Go Down

Topic: Rilevatore di fughe di gas (Read 6080 times) previous topic - next topic

Etemenanki

Heh ... "stable and long life" ... non mettono piu l'MTBF da nessuna parte :P

No ,questo non si puo invertire se si brucia il riscaldatore, perche' ce n'e' uno solo, i pin AA e BB sono solo elettrodi ... io mi riferivo a quelli vecchi per GPL, tutti in metallo, dove ai pin AA e BB erano collegati due avvolgimenti riscaldanti, uno si usava come riscaldatore e come elettrodo di emissione, e l'altro lo si leggeva come elettrodo di lettura ... pero' il fatto di usare un'avvolgimento sia come elettrodo che come riscaldatore a volte dava problemi di stabilita' e precisione, ed inoltre essendo i filamenti all'esterno si rovinavano piu velocemente, sia per ossidazione che per corrosione, quindi gia anni fa sono passati a produrre quelli che avevano gli elettrodi all'esterno del tubetto di ceramica ed un solo riscaldatore all'interno ... non so neppure se li producano piu', quelli con i due filamenti ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Michele Menniti


fortunatamente ricordavo male, il mio abbonamento NE si ferma  al n.232, un centinaio di numeri dopo, ma soprattutto quasi 20 anni dopo :)
grazie Mike della ricerca, vado subito a leggere gli articoli

di nulla :)

Quote

OT: non andavo da tempo sul sito NE, vedo che la situazione e' peggiorata, siamo alla chiusura ? il numero 151 e' stato atteso un anno, cosi' leggo sul gruppo FB ufficiale, e cmq se anche uscito ufficialmente nelle edicole non si trova.
Mi dispiace, e' la rivista con la quale sono cresciuto, abbonato per 20 anni, ma era ormai dal 2007, quando disdissi l'abbonamento, che non avevo piu' speranze di rinnovamento. Hanno perso la corsa di internet, bastava aprirsi all'open source e formare un paio di tecnici interni sui micro

a telefono rispondono, la rivista attesa è la 251 e ti confermo che è trascorso un anno, ricordo che parlai telefonicamente col Direttore Responsabile mentre ero in montagna, proprio del numero 250 che doveva uscire a luglio ed invece uscì a settembre per una questione di un contenitore di uno strumento. Io sono sempre abbonato ma inizio a dubitare fortemente di vedere questa 251, un anno non sono bruscolini, il sito internet è effettivamente paralizzato, penso stiano vivendo di inerzia, con tutta la produzione di elettromedicali e strumenti per la didattica che hanno, ormai per l'hobby non investono più nulla. Però non bisogna dimenticare che sui micro (PIC) ci stanno lavorando da una vita, quindi il problema non è tecnico ma organizzativo.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Etemenanki

A me, della loro filosofia, e' sempre piaciuto il fatto che, se non avevano abbastanza articoli per completare un numero, invece di riempire di stupide pubblicita' lo spazio libero saltavano un numero, o a volte anche due ... ma l'ultimo ritardo e' piuttosto eccessivo, mi sembra :P
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Michele Menniti


A me, della loro filosofia, e' sempre piaciuto il fatto che, se non avevano abbastanza articoli per completare un numero, invece di riempire di stupide pubblicita' lo spazio libero saltavano un numero, o a volte anche due ... ma l'ultimo ritardo e' piuttosto eccessivo, mi sembra :P

Vero, era la filosofia immutabile del "grande vecchio" Giuseppe Montuschi, l'ideatore e fondatore della Rivista e dell'Azienda, MAI pubblicità! Dopo la sua dipartita purtroppo, chi ha preso in mano le redini dell'Azienda, che, da quanto ho letto a suo tempo, era in disaccordo con molti dei principi di Montuschi, considerandoli giurassici, non è stato poi in grado di dare la sferzata di cambiamento radicale di cui parlava; credo che il primo, e definitivo, passo falso, sia stato proprio il sito internet, che sembra sia costato una mare di denaro e sia stato anche lasciato a metà. Però prendete tutto con le pinze.... ho letto qualche articolo/intervista di qua e di là, potrei aver colto anche grossolane inesattezze. L'unica cosa certa è l'attuale paralisi, niente Riviste, niente comunicazioni, niente novità, e da abbonato questo posso dirlo senza tema di smentita. Comunque stiamo andando OT, ricordo che a suo tempo Testato aveva aperto un Topic sulla questione, se vi va continuare a parlarne potremmo chiedere a Leo di riesumarlo, visto che di sicuro è nella sezione bloccata.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Testato

#34
Jul 21, 2013, 11:12 am Last Edit: Jul 21, 2013, 11:18 am by Testato Reason: 1
X Leo (se hai voglia e tempo sposta questo mio messaggio nel topic su NE che aprii, e poi lo cancelli da qui)

guai a quell'alunno che non supera il maestro, e mi sembra che questo sia proprio il caso.
L'assenza di pubblicita', ed il saltare i numeri in caso di problemi tecnici ai kit erano la vera differenza con le altre riviste, ho sempre ammirato queste cose, ed aggiungiamoci una passione particolare verso l'antibufale, vedi articoli critici sui cavi audio fatti in oro, ed altri, da me che sono collaboratore Cicap erano molto ben visti.

Sul discorso micro ho avuto una risposta direttamente dall'attuale capo (per direttamente intendo via blog sull'intervista fatta ad EOS), alle critiche sulla non apertura dei sorgenti risponde che sono scritti su commissione esternamente, e che non hanno i diritti di pubblicazione. Da li' deriva quindi la convinzione che non abbiano investito correttamente in formazione interna, parliamo di una rivista che tiene segreti anche i sorgenti di una banale roulette a micro, che altro vogliamo dire ? E' questo l'errore.
EIn ad esempio ha colto al volo il momento ed ha preso i vecchi rpogetti dei robottini convertendoli ad arduino, ebbene questa cosa io l'ho detta a Righini prima che EIn lo facesse, cioe' prendere i vecchi progetti, convertirli ed aprirli per la rivista, senza spendere una lira sulle modifiche hw.
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Etemenanki


... vedi articoli critici sui cavi audiodi segnali in oro, ...


LOL ... scusa se vado completamente OT, ma questa mi ha fatto ricordare una scena che ancora mi fa scompisciare ogni volta che me la fanno tornare in mente ...

C'era questa fiera "Top Audio" in un famoso hotel di Milano (di cui non faro' il nome), con rappresentanti di tutti i vari marchi piu "blasonati" nel campo del cosiddetto HI-FI estremo (casse da 1.200.000 lire cadauna, cavi per casse da 700.000 lire al metro, e cosi via ... si, era un po di tempo fa, c'era ancora la lira XD) ... uno di questi rappresentanti era serio, e faceva delle prove d'ascolto in una saletta isolata, e a richiesta scambiava anche i cavi delle casse ... aveva due spezzoni da 50 metri di cavo "super" a trefoli intrecciati placcati oro da 400.000 lire al metro, e 2 di "flexiretox 4x2,5" (normale cavo blu per alimentare macchine utensili a 380V non propagante l'incendio :P) ... davanti a me c'era un tipo che stava facendo provare la differenza dei cavi con dei cd portati da lui, ed in parte avevo uno di quei gruppetti di maniaci pronti a disquisire su tutto, che ogni volta che cambiavano i cavi, uscivano con sparate tipo "si sente l'attenuazione degli acuti", o "si, questo risponde meglio", e altre ca**ate simili, sono andati avanti a farsi sentire da tutti per tutti i 20 minuti delle prove ... poi questo tipo dice al tecnico "ma io non sento praticamente nessuna differenza, eppure faccio il direttore d'orchestra da 40 anni" ... ed il tecnico gli risponde "be', certo, con 50 metri di cavo, per poter rilevare qualsiasi differenza serve un'analizzatore di spettro, ad orecchio non si puo discriminare nulla se il cavo non e' lungo almeno 500 metri" ...

Dovevi vedere le facce dei maniaci dell'HI-FI, mentre dopo 20 minuti di ca**ate sparate a raffica, uscivano zitti e mogi cercando di non farsi notare da nessuno ... impagabili XD XD XD
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

gpb01


...
LOL ... scusa se vado completamente OT, ma questa mi ha fatto ricordare una scena che ancora mi fa scompisciare ogni volta che me la fanno tornare in mente ...
...


Ete ... purtroppo non mi fa ridere affatto, ma mi fa piangere ... incontro casi simili praticamente in continuazione ... e non solo nel settore dell'HI-FI, ma anche in quello della fotografia ed in tanti altri ...

Gente che parla di distorsioni inaccettabili perché dello 0,01% :smiley-eek: ... quando l'orecchio umano apprezza si e no il 1% di distorsione o che va a vedere il "rumore" in una foto ... ingrandendola a video al 500%  :smiley-eek:

Purtroppo ormai siamo circondati da "cazzari" (... mi si perdoni la volgarità) che sanno leggere solo numeri senza saperli interpretare e che forse pensano di avere i "sensi" come ... Superman ... mah ...  :smiley-roll:

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Michele Menniti

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Etemenanki

"Bacchettata" del prof, perche' stiamo andando troppo OT :P XD ... comunque torno IT volentieri, anche perche' volevo fare una considerazione sul sensore MQ-7 ... va bene che e' relativamente economico e che lo si trova un po dappertutto, ma i tempi, specie quello di preheating, e la tecnologia, che prevede i cicli di lettura, iniziano ad essere un po obsoleti (a parte il fatto in se che durante le 48 ore di preheating non hai copertura) ... ci sono attualmente delle alternative piu funzionali (anche se magari non molto piu economiche), tipo ad esempio il MiCS-5525 e serie simili ...

Vero che essendo sensori a diaframma di silicio sono sia piu delicati che piu facilmente danneggiabili da sostanze chimiche, ma presentano anche alcuni vantaggi ... prima di tutto, il non richiedere preriscaldamenti di decine di ore, poi il fatto che funzionano in alimentazione costante, e quindi non richiedono piu la gestione dei cicli di riscaldamento/lettura, e poi il consumo, questo ad esempio richiederebbe solo 76mW a 2,4V, contro i 350mW tipici dei TGS ... non sarebbe piu vantaggioso l'utilizzo di uno di questi tipi di sensori ?

Altra questione relativa ai sensori di CO ... da un po di tempo girano sul mercato queste "cineserie" da 10 dollari, http://www.ebay.com/itm/CO-Carbon-Monoxide-Poisoning-Gas-Sensor-Fire-Warning-Alarm-Detector-Tester-LCD-/200798785465?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item2ec08a4fb9 ... alcuni dei dati indicati pero' non mi convincono affatto ... corrente a riposo 50microA ??? non ci scaldi neppure la polvere, non parliamo del sensore ... nessuno che ha un'idea di che razza di sensori usino questi "cosi" ? ... perche' a me di fiducia non ne danno nessuna ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Grazie del post e bello anche il tuo sito :)
Quasi quasi oggi uso l'mq7 che ho per provare...
Comunque su qualche datasheet "ufficiale" ho letto che l'MQ7 arriva fino a 5 anni... purtroppo però bisogna poi vedere se il cinese che lo ha costruito ha rispettato tutte le specifiche.

Ciao

Testato


Rilevatore di fughe di gas

Cosa centra ora questo rilegatore di gas ?  :smiley-yell:

Sul preheating sul mio, mq4 non mq7 non ho rilevata nesduna differenza. Il fondo era 20 appena acceso e 900 con gas, e tale sono rimasti i valori a3 giorni di distanza
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Michele Menniti



Rilevatore di fughe di gas

Cosa centra ora questo rilegatore di gas ?  :smiley-yell:

:smiley-eek: non lo so, spiegamelo tu che cosa hai letto esattamente, e meno male che mi ha quotato, mi sa che qui l'unica cosa da rilegare è il tuo cervello che ti si sta spaginando.... :smiley-yell:

@ ETEM: non volevo bacchettare, semplicemente verificare l'attualità dell'antico detto "a buon intenditor...." :D. Riguardo il tuo link ebay io ci leggo di un allarme per monossido di carbonio che non c'entra nulla col metano & family, quindi forse è per questo che può avere determinate caratteristiche, però parlo per "impressioni di lettura" e non per conoscenze; nel mio ultimo ordine cinese ho preso praticamente tutta la gamma MQ-x ma ancora è tutto bello impacchettato, in attesa di riprendere il mio lavoro sugli interfacciamenti µC-Arduino.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Etemenanki

No, era proprio riferito al monossido di carbonio (mi sa che a forza di scambiare sigle ho fatto confusione anch'io fra mq4 e mq7, ma parlavo proprio di sensori per monossido) ... in quelli tipo TGS c'e' li tempo di preriscaldamento ed i cicli riscaldamento-lettura-ecc, e richiedono 350mW  ... in questi qui cinesi, lo attacchi e via, va a batteria, ed assorbe meno di una cippa ... sto cercando di immaginarmi che tipo di sensore potrebbe usare, costando tutto l'apparecchio cosi poco ...

Ci sono 3 possibili sistemi per costruire un sensore di CO (veramente sarebbero 4, ma quello fotochimico ti dice solo se c'e' o no, quando l'assorbitore cambia colore, ma non ti puo dare una misura quantitativa, quindi non conta) ... ci sono i TGS, lettura veloce (dopo il preriscaldamento), ma che appunto richiedono riscaldamento, e quindi non potrebbero assorbire cosi poco ... ci sono quelli biomimetici basati sulle ciclodestrine dopate, che consumano praticamente niente, ma non sono esattamente economici, e ci sono quelli elettrochimici, che pero' usano celle di dissociazione basate sull'acido solforico, e fino a qualche anno fa erano difficili da produrre e costose anche quelle ...

Quasi quasi, appena trovo un po di soldini, ne ordino una solo per la soddisfazione di massacrarla allegramente aprirla con cura per vedere che cribbio di sensore c'e' dentro :P
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Testato




Rilevatore di fughe di gas

Cosa centra ora questo rilegatore di gas ?  :smiley-yell:

:smiley-eek: non lo so, spiegamelo tu

Voleva essere solo una battuta sul discorso OT, ma il correttore automatico l ha fatto diventare quello che vedi :-)
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Michele Menniti

ah, ho capito, chi la fa l'aspetti :D
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Go Up