Pages: 1 [2] 3 4 ... 6   Go Down
Author Topic: Copyright sugli shield?  (Read 2698 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 325
Posts: 22498
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@Testato:
io ho capito, sei tu che non avevi capito il mio intervento ed hai richiesto lumi, ed ora, nonostante i chiarimenti miei e di pitusso, continui a cercare un modo per poter usare un prodotto opensource senza essere costretto a diffondere il tuo codice basato su di esso nello stesso modo!  smiley-razz
Non si può, devi fartene una ragione.  smiley-wink

Tornando all'eternità, ti ha risposto Pitusso. Io, ad esempio, posso decidere, su richiesta di un soggetto, di fornire la swRTC "libera" dalla GNU GPL ma sotto un'altra licenza che permetta all'utilizzatore di tenere chiuso il suo progetto. Però quando ho sviluppato la swRTC, ho sfruttato la libreria MsTimer2 come base di partenza: essendo essa distribuita con la GNU GPL, sono stato "obbligato" a fare altrettanto. Bada bene: "obbligato" fra virgolette, perché sarebbe stata comunque una scelta che avrei fatto lo stesso anche io. Utilizzatore di software opensource, non posso concepire progetti a sorgente chiuso, per le tante implicazioni che la cosa comporta.

@Daniela:
difatti è la cosiddetta "contagiosità" della licenza GNU GPL, che si diffonde ai prodotti che derivano da un codice basato su di essa! E' il "male" tanto vituperato da Bill Gates e da Paul Allen, quando dicono che Linux è un'infezione hanno proprio paura della GNU GPL.
Logged


0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 45
Posts: 5784
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ottimo, ricapitoliamo:

- si e' liberi di modificare un sorgente opensource e tenerselo per se, senza che questo obblighi di rivelare le modifiche a chicchessia, nemmeno se te lo chiede l'autore stesso della versione originale.

- L'autore nell'attimo stesso in cui pubblica il sw sotto GPL non potra' mai piu' tornare indietro, quel sw e' di pubblico dominio e nemmeno l'autore stesso puo' vietarne la diffusione o la modifca.

detto cosi' sembrano cose brutte  smiley

ma senza di esse il mio orologo a valvole non si sarebbe nemmeno acceso  smiley

viva l'opensource
Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 45
Posts: 5784
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Altra domanda a tema
Si puo mettere in vendita un lavoro derivato da gpl e dare i sorgenti solo agli acquirenti, negandoli a chi li chiede e basta ?

E un po una via di mezzo particolare,
E' chiaro che ho il diritto di non distribuire il lavoro, ma se lo vendo devo dare per forza il codice al compratore, ma a chi non compra ?

Cioe al primo pezzo venduto il mondo intero acquisisce il diritto ai miei codici ?
Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 325
Posts: 22498
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Altra domanda a tema
Si puo mettere in vendita un lavoro derivato da gpl e dare i sorgenti solo agli acquirenti, negandoli a chi li chiede e basta ?

E un po una via di mezzo particolare,
E' chiaro che ho il diritto di non distribuire il lavoro, ma se lo vendo devo dare per forza il codice al compratore, ma a chi non compra ?

Cioe al primo pezzo venduto il mondo intero acquisisce il diritto ai miei codici ?

Non ti è chiaro ancora il concetto.  smiley-razz

Se tieni il progetto per te, non devi fare altro. Nel momento in cui lo distribuisci DEVI distribuire anche il codice, questo prevede la GPL. Sul fatto economico, la GPL non vieta di far lucro sul tuo lavoro, ma devi sempre distribuire i sorgenti.

Esempio pratico. Ti metti a vendere un microcontrollore con su caricato un firmware il cui codice contiene tutto o in parte un codice rilasciato sotto GPL. In quel momento DEVI distribuire con il microcontrollore anche il sorgente del tuo firmware.
Logged


0
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 24
Posts: 2288
Have you mooed today?
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Esempio pratico. Ti metti a vendere un microcontrollore con su caricato un firmware il cui codice contiene tutto o in parte un codice rilasciato sotto GPL. In quel momento DEVI distribuire con il microcontrollore anche il sorgente del tuo firmware.

esatto.
C'è un'eccezzione, ovvero:
- nel tuo lavoro utilizzi codice opensource (originale o in parte modificato), ma il tuo lavoro in sè non ne è una derivazione, e
- la parte di codice opensource può essere sostituita senza problemi e senza dover riscrivere il tutto (cioè: per quanto indispensabile al tuo progetto, è intercambiabile);
Logged

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 120
Posts: 9158
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

- nel tuo lavoro utilizzi codice opensource (originale o in parte modificato), ma il tuo lavoro in sè non ne è una derivazione, e

La GPL è comunque relativa al solo codice di altri che incorpori nel tuo software, quindi solo questo rimane legato alla GPL e lo devi ridistribuire copyleft incluse le eventuali modifiche che hai fatto, però se il resto del codice è totalmente tuo questo, e solo questo, lo puoi distribuire sotto altra licenza a tuo piacere e non necessariamente copyleft.
Esempio pratico realizzo un programma che conta i biscotti e per farlo uso la libreria "contabis" che è sotto licenza GPL, alla libreria apporto alcune modifiche per adattarla alle mie esigenza.
Alla fine dei lavori decido di distribuire il mio programma sotto forma di use free, quindi solo l'eseguibile senza sorgenti, con una licenza non GPL, posso farlo però la libreria "contabis" la devo includere nella distribuzione sotto forma di sorgente, incluse le mie modifiche, e sotto licenza GPL.
Poi c'è il discorso della  tivoization, protezione del codice tramite firme digitali che ne impediscono l'uso su hardware diversi da quelli autorizzati dal produttore, proibita nella GPLv3, limite aggirabile adottando la GPLv2 visto che l'upgrade della licenza è consentito ma non implicito.
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 45
Posts: 5784
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

leo non sono io a non capire il concetto, e la dimostrazione ti viene dalle precisazioni di alto livello arrivate da astro e pitusso.

In piu' aggiungo che nessuno ha risposto alla domanda,

la devo ripetere ?

Si puo' dare il sorgente solo a chi compra il prodotto ?
perche' se la risposta e' NO come vedi diventa vera la mia seconda affermazione, e cioe' che al primo, unico e solo pezzo venduto, viene meno il mio diritto di non distribuzione.

e' un caso particolare, da un lato io non voglio distribuire il mio codice, e questo se anche urta qualcuno
 resta un diritto inviolabile, dall'altro capisco che se voglio vendere un pezzo devo dare anche il codice.
Ma questo dovere e' solo verso il compratore ?
Alla tua domanda: Dammi le modifiche fatte alla swRTC, Ti posso rispondere: se vuoi il codice compra il prodotto altrimenti non te le do ?
Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

0
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 24
Posts: 2288
Have you mooed today?
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
La GPL è comunque relativa al solo codice di altri che incorpori nel tuo software, quindi solo questo rimane legato alla GPL e lo devi ridistribuire copyleft incluse le eventuali modifiche che hai fatto, però se il resto del codice è totalmente tuo questo, e solo questo, lo puoi distribuire sotto altra licenza a tuo piacere e non necessariamente copyleft.
forse mi son spiegato male, ma questo intendevo.

Riguardo alla mia seconda affermazione (rimanendo in tema GPL), rimando a queste FAQ per approfondimenti:
http://www.gnu.org/licenses/gpl-faq.html#GPLInProprietarySystem
in particolare:

Quote
A system incorporating a GPL-covered program is an extended version of that program. The GPL says that any extended version of the program must be released under the GPL if it is released at all. This is for two reasons: to make sure that users who get the software get the freedom they should have, and to encourage people to give back improvements that they make.

However, in many cases you can distribute the GPL-covered software alongside your proprietary system. To do this validly, you must make sure that the free and non-free programs communicate at arms length, that they are not combined in a way that would make them effectively a single program.

The difference between this and “incorporating” the GPL-covered software is partly a matter of substance and partly form. The substantive part is this: if the two programs are combined so that they become effectively two parts of one program, then you can't treat them as two separate programs. So the GPL has to cover the whole thing.

@testato
Quote
Si puo' dare il sorgente solo a chi compra il prodotto ?
sì, lo puoi anche fare.
Se il sorgente è open, l'acquirente potrà immediatamente dopo pubblicarlo in rete.
Infatti:
http://www.gnu.org/licenses/old-licenses/gpl-2.0-faq.html#DoesTheGPLRequireAvailabilityToPublic

Quote
If I distribute GPL'd software for a fee, am I required to also make it available to the public without a charge?

No. However, if someone pays your fee and gets a copy, the GPL gives them the freedom to release it to the public, with or without a fee. For example, someone could pay your fee, and then put her copy on a web site for the general public.

Considera però che le mie osservazioni son relative a licenze GPL, che si applicano perlopiù a sw.
Lato hw vengono spesso utilizzate altre licenze, tipo le Creative Commons - anche se di base l'obiettivo di queste licenze è il medesimo
« Last Edit: January 23, 2012, 05:30:20 am by pitusso » Logged

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 120
Posts: 9158
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Si puo' dare il sorgente solo a chi compra il prodotto ?
perche' se la risposta e' NO come vedi diventa vera la mia seconda affermazione, e cioe' che al primo, unico e solo pezzo venduto, viene meno il mio diritto di non distribuzione.

Certo che lo puoi fare, però il tuo codice non deve essere sotto GPL, l'obbligo di dare i sorgenti, incluse le tue modifiche, è solo per la parti di codice che sono sotto GPL.
Ti faccio un esempio quasi banale, Android è solo parzialmente sotto GPLv2, e di queste parti sono disponibili i sorgenti, però diverse parti sono realizzate dai produttori dei device e non è detto che siano sotto GPL, infatti spesso sono addirittura closed quindi anche se hai il sorgente del 95% del software non puoi ricompilarlo a meno che non ti scrivi da solo le parti mancanti.
Se hai un device Android e ti vai a leggere la sezione licenze open source dal menu impostazioni puoi scoprire da solo che sono riportate almeno tre diverse licenze, con i indicati i file interessati, tra cui la già citata GPLv2.
Logged

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 120
Posts: 9158
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Considera però che le mie osservazioni son relative a licenze GPL, che si applicano perlopiù a sw.
Lato hw vengono spesso utilizzate altre licenze, tipo le Creative Commons - anche se di base l'obiettivo di queste licenze è il medesimo

Esatto, e poi nulla vieta, almeno con la GPLv2, di legare il software ad un ben preciso hardware, cioè senza quello non funziona, il che permette svariati livelli di protezione anche rilasciando i sorgenti.
Logged

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 325
Posts: 22498
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@testato:
scusa, tu dici:
Quote
Si puo' dare il sorgente solo a chi compra il prodotto ?
Io chiedo: perché, lo distribuisci anche in altra forma?

Inoltre, quello che dice astro non si può applicare ad un firmware, secondo me.
Il pezzo che ha quotato pitusso dice infatti che si possono usare insieme un codice GPL con un codice non-GPL ma le 2 parti di software devono comunicare in una maniera tale che non possano essere considerate parte dello stesso programma.
A me pare che un firmware composto da una parte GPL ed una non-GPL non si possa non considerare un unico programma. O sbaglio?

PS:
a me non piace il concetto di sfruttare il lavoro altrui senza rendere indietro qualcosa. Ecco perché sono a favore completamente dell'opensource e del free software (che è un concetto ancora più aperto di quello dell'opensource).
Logged


0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 45
Posts: 5784
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

come vedi non e' tutto semplice e lineare  smiley
la discussione e' interessante.

anche io sono per l'apertura del tutto, per la liberalizzazione del genere umano, anche se poi questo intacca il mio carattere prettamente geloso e chiuso
E' una lotta che mi porto appresso da sempre, non provo piacere dal fornirti il codice del mio orologio, mentre tu provi piacere a fornirlo a me.
Non so se mai ne usciro', ma riconoscere il problema e' il pirmo passo per risolvero o no ?  smiley

qui si stanno minando le fondamenta dell'open, perche' io avevo sempre creduto che usando la swRTC in un orologio dovevo rilasciare tutto l'orologio in GPL, il che fa progredire l'essere umano, ecc ecc

se non e' cosi' le cose non stanno come credevo e speravo
Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 325
Posts: 22498
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Se tu usi la swRTC in un orologio che vendi/regali sei per certo obbligato a distribuire anche il sorgente. Si torna al discorso che ti ho fatto prima: io non riesco a vedere un firmware come un insieme di programmi a sé stanti. Per me un firmware è un UNICO programma, quindi usare la swRTC ti OBBLIGA a sottostare alla GPL  smiley-razz smiley-razz smiley-razz
Logged


Milano, Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 11
Posts: 3091
Sideralis Arduino!
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

A mio avviso in una piattaforma harware potresti avere parti gpl e parti no. Se ad esempio la parte di un orologio ha un componente rtc esterno, potresti averlo in gpl, mentre potresti non avere in gpl che so, il display. Sbaglio?
Logged

Federico - Sideralis
Arduino &C: http://www.sideralis.org
Foto: http://blackman.amicofigo.com

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 120
Posts: 9158
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Si torna al discorso che ti ho fatto prima: io non riesco a vedere un firmware come un insieme di programmi a sé stanti. Per me un firmware è un UNICO programma, quindi usare la swRTC ti OBBLIGA a sottostare alla GPL  smiley-razz smiley-razz smiley-razz

Allora mi spieghi come è possibile che negli smartphone, e più in generale in tutti i device Android, il loro firmware, e lo è visto che la distro è un rom, è distribuito con almeno tre diverse licenze open source ?  E non sto parlando di parti non essenziali al funzionamento del sistema operativo o non strettamente legate con questo, p.e. l'interfaccia di Android è sotto licenza Apache v2.
Logged

Pages: 1 [2] 3 4 ... 6   Go Up
Jump to: