Go Down

Topic: ponte H ed elevata caduta - soluzioni? (Read 2945 times) previous topic - next topic

reizel

devo comandare un motorino da 5volt circa 100mA circa e vorrei usare i 5volt che fornisce il regolatore di arduino

ho fatto un ponte H base usando questo schema e sostituendo i tip120 con degli economici bc337 (da 50v 500mA) (le resistenze son da 1k (calcolate per i bc337))



il tutto funziona ma mi trovo 3 volt sul motore e funziona appena a vuoto, sotto carico si blocca

avete consigli? con dei mosfet n ho meno caduta? se rifaccio il ponte con mosfet n? altre idee/soluzioni?

Edsoncan

Use a PNP in high side and a pullup in base.

Edson

uwefed

Una perdita di 1V UCE per transistore é normale.

Ciao Uwe

reizel

uwe, la caduta Vds per i mosfet n e' data dalla corrente che scorre Ids * Rds ? non mi e' per nulla chiaro, il mosfet dovrebbe avere una Vds bassissima o no?

ratto93

e se usi un relè a doppio scambi a 5V ? lo piloti con un BC 337 e così hai un ponte H con c.d.t. pari a zero...
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

uwefed

#5
Sep 22, 2011, 03:54 pm Last Edit: Sep 22, 2011, 04:06 pm by uwefed Reason: 1
Se vuoi anche PWM per regolare la velocitá allora usa un relé e in aggiunta un transistore.

Oppure usi il DRV592 (ce l'ha RS) che perde solo 0,13V a 1A purtroppo nel involucro VFP PACKAGE e funziona da 3V a 5V

Ciao Uwe

reizel

ratto, uwe, volevo limitarmi ad usare quello che ho in casa, e non ho rele' da 5 volt (tanti da 12 e 24v...) idem per rs

finisce che alimentero' arduino a 7 volt e sfrutto i 7 volt per il ponte H, insomma prevedero' una doppia presa d'alimentazione

ratto93

un alternativa, non ti so dire se può funzionare o se saltano i transistor.. è quella di metterli in parallelo in questo modo abbassi la caduta di tensione però a lungo andare si bruciano.... se propio non vuoi prendere qualche componente "strano" prova così ma non so quanto ti convenga sono 8 transistor al colpo... io li pago 15cent 8*15.... spendi tre euro ed hai un relè :)
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

uwefed

#8
Sep 22, 2011, 05:17 pm Last Edit: Sep 22, 2011, 09:15 pm by uwefed Reason: 1
mettendo 2 transistori in parallelo non diminuisci la tensione UCEsat che é quella che hai sui transistori.
L' unico modo per diminuire la perdita di tensione é prendere dei MOSFET con un Ron di quache decina di mOhm.
Ciao Uwe

[EDIT] corretto il "quote" inserito per sbaglio
[/EDIT]

ratto93


mettendo 2 transistori in parallelo non diminuisci la tensione UCEsat che é quella che hai sui transistori.
L' unico modo per diminuire la perdita di tensione é prendere dei MOSFET con un R
Quote
on
di quacje decina di mOhm.
Ciao Uwe

an ecco :) grazie della spiegazione...
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Testato


la caduta Vds per i mosfet n e' data dalla corrente che scorre Ids * Rds ? non mi e' per nulla chiaro, il mosfet dovrebbe avere una Vds bassissima o no?

scusa ma tu hai usato dei bc337 che sono transistor, non mosfet
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Michele Menniti

#11
Sep 22, 2011, 09:00 pm Last Edit: Sep 22, 2011, 09:29 pm by menniti Reason: 1


la caduta Vds per i mosfet n e' data dalla corrente che scorre Ids * Rds ? non mi e' per nulla chiaro, il mosfet dovrebbe avere una Vds bassissima o no?

scusa ma tu hai usato dei bc337 che sono transistor, non mosfet

+1
aggiungo che quei transitor lavorano malaccio già a 300mA


uwe, la caduta Vds per i mosfet n e' data dalla corrente che scorre Ids * Rds ? non mi e' per nulla chiaro, il mosfet dovrebbe avere una Vds bassissima o no?

I TIP120 originali (che non hai usato...) sono dei darlington NON dei mosfet, puntualizzazione in riferimento a questo tuo post, che non capisco se fosse una divagazione o un approfondimento di un tema sbagliato a priori.

EDIT: ho modificato il post per maggiore chiarezza di riferimenti....
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Janos

lo sbaglio che hai fatto è usare degli npn nella parte alta del ponte. L'emettitore di detti transistor non è collegato a massa, quindi non è corretto il calcolo della resistenza. In pratica i transistor di sopra non si accendono. Se vuoi approfondire l'argomento cerca su google "amplificatore collettore comune". Un link che ho trovato è http://installatore-elettrico.noiblogger.com/amplificatore-a-collettore-comune/

Tornando al ponte ad H devi fare, più o meno, come è spiegato qui, magari modificandolo se non vuoi usare i foto-transistor:
http://mcmanis.com/chuck/robotics/tutorial/h-bridge/bjt-circuit.html

Janos

#13
Sep 23, 2011, 09:37 am Last Edit: Sep 23, 2011, 09:40 am by Janos Reason: 1
Mi correggo in parte, quel circuito va già bene, basta usare dei PNP nella parte alta.
Stasera vedrò di fare un paio di simulazioni e poi ti pubblico il risultato.

Michele Menniti

Probabilmente Janos si riferisce ad una configurazione del genere.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Go Up
 


Please enter a valid email to subscribe

Confirm your email address

We need to confirm your email address.
To complete the subscription, please click the link in the email we just sent you.

Thank you for subscribing!

Arduino
via Egeo 16
Torino, 10131
Italy