Go Down

Topic: regolatore velocità ventola tangenziale 220v 60w ac con arduino (Read 1 time) previous topic - next topic

lupastro81

buonasera vorrei regolare la velocità di una ventola di un bruciatore..
l'arduino legge la temperatura da un sensore di temperatura dallas, dsb120 (o qualcosa del genere non ricordo)
e tramite un'uscita analogica 1-5 v mi dovrebbe pilotare un'accozzaglia di componenti elettronici per ottenere questo risultato..

per esempio;

20°C  =  80%
40°C  =  60%
60°C  =  40%
80°C  =  20%
qualcuno l'ha già fatto? per favore mi può indicare un circuito per realizzare quest'aggeggio?!? 

grazie mille


cyberhs

Se non ho capito male, tu vorresti modulare la velocità di un motore elettrico tangenziale collegato ad un ugello di bruciatore.

In pratica vorresti variare la miscela combustibile/comburente.

A parte la pericolosità della cosa, i motori sono solitamente ad induzione (asincroni) e la loro velocità dipende dalla frequenza della tensione di alimentazione.

Per variare le frequenza occorre un inverter, un dispositivo (piuttosto costoso) che consente di variare le frequenza della tensione.

tuxduino

Solo una precisazione: Arduino non ha uscite analogiche, ma PWM. La funzione analogWrite() varia il duty cycle dell'onda quadra in uscita dal pin "PWM-enabled" selezionato.

lupastro81

x tuxduino ,
si mi sbaglio sempre.... pwm!

x cyberhs ,
voglio solo variare il comburente, si tratta di una caldaia a legna a fiamma inversa, e l'elettronica che pilota suddetta ventola è incrostata dei resti di un ratto...!
un dubbio, essendo un ventilatore che a velocità zero richiede coppia zero ,
e poi la coppia sale con andamento quadratico in funzione della velocità, non dovrebbe essere possibile usare una regolazione a taglio di fase?

cyberhs

Se il motore non è ad induzione (asimcrono) ma a spazzole, puoi usare il classico circuito a TRIAC

MauroTec

La regolazione di un motore AC ad induzione approssimabile al tipo detto a gabbia di scoiattolo richiede un circuito generatore di tensione a frequenza variabile come ti hanno già detto...ma ma è possibile usare la parzializzazione di fase in quanto si tratta di una ventola la quale ha un carico meccanico quasi costante. Ci sarà forse qualche problema nella partenza che deve avvenire con l'onda intera e poi ridurla ma poi funziona.

Il problema di quel motore nello specifico è che non hanno alettatura per il raffredamento e nemmeno ventola, vero che la potenza non supera i 150VA ma comunque diventano roventi.

Assicurati che il programma possa verificare la rotazione della ventola attraverso un sensore, solo con lo scopo di segnalare una anomalia.

La velocità dipende dalla tensione, quando tari il ritardo di innesco per far girare la ventola al 50% potrebbe capitare che la tensione di alimentazione sia inferiore al valore che aveva quando hai tarato il ritardo di innesco quindi girerà alla velocità inferiore al 50%.
Tieni conto un'aumento di temperatura del motore, sopratutto verifica il funzionamento senza sfruttarlo per la destinazione di uso o meglio spegni il fuoco.

Se vuoi sperimentare fa pure, ma l'ideale sarebbe una centralina di quelle che si montano nei locali cucina per gestire la ventola aspirazione fumi nel settore ristorazione quindi in ambito professionale, però dovrai anche aprirle e cercare di interfacciarti con arduino, alcune hanno una interfaccia altre solo pulsante più e meno e display a 7 segmenti per mostrare la velocità.

Ciao.
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

Go Up