Go Down

Topic: [Multicotteri] Elettronica : IMU, MCU, Sensori ed algoritmi di controllo (Read 133 times) previous topic - next topic

cavde

per chiarire i dubbi, il metodo che intendevo io è questo: http://www.youtube.com/watch?v=DrpRn2Os-fA
comunque questa batteria non l'ho usata molto, avrà una decina opoco più di ricariche, non credo sia molto, (o magari mi sbaglio)

Mi è venuta in mente una cosa, per evitare di danneggiare le due celle che funzionano. se utilizzo il metodo del video applicando la carica NiMh solo alla cella morta? cioè apro la batteria, trovo qual è la cella morta (magari scopro che si è solo staccato un filo) e ricarico solo quella come se fosse una batteria 1S, ovviamente la carico al minor valore possibile di corrente.
Se non sbaglio il pericolo di esplosione c'è quando si supera la soglia massima di tensione della cella o se si carica con una corrente troppo elevata, per questo ho pensato di caricare solo la cella che è a 0 così non rischio di sovraccaricare le altre due che sono già a 4.2 v
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

astrobeed


per chiarire i dubbi, il metodo che intendevo io è questo:


Lascia perdere, sono tutte cretinate, leggende metropolitane che girano per i campi di volo, la cella devi cambiarla con una identica, cioè di uguale marca e modello, altrimenti fai solo danni e rischi pure di farti male.
Una LiPo, ma vale pure per le NiCd e NiMh, danneggiata non è recuperabile in alcun modo perché subiscono danni interni irreversibili, il rischio reale è di veder prendere fuoco la batteria "rigenerata" mentre voli con tutte le conseguenze del caso.


superlol



per chiarire i dubbi, il metodo che intendevo io è questo:


Lascia perdere, sono tutte cretinate, leggende metropolitane che girano per i campi di volo, la cella devi cambiarla con una identica, cioè di uguale marca e modello, altrimenti fai solo danni e rischi pure di farti male.
Una LiPo, ma vale pure per le NiCd e NiMh, danneggiata non è recuperabile in alcun modo perché subiscono danni interni irreversibili, il rischio reale è di veder prendere fuoco la batteria "rigenerata" mentre voli con tutte le conseguenze del caso.



da ricordare che le lipo per conservarle più a lungo possibile bisognerebbe portarle ad una carica che non sia ne il massimo ma nemmeno il minimo, così anche stando ferme non si danneggiano.

Se il caricabatterie non ha l'opzione per questa carica la cosa migliore è caricare la lipo prima di metterla via. Le lipo si danneggiano a causa della scarica che c'è anche se "ferme" (anche se in questi modelli di batterie è molto bassa) che le portano sotto il valore di tensione critico danneggiandole (o comunque il discorso era simile).

Quindi carica sempre le lipo dopo averle utilizzate
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

astrobeed


Quindi carica sempre le lipo dopo averle utilizzate


Le LiPo vanno caricate al massimo solo poco prima dell'utilizzo, p.e. la sera prima di andare al campo, quando non si usano vanno caricate, o scaricate a seconda dei casi, alla tensione nominale di 3.7V per cella e la carica deve essere rinfrescata ogni 6-7 mesi se non vengono utilizzate per lunghi periodi.
Tutti i caricatori per LiPo degni di questo nome hanno la funzione "storage" che provvede automaticamente ad equalizzare la tensione delle celle a 3.7V ciascuna.


cavde

va beh vedo che siete tutti d'accordo sul fatto che non riuscirei ad aggiustarla, quindi per il momento lascio perdere ed aspetto quella nuova che ho preso ;)
a proposito, appena mi arriva quella nuova mi dite cosa fare per tenerla al meglio? la carico subito o prima la uso finchè non si scarica un po?
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

Giacomo96

Scusate ragazzi qualcuno di voi usa aeroquad come software per il quadricottero ? Sto cercando di ricreare quello che c'è in questa guida http://www.scoutuav.com/2011/12/13/low-cost-arduino-based-auto-stabilizing-system/. ho fatto fatto tutto il circuito collegando l'imu e il convertitore di livello logico, quando però apro aeroquad full configurator 3.0.2 non mi riconosce la scheda.
Da cosa può dipendere ? Potreste darmi una mano per favore ?
grazie in anticipo,
giacomo

cavde


Scusate ragazzi qualcuno di voi usa aeroquad come software per il quadricottero ? Sto cercando di ricreare quello che c'è in questa guida http://www.scoutuav.com/2011/12/13/low-cost-arduino-based-auto-stabilizing-system/. ho fatto fatto tutto il circuito collegando l'imu e il convertitore di livello logico, quando però apro aeroquad full configurator 3.0.2 non mi riconosce la scheda.
Da cosa può dipendere ? Potreste darmi una mano per favore ?
grazie in anticipo,
giacomo


in che senso non ti riconosce la scheda? magari quando fai l'upload del codice sull'arduino c'è qualche define da decommentare che ti sei dimenticato...
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

Giacomo96

Questo non lo so ma ho rivisto il codice e i define sono tutti commentati tranne quello dell'aeroquad mini. Proprio ora stranamente la scheda mi si connette al software aeroquad configurator ma quando vado a mettere la vista 3d del quadricottero non succede nulla.

cavde

purtroppo non ti so dire niente su quel firmware perchè non ho l'ho mai utilizzato
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

Giacomo96

quale altro firmware potrei utilizzare per il mio arduino uno ?

ratto93

Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

cavde

vai di multiwii che ultimamente mi sta regalando emozioni  :D
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

Giacomo96

Peró se uso il firmware multiwii posso utilizzare il mio arduino uno con l'imu 6dof della sparkfun che sto usando adesso ? O devo proprio cambiare hardware

cavde

no va benissimo, dovrebbe esserci una define apposta per la imu sparkfun. Se mai non ci fosse puoi sempre decommentare le define dei singoli sensori...
Se gommo tiene,io vince gara! Se gommo non tiene,io come bomba dentro montagna

Giacomo96

Grazie per l'aiuto, ho scaricato due versioni del firmware multiwii da google code, l'ultima e una un po' più vecchiotta. La prima mi da un errore nella compilazione e non sono riuscito a trovare nessun define nel codice, la seconda invece sono riuscito a compilarla e caricarla sull'atmega ma quando apro il config seleziono la porta ma non succede nulla. Con il multiwii è necessario il convertitore di livello logico ?

Go Up