Pages: 1 [2] 3   Go Down
Author Topic: arduino sostituire a plc industriale  (Read 4613 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Malo ( VI )
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 372
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

1) non so che interdi per interups... ritardi nella comunicazione??
Aehm ...
Mi sono schiarito la voce  smiley-grin


il logo è un plc davvero low cost , ma limitato ... il modulo analogico lo paghi a parte poi ti servira un interfaccia per operatore ...
analogica di entrata e di uscita e i/o configurabili...
Il logo , pur striminzito , un display ce l'ha .
Il modello base ha alcuni ingressi analogici ; per la cronaca li ho usati nel mio impianto per la raccolta dell'acqua piovana , per controllare il livello dei serbatoi
Se fai macchinette come queste ( http://www.mg2srl.com/micro-90-con-tavola-rotante.html o http://www.mg2srl.com/micro90.html ) fai un pannellino , ci fai un "buco" e ci piazzi il logo
Mettiti a farla con l'Arduino e poi mi racconti ....

Io non sono contro Arduino , anzi , altrimenti non sarei qui a scrivere
Sto solo esprimendo delle opinioni frutto di oltre 40 anni di lavoro di cui gli ultimi 25 passati a far macchine che si muovono e quindi oltre il semplice PLC
Logged

Le mie opere : Flusso correnti nell'impianto fotovoltaico http://arduino.webveneto.net/energy_control/     PING ed E.Mail http://arduino.web

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 120
Posts: 9179
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Buona sera...Volevo chiedere se qualcuno ha mai pensato e fatto di sostituire il plc con arduino...

Risposta molto semplice e diretta, non puoi farlo perché Arduino non integra tutti i sistemi di sicurezza e di protezione necessari in un PLC, anche in quelli più semplice.
Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 43
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

per brunol949

bhe siamo tutti qui per imparare quello sicuro...scusami se ti sono sembrato arrogante ...

per astrobeed

molto probalbilmente hai ragiona alla fine arduino è un idea per usi hobbystici e finita li...
grazie a tutti...

Logged

Torino
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 20
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Feci la medesima domanda ad un corso sulle normative e mi venne spiegato che i PLC possono essere utlizzati perché rispondono a specifiche normative di sicurezza che gestiscono gli output in caso di guasto o errore di programmazione.
Una scheda I/O installabile anche su PC, o un microcontrollore come Arduino non garantisce lo stato delle uscite in caso di guasto o errore di programmazione che manda, ad esempio in buffer overflow il sistema.
In questi casi le uscite potrebbero rimanere abilitate e ad sesempio, un motore collegato potrebbe essere lasciato sempre in marcia, con evidenti problemi sulla sicurezza.
Quando domandai come mai la normativa non vietasse specificatamente l'utilizzo di queste apparecchiature nelle applicazioni di automazione, mi risposero che erano talmente fiori argomento che neppure ci pensarono che qualcumno potesse utilizzarle smiley-razz
Infatti i PC vengono utilizzati per la gestione della logica di automazione: immagazzinare dati, dire quale cesta andare a prendere o dove andarla a depositare ma la movimentazione è sempre gestita da un PLC, proprio perché ha un hardware specifico per gestire i malfunzionamenti.

Concludendo.
Utilizzare Arduino per comandare i motori di un'auto radiocomandata va bene, Se si blocca un'uscita e l'automobilina va a sbattere, nessun problema. Se gli fate comandare la valvola di una pressa o un motore da qualche migliaio di Watt, beh. potreste davvero far male a qualcuno.

Spero d'essere stato esauriente.
Logged

Malo ( VI )
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 372
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

per brunol949
bhe siamo tutti qui per imparare quello sicuro...scusami se ti sono sembrato arrogante ...
Mai pensato niente del genere
Il tutto e' seguito da una faccina molto sorridente
Dovuta al fatto degli interrupts che dovresti saper cosa sono visto che lavori con i PLC e quindi una base di conoscenza dovresti averla
Tutto qui
Non uccidermi  smiley-mr-green
Logged

Le mie opere : Flusso correnti nell'impianto fotovoltaico http://arduino.webveneto.net/energy_control/     PING ed E.Mail http://arduino.web

Galliate (NO) Italia
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 180
Sviluppo sistemi software PLC/DCS/SCADA
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Un grossooooo limite di arduino è la sua limitata memoria di lavoro, non paragonabile minimamente al più piccolo PLC in commercio es. CUBLOC

utilizzando le librerie per la comunicazione ethernet, 1wire, I2C, SPI, modbus... resta pochissimo spazio per la programmazione utente...
inoltre vengono meno le sicurezze intrinseche di un sistema PLC.

io sto valutando schede e controllori ARM es. PC104 ma non ho ancora trovato nulla di avvicinabile ad un PLC, sia per quanto riguarda l'interfaccia di programmazione, sia per quanto riguarda l'affidabilità/flessibilità dello stesso.

io sviluppo su siemens S5/S7/PMC/PCS7 ABB.. ecc.. e sinceramente non sostituerei mai un siemens (LOGO) con un arduino...
si sta parlando di mondi completamente differenti e non paragonabili, seppur arduino sia un sistema molto flessibile...

saluti
kattivik76
Logged

kattivik76
Sviluppo e realizzazione  Progetti Arduino
Teamspeack -> Arduino.cc -> 79.38.142.178:9987

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 120
Posts: 9179
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Un grossooooo limite di arduino è la sua limitata memoria di lavoro, non paragonabile minimamente al più piccolo PLC in commercio es. CUBLOC

Il Cubloc è realizzato tramite mcu ATMEGA128 e ATMEGA2561, quindi un Arduino MEGA2560 ha la stessa quantità di memoria e potenza di calcolo.
Esistono PLC realizzati con mcu da 8 bit, come L'ATmega328, senza problemi, dipende da cosa devono fare, non è che per fare un PLC è obbligatorio usare un ARMxx.
Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 5
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

In primis un saluto a tutti voi,
sono nuovissimo del mondo arduino e inizio ora tutto i lpercorso formativo che su internet è bello vasto comunque.
Scusate se mi inserisco in questo argomento, e penso che bisogna discernere i progrmmatori.
Non mi sento, assolutamente, di annoverare tra i PLC un prodotto come il LOGO oppure il MILLENIUM o lo ZELIO.

Questi sono giochi per lo più per ionstallatori.
Si possono fare diverse cose, poi con la versione 7 del LOGO si possono collegarequalsiasi pannello in ethernet e ha finalmente dei timer
in millesimi, quando la versione 6 ha solo centesimi come unità temporale più piccola.
Il logo non funziona a cicli di clock come i PLC e non ha la possibilità di fare funzioni di base come dei rescale di dati analogici.

Insomma è un programmatore logico ma non un PLC.

Arduino seppure piccolo è superiore come possibilità ad un logo.

Cosa gli manca per diventare un PLC ?
a mio avviso un problema è data dall'alimentazione di controllo.  Le tensioni nell'industria sono normalizzate in 24VAC o VDC 23VAC e 400VAC in Europa etc ...

Con arduino io la vedo molto dura controllare un relè di potenza o gestiore la logica di un inverter che accetta 24VDC in ingresso, senza contare che ha un sacco di sensori a disposizione, ma come detto nell'industria funzionano tutti a 24VDC.

Oltrettutto il sui limite è derivato dal tipo diprogrammazione, com'è stato detto, che non prevede blocchi di programmazione secondari dal main o degli interrupt. Forse a questo si potrebbe vedere se l'uso di N arduino potesse sopperiore. Però queste funzioni se non esiste un modo per mettere temporaneamente in freeze la scheda mentre si sta eseguendo un altro processo è inutile.

Per la parte di sicurezza macchina tanto ci sono le centraline esterne che possono gestire le cose, ma questo potrebbe voler dire che si debba aggiungere più centraline che con un PLC perchè queste dovrebbero gestione cose che arduino non fa

Insomma alcune cose si potrebbe implementare per far si che arduino diventi un plc, ma aggiungendo le varie parti penso che il tutto venga a costare come un PLC commerciale. Ne vale la pena ?



Logged

Mirabel
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 3
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

http://tienda.ray-ie.com/open-hardware/53-arduplcm.html
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 38
Posts: 3282
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Comunque farei attenzione a dire arduino e plc a basso costo, io per fare 5 prese comandate via lan ho spes0 160.00+iva all'utente finale che dell'iva non sa che farsene ma la deve pagare sono 193.60 euri  + parecchie ore di programmazione ... ora se uno dovesse venderla ci vuoi fare 150 euro? Quindi 350.00 euro per 5 prese comandate per quanto figata può essere .... chi lo compra?

ciao
« Last Edit: June 21, 2012, 05:15:42 pm by pablos » Logged

no comment

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 3
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Arduino e Netduino e simili non credo siano adeguati a competere con un PLC in ambito industriale vero e proprio. Secondo me però potrebbero trovare il loro ambito ad esembio nella building automation, magari di edifici di dimensione contenuta, dove si vanno a gestire luci e riscaldamenti e comunque utenze meno critiche e dove un failure è meno problematico rispetto a una catena produttiva vera e propria.

In tali casi spesso il cliente finale non è disposto a spendere il costo di un PLC vero e proprio.
Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 1
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

questa ditta inglese ha costruito un macchinario da stampa industriale usando arduino uno

http://paulfurley.com/arduino-isnt-just-for-hackers/

la macchina è certificata CE

arduino utilizzato per pannelli solari

https://twitter.com/raymirabel/status/342897296196911104

su quest'ultimo punto, tanto per chiarire una cosa:

è SOLO in Italia che la burocrazia impedisce una semplice procedura di certificazione per le macchine industriali (che se provocano danno a qualcuno si interpella anche dopo decine di anni il costruttore).
« Last Edit: March 22, 2014, 12:54:58 pm by gnappoman » Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 1
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Si può fare!

Ciao a tutti,

Io questa esperienza l'ho fatta, ho creato una scheda di interfaccia di i/o per arduino UNO e ho equipaggiato delle macchine di trattamento aria. Ho pilotato dei carichi tramite relays a 24V, acquisito ingressi digitali a 24V e sonde di temperatura NTC e ingressi 0..10V.

Ho creato anche un display con tanto di enclosure che comunica con l'unità centrale con protocollo Modbus utilizzato come interfaccia utente.

Sulla regolazione, timer ho usato librerire standard di arduino PID, Timer, comunicazione Modbus, ecc... C'è tutto basta cercare...

Dopo 30 macchine (che fino a prova contraria stanno ancora funzionando) l'azienda per cui lavoro ha optato per hardware commerciale che assicura maggior flessibilità nella gestione degli eventuali ricambi e riparazioni, nonché un'aspetto più professionale.

Non nascondo che il progetto mi ha causato molti mal di testa, ma riflettendo il problema sta nel fatto che il processo produttivo deve essere per forza industrializzato per minimizzare errori e difetti.

Se volete vedere qualcosa ne parlo nel mio blog:
http://automationcorner.wordpress.com/

Attualmente, abbiamo riaperto il cantiere in quanto abbiamo la necessità di acquisire degli i/o dal campo (allarmi, stati, ecc...) per implementare un sistema di monitoraggio sfruttando Arduino Yun (e quindi la flessibilità dell'interfaccia WiFi) e comunicazione / visualizzazione basata su HTML/Javascript/JSON.

Noi abbiamo bisogno di numeri per industrializzare il progetto (la realizzazione di una custodia plastica/metallica professionale è un serio problema realizzarla a costi accettabili)

Se qualcuno è interessato a collaborare contattatemi!

Buona giornata,
Andrea.






Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 45
Posts: 5790
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao Andrea,
molto interessante il tuo lavoro, viste le quantita' basse di enclosure che ti servono potresti pensare ad una stampante 3D e quindi produrre da te anche le scatole.
Seguo il tuo blog  smiley-wink

Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 2
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Cosa ne pensate di questo sistema?.. Se non ho capito male trasforma un Arduino mega in un plc con software di gestione semplice..
http://autoware.com/arduino-logic-controller/
Logged

Pages: 1 [2] 3   Go Up
Jump to: