Go Down

Topic: oscillatori al quarzo o simili (Read 1 time) previous topic - next topic

SFIFLEX

Qualcuno del forum puo' spiegarmi con termini non propiamente tecnici il loro funzionamento e la loro utilita' grazie a tutti

Michele Menniti

#1
Jan 16, 2012, 09:17 pm Last Edit: Jan 16, 2012, 10:01 pm by menniti Reason: 1
Per quanto ne so gli oscillatori possono essere divisi in tre tipologie:
1 - la classica combinazione quarzo + condensatori (o condensatore + compensatore), che si collega a due pin (in genere uno riferibile a massa) di un integrato per fornirgli un clock esterno.
2 - I risuonatori ceramici, che corrispondono ad un quarzo con i due condensatori integrati, hanno tre pin, sono meno precisi dei quarzi ma ugualmente validi per molte applicazioni, se non erro a questa famiglia appartiene quello montato su Arduino UNO
3 - Gli oscillatori quarzati, sono dei circuiti integrati che contengono una logica digitale ed un quarzo che generano in uscita un frequenza stabile attiva, cioè un segnale con ampiezza pari a quella di alimentazione (tipicamente 5V); si usa come base dei tempi esterna, o in situazioni in cui il solo quarzo sarebbe critico.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

uwefed

Il quarzo é praticamente un condensatore che si deforma con l' applicazione di una tensione. Quando la tensione viene tolta e il quarzo ritorna nella sua forma non deformata genera una tensione (effetto piezoelettrico). Dato dal materiale (diversi tipi di cristalli), dal taglio e dalle dimensioni ha una frequenza di risonanza dove questo deformazione é un massimo. Con un circuito elettoronico carichi e scarichi il quarzo e amplifichi il segnale. Dei condensatori presenti servono per far funzionare meglio l' elettronica oppure a evitare che il quarzo oscilli con frequenze di oscillazione secondarie. (armoniche a 3-5-7-9 ecc la frequenza base)

Il resonatore ceramico che viene usato in alternativa al quarzo é un elemento simile al quarzo solo che viene fabbricato con ceramica piezoelettrica. Anche questi variano la loro forma a secondo della tensione applicata e generano una tensione nel momento del ritorno nella loro forma iniziale. L'oscillazione viene determinata dalle dimensioni visto che oscillano meccanicamente. Sono meno costosi, piú piccoli e meno precisi (fattore 100 fino 1000). A differenza dei quazi non hanno un disposizione cristallina dei atomi, ma sono una ceramica sinterizzata.

http://en.wikipedia.org/wiki/Ceramic_resonator
http://en.wikipedia.org/wiki/Crystal_oscillator
http://it.wikipedia.org/wiki/Oscillatore_a_cristallo

Ciao Uwe


Testato

aggiungo alcune info:

- i Ceramici esistono anche a soli due piedini, altrimenti non potrebbero essere usati su quei chip che integrano i condensatori di carico

- esistono di tipo serie e parallelo, da scegliere in base a come e' costruito l'oscillatore

- la precisione viene dichiarata in PPM (parti per milione)

- la precisione e' influenzata dalla temperatura quindi esistono quelli termocompensati

- i quarzi sono meccanicamente delicati, ne esistono quindi di sospesi su microammortizzatori
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

flz47655

Mi aggrego alla domanda per sapere se esistono degli oscillatori da pochi euro per frequenze di 250-300 Mhz (per un CPLD), ho visto prezzi incredibili fino a 20 euro ma mi sembrano esagerati

Ciao e grazie a tutti

Go Up