Go Down

Topic: Arduino minimale: è giusto così? (Read 1 time) previous topic - next topic

brunol949

Ma una volta fatto questo circuito
Effettuato il caricamento del loader qualora fosse vergine
Si dovra' pure caricarci uno sketch
Usando questo oggetto http://www.robot-italy.com/product_info.php?cPath=119_155&products_id=832  ed avendo visto che nello schema del 2009 il reset risulta collegato a DTR e RTS sara' necessario replicare quei collegamenti ?
Come interagisce il reset con il ciclo di caricamento dello sketch ?
Forse e' piu opportuno dotarsi di questa http://arduino.cc/en/Main/USBSerial

Ciao

Le mie opere : Flusso correnti nell'impianto fotovoltaico http://arduino.webveneto.net/energy_control/     PING ed E.Mail http://arduino.web

astrobeed


pag. 4


Questa nota fa riferimento al fatto che gli out digitali dei pin abbinati al ADC prendono l'alimentazione da Avcc, ovvero se usi questi pin come normali out digitali ti conviene collegare Avcc direttamente a Vdd.



Michele Menniti

Quindi, riepilogando, se non si prevede di usare l'ADC allora Vcc e Avcc vanno collegati assieme, in caso contrario vanno disaccoppiati, ecco perché Arduino dà sempre piccoli problemi con le letture analogiche :smiley-mr-green:
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

astrobeed


Quindi, riepilogando, se non si prevede di usare l'ADC allora Vcc e Avcc vanno collegati assieme, in caso contrario vanno disaccoppiati, ecco perché Arduino dà sempre piccoli problemi con le letture analogiche :smiley-mr-green:


Arduino è general purpose, spesso in fase di progetto è necessario scendere a compromessi sacrificando le prestazione in favore della versatilità.
Non a caso ho indicato lo schema ottimale general purpose dove puoi usare i pin sia come input ADC che come out digitali che quello ottimale per l'uso del ADC, in questo caso non è che non si possono usare gli out digitali per i pin del ADC, però la presenza della R su Avcc limita la massima corrente disponibile su questi pin.
In tutti i casi lo schema ottimizzato per l'ADC non crea problemi se i relativi pin sono utilizzati come segnali digitali e non come driver per device che richiedono picchi rilevanti di corrente come il gate di un mos.

Michele Menniti

Chiaro come il sole a mezzogiorno XD
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72


Versione con disaccoppiamento di Avcc, poi ci sarebbe da fare un discorso per la separazione tra GND e AGND, ma ve lo risparmio  :)



Una domanda. Tempo fa proprio io segnalavo i pin 20 e 22 come AVCC e AGND e tu mi dicesti che non esisteva un AGND ed un GND ma solo un'unica massa. Ora però ritorna fuori questo discorso di AGND. Ma allora, sono la stessa massa o no?

astrobeed

#36
Mar 07, 2012, 07:22 pm Last Edit: Mar 07, 2012, 07:24 pm by astrobeed Reason: 1

Una domanda. Tempo fa proprio io segnalavo i pin 20 e 22 come AVCC e AGND e tu mi dicesti che non esisteva un AGND ed un GND ma solo un'unica massa. Ora però ritorna fuori questo discorso di AGND. Ma allora, sono la stessa massa o no?


Qui il discorso si fa complesso e delicato, prima di tutto dipende dal modello di micro se è presente o meno un pin Agnd, ovvero massa analogica, però a differenza del pin Avdd che è non in contatto diretto con il pin Vdd, se misuri con un multimetro tra i due trovi solo la presenza di una giunzione a semiconduttore, Agnd e Gnd sono in contatto elettrico quasi diretto, al massimo trovi una resistenza di 0.1 ohm tra i due.
In pratica la massa analogica è una cosa che si risolve a livello di pcb e non a livello di IC dove la differenza tra i due pin è solo il punto dove sono collegati fisicamente sul chip e sono tra loro fisicamente in contatto attraverso il chip stesso.
Solo in certi IC mix modo (analogico+digitale) molto particolari c'è una reale distinzione tra massa analogica e digitale del chip stesso, ma non è il nostro caso.

leo72


Go Up