Pages: 1 2 [3] 4   Go Down
Author Topic: Qualche chiarimento sui relay?  (Read 4302 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Torino
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 20
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Perchè dovrebbe fare un botto?Alla fine non si può usare per dire che si chiude un contatto?
Sono abituato a sentire il professore che dice "cortocircuitiamo x" quando toglie un componente e ci mette un filo, poi forse lo ascolto male io smiley

Non hai capito male. E' un gergo tipicamente utilizzato.
Facciamo un po' di chiarezza.
Cortocircuito, definizione:
Un cortocircuito si verifica su un circuito guasto quando due parti dell'impianto con tensioni diverse vengono a contatto, a causa di un cedimento dell'isolamento, tramite una resistenza nulla o comunque trascurabile.
L'aggettivo "guasto" è principalmente utilizzato per far comprendere la diffeenza con il sovraccarico che invece si verifica su un circuito "sano".
Quindi quando due perti dell'impianto che normalmente hanno tensioni diverse, ad esempio fase V=230VAC e Terra V=0V vengono a contatto a causa di "un cedimento dell'isolamento", ovvero se si spela un cavo (il termine filo e cordina non sono molto corretti da utilizzare).
Otteniamo quindi, per la legge di Hom V=R*I (v= tensione 230VAC, R= resistenza (espressa in Hom) e i=corrente (espressa in Ampere)) ed invertendola per ottenere la corrente abbiamo: I=V/R.
Dalla formula vediamo che per qualunque valore di V, se poniamo R=0 ("resistenza nulla o trascurabile" ricordate?) avremo un valore i corrente (I) che tende ad infinito. Una corrente molto alta provoca tanto calore, quindi farete fondere transistor, fumare alimentatori e magari riuscite a darfuoco alle tende della finestra.
Per farla breve: cortocircuito=male. brutto, cacca smiley-grin

Questa la spiegazione semiseria.
Per tornare al tuo professore. Quando si parla di cortocircuitare due parti di un impianto o circuito ci si limita alla parte della definizione "a contatto tramite resistenza nulla..." che è esattamente quello che dici tu, ovvero togliere magari una resistenza (prima due punti erano a contatto tramite una resistenza non nulla ed ora la resistenza è diventata nulla).
In quanto casi di studio che servono per imparare, di solito la domanda successiva è: "Che accade se cortocircuito il punto A con il B?
Magari c'è un'altra resistenza oppure avviene un cortocircuito smiley-grin

Ho scritto più di quanto mi ero ripromesso all'inizio. Spero comunque d'essere stato d'aiuto. Ciao.
Logged

Capo d'Orlando
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 725
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Che ne dite di questi? Ok che sono in canada però hanno due bobine se non sbaglio e la potenza nominale da datasheet è di 140mW quindi 28mA @5v

Grazie lupusimprobus smiley
Per farla breve: cortocircuito=male. brutto, cacca smiley-grin
Citazione che rimarrà nella mia mente per secoli smiley-grin
« Last Edit: February 21, 2012, 07:00:24 am by sciorty » Logged

Firenze (Italy)
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 229
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Per farla breve: cortocircuito=male. brutto, cacca

@lupusimprobus:  Fantastico !  smiley-wink
Logged

Firenze (Italy)
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 229
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@sciorty: Sembrano davvero latching.... e sono interessanti.

Di dove sei ? Perchè quasi quasi, se ne ordini per te, potresti aggiungerne una dozzina per me (così risparmiamo sul trasporto, di questi tempismiley
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 39
Posts: 3391
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non volevo scatenare un dibattito sul cortocircuito, però c'e' da precisare che il termine dice "circuito corto", ristretto, privo di resistenza, quando la resistenza nel circuito è 0 o vicina allo 0 la corrente tende a infinito, quindi il botto!!!

Mi permetto di dissentire sul prof, visto che lavoro con BT, 220, 380, e a volte con 15-20Kv in gabina di media, che il cortocircuito si spera non avvenga mai.
Se il prof. dice cortocircuitiamo il pulsante o l'interruttore è sbagliato, il pulsante o l'interruttore si chiudono .... "chiudiamo ora l'interruttore con un ponte", "chiudiamo il circuito".
Cortocircuitiamo la resistenza per simulare ...bla bla bla..... è corretto perchè è sott'inteso che vi è una differenza di potenziale ai capi di essa (una potenza attiva dato che c'e' sia tensione che corrente). Visto che la scuola dovrebbe prepararti  al mondo del lavoro quando vedi il prof gli dici "ciccio quando parli di cortocircuiti, vedi di essere più chiaro!!!" ahahahahahhaha

ciao
« Last Edit: February 21, 2012, 04:03:04 pm by pablos » Logged

no comment

Capo d'Orlando
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 725
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@sciorty: Sembrano davvero latching.... e sono interessanti.

Di dove sei ? Perchè quasi quasi, se ne ordini per te, potresti aggiungerne una dozzina per me (così risparmiamo sul trasporto, di questi tempismiley

Io sono della provincia di Messina purtroppo (purtroppo per te si intende!).
Comunque avrei voluto prenderli per usarli in qualcosa di serio, in futuro. Perora ne ordino uno o due dall'italia per fare delle prove, tipo questo. Dovrebbe assorbire intorno ai 140 mA..con i 5V di arduino e il bjt ce la faccio?



Hahaha non voglio farne una causa al professore, è un tipo bravo e che si da da fare!
Comunque si, lui l'ha usato solo per dire che si toglie la resistenza o la batteria (anche se mi pare di capire che per l'ultimo non è appropriato).
Logged

Capo d'Orlando
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 725
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Rieccomi!

La settimana scorsa mi sono arrivati i due relè e mi sono messo al lavoro! Faccio accendere una lampadina tramite un iPod touch smiley
Vorrei mettere il video su youtube ma così senza spiegarlo mi sembra inutile, vorrei fare una specie di tutorial. In fondo anche se ci sono già vale sempre la pena contribuire per la comunità no ?

A questo punto vorrei mettere un varialuce sulla lampada o qualsiasi cosa sia. Ho visto dei post e magari quando ho tempo li leggo bene!

Perciò che ne dite di questi relè? Ne posso ordinare un paio per utilizzarli in futuro oppure devo stare attento su qualche cosa?
Il mio obiettivo sarebbe di riuscire ad utilizzarne, chesso', 10 sulla stessa scheda, senza alimentazione esterna visto che richiedono un impulso di pochi mA.

Grazie ancora smiley-grin
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 266
Posts: 21671
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Reggono poca corrente.
Ciao Uwe
Logged

Capo d'Orlando
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 725
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Reggono poca corrente.
Ciao Uwe

Intendi sulla bobina o sui contatti? Sui contatti sono 2A, mentre sulla bobina reggono 140mW che a 5V sono 28 mA giusto? I pin ne erogano 40, me la cavo con qualche resistenza(?). Scusatemi i probabili errori ma...

Comunque ci sto andando con i piedi di piombo perché ho visto degli schemi in cui si usano per fare dei "set" e "reset".
Ma fondamentalmente è un ralay costituito da due bobine le quali non hanno nulla a che vedere tra di loro? Nel senso, posso dare un impulso alla prima bobina e si chiude il contatto, gliene do un'altro e si apre? Come se fosse un relay che ne racchiude due, ciascuno a singolo contatto?
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 47
Posts: 5914
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Lavorare su circuiti sottoposti a tensione di rete (110/220/380V) è PERICOLOSO.
115V/230/400V  smiley-wink
Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Capo d'Orlando
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 725
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Per la cronaca smiley

I relay mi sono arrivati, sono piccolissimi e la bobina è alimentabile direttamente da un pin di arduino !
Essendo a doppia bobina, se la bobina A è eccitata e la B è chiusa avrò i contatti NC ed NO rispettivamente aperti e chiusi. Il processo si inverte quando la bobina B è eccitata e la A è chiusa.

Per il momento uso due uscite digitali di arduino, ma vorrei arrivare a pilotare tutte e due le bobine con un solo pin, in fondo devo avere 0-1e 1-0. Credo sia possibile con un bjt però non avrebbe senso, li ho presi bistabili proprio per dargli un colpetto e staccare l'alimentazione della bobina! E quindi avere 0-1 e subito 0-0 oppure 1-0 e subito 0-0.. non so se mi spiego smiley
Logged

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22817
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non si deve mai collegare un carico induttivo direttamente ad un pin di Arduino. Vale per i relay, vale per i buzzer, ecc.. Interponi sempre un transistorino.
Logged


Capo d'Orlando
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 725
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non si deve mai collegare un carico induttivo direttamente ad un pin di Arduino.

Vabeeeenee smiley-sad Ma, più precisamente, perchè?
Per quanto riguarda il transistor: Ho usato dei 2N222 e, seguendo uno schema, ho messo una resistenza da 1K tra pin digitale e base.. ma perchè proprio da 1K? Sul datasheet non ho saputo guardare più di tanto..
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 47
Posts: 5914
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Leo la situazione e' diversa,

il transistor si usa quando non hai abbastanza corrente a disposizione, se questi sono rele' che assorbono ad esempio 20mA va bene collegarli senza transistor (non ho guardato il datasheet, e' un discorso generale)
Il problema induttivo invece e' diverso, si creano degli spikes durante l'uso del rele', e quindi si usa un diodo di protezione, un 1n4148 va benissimo, essendo molto veloce

x sciorty: se era tua intenzione dare "un colpetto e via" hai sbagliato rele'. non ti serve un bistabile, ma un "SALTERINO", ad esempio finder, che a rotazione con un solo pin, passano da 0 a 1 e viceversa

con questo tipo qui devi usare 2 pin o appunto un transistor esterno
Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22817
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Il diodo è implicito usarlo, l'ho dato per scontato proprio perché serve per scaricare le tensioni indotte. Ma il transistor è sempre bene usarlo per isolare  il pin, sia da assorbimenti eccessivi sia anche da errori di montaggio, corti ecc...
Questo è quello che mi avete insegnato voi  smiley-wink
Logged


Pages: 1 2 [3] 4   Go Up
Jump to: