 230Vac allora sarebbe stato diverso.
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

gcalisse


Non so cosa sia I2; ma togli anche R7. ah Ti riferisci al primo schema.

Per il secondo schema togli T1, R6,e R7, bastano l' optocopler e R5.

Comunque devi essere consapevole che non ottieni una corrente continua ma un segnale rettangolare con una frequenza di 50 HZ e un duty cycle sotto 50% ( direi 20% a naso)

Ciao Uwe



Cosa significa, che il segnale di output non posso inviarlo direttamente sul Digital Input di Arduino?

pitusso

Ciao,
ho riesumato un vecchio sito che guardavo con estrema curiosità ed ignoranza, anni fa (anche se ora poco è cambiato  :D):
http://www.webalice.it/crapellavittorio/electronic/varisch2.htm
..c'è proprio la richiesta di rilevare AC.

http://www.webalice.it/crapellavittorio/electronic/varisch2.htm#spi
http://digilander.libero.it/i2viu/varisch4.html#sencur

nel primo per accendere un led, nel secondo un altro carico.
Concettualmente non si potrebbe sfruttare questa idea?

Quindi un toroide con da un lato avvolgimento della 220, e dall'altra avvolgimento con IN su pin Arduino?

Testato

#40
Sep 05, 2011, 01:04 pm Last Edit: Sep 05, 2011, 01:33 pm by Testato Reason: 1
scusa ma questo topic e' risolto, il circuito da me proposto, va bene cosi' come e', se vuoi eliminare elementi che non servono si possono seguire gli ulteriori consigli di uwe e miei.

Se ci sono ancora dubbi in merito posso fare una prova reale con tanto di segnali rilevati da oscilloscopio  :)
ciao
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

pitusso

@Testato

Quote
scusa ma questo topic e' risolto, il circuito da me proposto, va bene cosi' come e'


non lo metto in dubbio, ho chiesto a mia volta un parere riguardo ad un'altra soluzione in topic.

Testato

scusa nn avevo capito.

i circuiti da te riportati sono per rilevare il passaggio di corrente, mentre in questo topic si e' rilevata la presenza di tensione.

cmq si, possono funzionare, magari si guardano meglio. di preciso a quel circuito ti riferisci  ? perche' ce ne sono un bel po' nei link proposti.
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Marco Benini

Ciao,

per la verita' all'HPCL3700 i 230V glieli applichi direttamente, inserendo due resistenze sulle linee AC ed un condensatore (sui piedini DC in ingresso) fai in modo di filtrare in ingresso (si puo' fare anche in output) in modo da non avere inserire delle soluzioni software per individuare quando la soglia di voltaggio in ingresso e' quella desiderata.

Guarda l'esempio 2:

http://www.avagotech.com/docs/5953-0406E

Figura 10 -> fitro su input AC

Trovare l'IC beh questo e' sempre un problema, i prezzi variano molto.
Da Mouser costa meno http://it.mouser.com/Search/Refine.aspx?Keyword=HCPL3700&Ns=Pricing|0&FS=True (va aggiunta l'IVA).
Se uno deve ordinare anche altre cose, e spende piu' di 75 Euro, allora la spedizione e' gratuita.

Oppure di chiede al negoziante se lo puo' trovare.

Costa di piu' di altre soluzioni, ma ha altri vantaggi, non ultimo la sicurezza.

Ciao,
Marco.


Testato


per la verita' all'HPCL3700 i 230V glieli applichi direttamente, inserendo due resistenze sulle linee AC

questo equivale a dire, sull HPCL3700 non puoi applicare direttamente la 230V

anche sul 4n25 non puoi e per farlo servono le resistenze, addirittura nel caso del 3700, non potendo scegliere il tipo di raddrizzamento della semionda, essendo integrato, sei costretto ad abbattere piu' tensione, con relativa maggiorazione della potenza necessaria sulle resistenze.

Quanto alla sicurezza a cosa ti riferisci ? otoisolatori lo sono entrambi
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Go Up