Go Down

Topic: [Multicotteri] Elettronica : IMU, MCU, Sensori ed algoritmi di controllo (Read 136684 times) previous topic - next topic

Giacomo96

Ragazzi sto realizzando questo circuito http://www.scoutuav.com/wp-content/uploads/2011/12/LowCost-Auto-Stabilizer-Schematics.png con un arduino uno seguendo questa guida http://www.scoutuav.com/2011/12/13/low-cost-arduino-based-auto-stabilizing-system/, ho installato il software aeroquad configurator , eseguito tutti i passaggi e ho caricato il software sul mcu ma quando lo connetto non mi riconosce i due sensori giroscopio e accellerometro. Quale potrebbe essere il problema ? ho provato a rifare il circuito su breadboard molte volte, sul software aeroquad configurator ho selezionato la board 1.8 perchè con le altre non mi caricava lo scketch.

ciao, giacomo

cavde


prendili direttamente dal loro sito senza passare per ebay.. risparmi quasi 5 euro prendendo sia baro che mag


giusto adesso ci guardo :P
oggi c'era un po più di vento del solito e magari è dovuto a questo, però sono davvero confuso sul perchè anche con il throttle al massimo non riuscivo a far alzare il quadri più di uno metro da terra, continuava ad andare giù toccando terra per poi risalire e tornare giù, il tutto andando sempre nella direzione del vento...può essere solo colpa del vento??? o può essere anche colpa della batteria che ho lasciato scarica per molti mesi??
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

ratto93

Probabilmente è la batteria, a me faceva quel verso li sull'elicottero, si alzava appena e fluttuava ad uno sue metri ed era instabile oltre che ingestibile... poi scendeva e  si spegneva  :smiley-roll:
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

cavde


Probabilmente è la batteria, a me faceva quel verso li sull'elicottero, si alzava appena e fluttuava ad uno sue metri ed era instabile oltre che ingestibile... poi scendeva e  si spegneva  :smiley-roll:


che sbatti...quando arriverà quella nuova ne avrò la conferma.
tra l'altro, ogni volo che faccio perdo un dado, bah xD
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

ratto93

usa gli autobloccanti oppure monta delle rondelle spezzate o a ghiera dentata, così non ti si toglie nulla..
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

cavde


usa gli autobloccanti oppure monta delle rondelle spezzate o a ghiera dentata, così non ti si toglie nulla..


sisi ho già comprato gli autobloccanti per la prossima volta :D
comunque credo di aver capito qual è il problema: adesso la batteria è sotto carica dalle 6 circa, e uno dei 3 led è rosso, dovrebbe significare che una cella è ancora scarica. Ho provato col tester ed in effetti la tensione della lipo è di 8,24 V e delle singole celle di 4,10 tranne una che è proprio a zero...è da buttare???
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

ratto93

Si, perchè una è buona e le altre no,pur troppo per te non puoi sostituire la singola cella guasta  :smiley-roll-sweat:
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

lesto

e usare la batteria con una cella scarica vuol dire creare un bel pò di sbattimenti con la fisica.
se non erro dovrebbe diventare bollente
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

cavde

boh in realtà non si è scaldata per niente (per fortuna!!). cmq ho letto in internet che è possibile "far risorgere" la cella scarica, caricandola per pochi minuti con il programma NiMh finchè non raggiunge almeno i 3 V.
ovviamente mi viene male solo a pensare che mi esploda la batteria sotto il naso, però voglio provarci lo stesso, in un luogo sicuro e con un idrante in mano xD Perciò ritardo l'acquisto dei sensori e prendo un caricabatterie migliore del mio e anche una di quelle borse ignifughe per le lipo. mi sta sulle p*lle buttarla via così presto  :0
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

superlol


e usare la batteria con una cella scarica vuol dire creare un bel pò di sbattimenti con la fisica.
se non erro dovrebbe diventare bollente

più che altro a parte il calore invece che avere 12.6V a disposizione ne hai 8.2V (cariche sono così le batterie, inoltre si spiegherebbe perchè il calo di potenza).

non buttarla comunque la batteria perchè se 2 celle sono ancora buone puoi tagliare la terza e creare una batteria a 2 celle  :P
se non hai nulla da fare per quella batteria mandami una foto con le misure che una 2 celle te la compro (eh i fucili da softair  XD )
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

superlol


boh in realtà non si è scaldata per niente (per fortuna!!). cmq ho letto in internet che è possibile "far risorgere" la cella scarica, caricandola per pochi minuti con il programma NiMh finchè non raggiunge almeno i 3 V.
ovviamente mi viene male solo a pensare che mi esploda la batteria sotto il naso, però voglio provarci lo stesso, in un luogo sicuro e con un idrante in mano xD Perciò ritardo l'acquisto dei sensori e prendo un caricabatterie migliore del mio e anche una di quelle borse ignifughe per le lipo. mi sta sulle p*lle buttarla via così presto  :0

no non fare queste cose perchè le lipo e le nichel hanno sistemi diversi di carica, inoltre se solo una cella è scarica rimane comunque danneggiata e ti trovi con celle non uguali messe in serie, insomma una cella si scaricherà più in fretta e non va bene come cosa (non ai livelli di una cella rigenerata).

la cella rigenerata puoi se proprio usarla a se stante come cella singola (sono 3.7V nominali 4.2V da carica)
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

cavde


no non fare queste cose perchè le lipo e le nichel hanno sistemi diversi di carica, inoltre se solo una cella è scarica rimane comunque danneggiata e ti trovi con celle non uguali messe in serie, insomma una cella si scaricherà più in fretta e non va bene come cosa (non ai livelli di una cella rigenerata).

la cella rigenerata puoi se proprio usarla a se stante come cella singola (sono 3.7V nominali 4.2V da carica)


in effetti ho paura anch'io però su diversi thread di barone rosso ho letto che facendo questa mossa si riesce a rigenerare la cella che si è scaricata troppo, portandola almeno a 3 volt, dopodichè la si carica normalmente in modalità lipo....diciamo che mi hanno dato un po di fiducia, poi, sempre che non esploda, mi ritrovo nella stessa situazione di adesso con una batteria a 2 celle invece che 3...
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

lesto

quello è fuoco chimico, con l'idrante non fai nulla se non è quello a polvere
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Testato


Si, perchè una è buona e le altre no,pur troppo per te non puoi sostituire la singola cella guasta  :smiley-roll-sweat:

perche' non si puo' sostituire solo la cella guasta ?
sarebbe cmq piu' nuova delle altre, e quindi le altre due si scaricherebbero prima, pero' rispetto alla situazione attuale sarebbe sempre meglio. Oppure intendi dire che non la puo' cambiare perche' non la si trova in commercio ?
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

ratto93

Mettere una cella nuova con due sull'andante vuol dire segargli le gambe nel senso che la rovini primo, secondo è instabile, se la cella nuova ti fornisce una certa tensione ed una certa corrente di scarica e le altre non ce la fanno si surriscaldano e li dimezzi la vita a quella nuova e a quelle vecchie, resta comunque il fatto che aprirle non è semplice e trovarle della stessa misura (a meno che non sia un pacco fatto in casa) è praticamente impossibile...
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Go Up