Go Down

Topic: Topic permanente di programmazione newbie (Read 33 times) previous topic - next topic

leo72

Con la EEPROM peggio perché sono solo 1024 byte.
Usa la Flash con PROGMEM, è l'unica soluzione praticabile. Non puoi crearti 1,5 kB di tabella in memoria, devi pensare che nella RAM ci stanno poi anche tutte le variabili create a runtime dal tuo sketch per cui se va in carenza di risorse poi il programma potrebbe avere comportamenti strani come variabili con valori strani od altro. E non mi pare il caso visto che devi flashare dei fuse.

Michele Menniti


Con la EEPROM peggio perché sono solo 1024 byte.
Usa la Flash con PROGMEM, è l'unica soluzione praticabile. Non puoi crearti 1,5 kB di tabella in memoria, devi pensare che nella RAM ci stanno poi anche tutte le variabili create a runtime dal tuo sketch per cui se va in carenza di risorse poi il programma potrebbe avere comportamenti strani come variabili con valori strani od altro. E non mi pare il caso visto che devi flashare dei fuse.

OK studierò questo comando e gli array, insomma prima sbatto un po' la testa e poi chiederò aiuto, mi pare più giusto, anche perché così si impara sul serio, lo sto vedendo con Astro con la storia delle signature, essere riuscito a leggere il primo bye sia in P che in S è un ottimo risultato e mi ha aiutato a capire i passaggi che mi ha poi suggerito Astro. Ora con l'S devo ancora tentare, perché penso di aver capito il meccanismo, in questo modo ho imparato le tecniche ed il modo in cui vanno lette ed applicate quelle tabelle, un bel risultato per usi futuri!
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72

Posso farti una domanda? Ma perché implementare le firme di 100 micro se poi sui tuoi zoccolini ce ne andranno qualche decina, non di più? Tutti i micro non DIP nonché quelli non supportati dall'IDE sono tagliati fuori dalle mani dell'hobbista medio, dall'utente di Arduino per intendersi. Penso potresti ridimensionare il progetto e circoscrivere i dati ai soli chip che poi possono essere manipolati.

Michele Menniti


Posso farti una domanda? Ma perché implementare le firme di 100 micro se poi sui tuoi zoccolini ce ne andranno qualche decina, non di più? Tutti i micro non DIP nonché quelli non supportati dall'IDE sono tagliati fuori dalle mani dell'hobbista medio, dall'utente di Arduino per intendersi. Penso potresti ridimensionare il progetto e circoscrivere i dati ai soli chip che poi possono essere manipolati.

Infatti è quello che alla fine farò; l'idea è che uno strumento di questo tipo ha delle belle potenzialità anche al di fuori del campo hobbystico, quindi prevedere tutti i tipi di PDIP potrebbe avere una sua valenza. La cosa che mi stimola, ma non è momento, ora devo pensare solo alla pubblicazione e ho tempi abbastanza stretti, è il fatto che a forza di leggere quel DS mi sono fatto l'idea che forse è possibile programmare un micro con la modalità HVPP o HVSP, e non mi riferisco solo ai fuse, però non ho approfondito, ma se fosse vera questa cosa, con l'opportuno software diventerebbe un vero e proprio programmatore AVR $) $) $), sarebbe bello no?
Ma siccome tutto dipenderebbe dal firmware, inutile prevedere qualcosa che per ora non posso fare, quindi mi limito ai 25 modelli che ho descritto nella Tabella che allegherò, più qualche altro (p.es. le varianti ATmega328 noP e similari, le varianti V, A, AP), alla fine penso saranno una quarantina, penso di potercela fare.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72

Beh, si tratta tutto di firmware alla fine.
L'USBtinyISP usa un Tiny2313 per programmare i micro, l'USBasp usa un ATmega8, l'Arduino usa un Atmega8U2. Cambiano i direttori d'orchestra ma la musica è la stessa.

Go Up