Go Down

Topic: [WIN] Aggiornam. compilatore IDE 0022-0023-1.0 all'ULTIMA VERSIONE ATMEL (Read 59699 times) previous topic - next topic

leo72

@Brain:
guarda che questi problemi li hai anche tu, se usi i pacchetti non patchati. Ne sei "limitatamente" immune perché usi la versione distribuita con l'IDE. Ma anche tu hai il bug dello sketch sopra ai 64K  :P

@Menniti:
ecco, appunto. Meglio la gogna che cambiare SO  ;)

PaoloP


E' solo una mia impressione o è un pochino più veloce la fase di compilazione, con l'aggiornamento ?   :smiley-eek:

Più veloce non so, però il blink occupa 1002 byte. (non ricordo quanto occupasse prima)

BrainBooster

...io ho sempre sostituito la versione distribuita con l'ide con l'ultimo winavr
Quote
Ma anche tu hai il bug dello sketch sopra ai 64K  smiley-razz

:D ma quando mi capiterà passerò su avrstudio  :smiley-yell: :smiley-yell:

leo72


...io ho sempre sostituito la versione distribuita con l'ide con l'ultimo winavr
Quote
Ma anche tu hai il bug dello sketch sopra ai 64 ]:DK  smiley-razz

:D ma quando mi capiterà passerò su avrstudio  :smiley-yell: :smiley-yell:


Vuoi che ti ripeta la mia avversità per Atmel che NON supporta Linux con un'IDE come si deve, come fa Microchip con il suo software?

Michele Menniti



...io ho sempre sostituito la versione distribuita con l'ide con l'ultimo winavr
Quote
Ma anche tu hai il bug dello sketch sopra ai 64 ]:DK  smiley-razz

:D ma quando mi capiterà passerò su avrstudio  :smiley-yell: :smiley-yell:


Vuoi che ti ripeta la mia avversità per Atmel che NON supporta Linux con un'IDE come si deve, come fa Microchip con il suo software?

beh, però, questo no, quello no, quell'altro nemmeno, mi sembra un po' una lotta contro i mulini a vento quella degli utenti linux, insomma tolto il fatto che non si prendono virus forse si spiega perché siete ancora a livelli percentuali ridicoli nel parco installato mondiale :smiley-mr-green:
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Quote
Potrebbe essere, e ripeto potrebbe, che la mia procedura per il trapianto della toolchain Atmel funziona anche sotto Linux, però non posso garantirti nulla, magari saltano fuori problemi strani legati a qualche dipendenza esterna alla toolchain stessa.


Ho qualche domandina:
Ho scaricato la toolchain da atmel più gli header il tutto in versione sorgente e ho scoperto che si tratta di Avr32 che evidentemente si può compilare anche per 8 bit, ho scoperto anche che la toolchain viene sono forma di patch per gcc & company. E giusto quello che ho scritto oppure ho scaricato la cosa sbagliata?

@Leo
Posso dirti da reminescenze di debian/ubuntu che creare pacchetti deb non è difficile se usi i pacchetti sorgente ed il file .desc originali. Es scarichi i sorgenti di gcc e il file .dsc ed eventuale file diff, poi usi dpkg-buildpackage come è descritto qui http://www.debian.org/doc/manuals/maint-guide/build.it.html. Tuttavia così avvii la compilazione sul tuo PC e ricrei i pacchetti originali, invece a te serve applicare le pacth, queste devono essere riunite tutte in un file .diff e allora dpkg applica le pach compila e crea i pacchetti binari pronti da installare.

In teoria dovresti installare il tutto sotto usr/local, avr-libc, binutils, e gcc di default installano a partire da /usr/local ma è anche possibile dire il percorso di installazione scrivendo make DESTDIR=/your/path install. Però rimane il problema di fare capire a L'ide arduino che deve usare la toolchain in /usr/local e qui io mi fermo, ha ricordo che la versione 1.0 permette di personalizzare la toolchain, almeno così ho letto.

Ok ora vedo nel dettaglio cosa ho scaricato.

Ciao.

Cattivo ]:D
Quote
beh, però, questo no, quello no, quell'altro nemmeno, mi sembra un po' una lotta contro i mulini a vento quella degli utenti linux, insomma tolto il fatto che non si prendono virus forse si spiega perché siete ancora a livelli percentuali ridicoli nel parco installato mondiale smiley-mr-green


Noi intanto non formattiamo mai per necessità, ma solo per scelta. Noi comandiamo il nostro PC ed esso non prende iniziative. Noi installiamo più sistemi operativi in diverse partizioni. Noi avviamo la distrò da DVD così da prendere i dati che altri "sistemi" non riescono più a vedere. Noi non facciamo il defrag, perchè se sei ordinato quando i dati entrano nel disco non serve il defrag. Noi leggiamo minimo 6 tipi di file system stranieri, pensa te anche ATARI ST. Noi montiamo (simbolicamente) i nostri dischi e partizioni e li smontiamo quando non servono, così il sistema va più rapido ed è più sicuro, noi possiamo consentire il montagio ad un'utente o ad un gruppo, chi non ha la password non può vedere/cancellare quel disco, tanto che non si accorge che è installato sul sistema. Potrei anche continuare, ah dimenticavo ma lo hai detto siamo immuni da virus e non abbiamo le aborton antivirus che ci succhiano risorse.

Ciao.

AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

leo72

@Mike:
Anche tu, Bruto?!?  :smiley-eek:

A parte gli scherzi, mi pare che questo post sia stato aperto da voi utenti Windows, non da me. Che poi la gente neghi i problemi di Windows è un altro paio di maniche.  :P
Voi utenti Windows i problemi di cui parlo con avr-gcc non li sapete neanche perché solo l'1% aggiorna la toolchain, tutti usano quella distribuita con l'IDE. Non parliamo poi del fatto che il problema non è di Linux ma di chi sviluppa avr-gcc: è come dire che una macchina è pericolosa perché può uccidere un pedone e non si dice chiaramente che il problema è di chi quella macchina la guida e la manda addosso ad una persona  ;)
Perché allora non parlate di tutte le persone che si lamentano su questo forum che hanno Windows? Non mi pare che la percentuale sia di molto inferiore a quella degli utenti Linux  :P

Cmq non voglio fare guerre di religione, io mi tengo il mio Linux e sono molto felice della scelta. E chi non ha provato una cosa non può permettersi di criticarla ;)

leo72

@Mauro:
se hai scaricato lo script di quel Bingo6xx avrai notato che scarica sia i sorgenti che le patch, poi compila tutta la toolchain. Il problema è poi dividere le cose nei vari pacchetti, non è la creazione degli stessi. Nel senso che queli script fanno un calderone unico, non so cosa vada nel pacchetto binutils-avr, in quello avr-gcc ecc..
Oggi ho provato a prendere tutto il compilato e ad infilarlo nell'albero della cartella dell'IDE ma non so se poi così l'IDE continua a compilare con la toolchain che trova nel sistema oppure con quella contenuta nell'IDE, se ovviamente ne è capace. Ora è tardi, domattina mi devo alzare alle 5:15 per andare a lavorare e non ho voglia di fare altri test. Poi, oltretutto, quegli script compilano avr-gcc 4.5.x, che non è l'ultima versione e contiene il bug della Flash >64K. E non mi va di menarmel più di tanto per avere un prodotto che continua ad essere buggato.

Michele Menniti

Brrr, una cosa è certa, qualcosa vi rode visto che tutti i linusiani siete permalosissimi in materia, e questo è innegabile.
Hai ragione, non si deve criticare una cosa che non si è provata, ma io stavo coglioneggiando senza sapere a cosa andavo incontro, Mauro mi ha perfino definito cattivo  :(
Comunque non devi nasconderti dietro un vetro, tanto ti vedono tutti :smiley-yell: vioè questo Topic NON è stato aperto per problemi di Windows, come ben sai io non ho mai avuto nulla da lamentare in proposito, ma solo perché volevo far funzionare un tiny4313, quindi non barare e cita altri Topic per dimostrare le tue ipotesi  ;)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

BrainBooster

io non volevo scatenare guerre sante :), fra l'altro io uso entrambi i sistemi a seconda delle esigenze e non sarei così assolutista sia in un senso che nell'altro.
Ricordo solo che il pc dovrebbe aiutarvi nei lavori non essere un impedimento, e quando lo diventa significa che forse non si sta usando lo strumento giusto nel contesto giusto.
:smiley-yell: il mondo non è mai tutto nero o tutto bianco, e non credo che quello dei S.O. faccia eccezione ;)

leo72

@Mike:
Il fatto che noi utenti Linux sembriamo acidi deriva dall'essere in minor numero rispetto agli utenti Windows. Dobbiamo convivere quotidianamente con i produttori HW e SW che ci snobbano deliberatamente perché hanno accordi commerciali con Microsoft e non possono/vogliono rilasciare i loro prodotti con driver per il Pinguino o con versioni apposite per questo SO. Se a ciò ci aggiungiamo gli sberleffi di chi conosce solo Windows, beh hai il quadro completo  ;)

In quanto hai post, basta che andiate a leggervi le richieste di aiuto degli utenti Windows, non solo in questa sezione italiana (poche ma ci sono periodicamente, una è quella a cui ho risposto proprio ieri di un utente che lamenta un'attesa biblica prima che parta la compilazione) ma nella sezione internazionale del forum. Lì è pieno, perché il numero di utenti porta anche ad un certo numero di segnalazioni  :P

leo72


io non volevo scatenare guerre sante :), fra l'altro io uso entrambi i sistemi a seconda delle esigenze e non sarei così assolutista sia in un senso che nell'altro.
Ricordo solo che il pc dovrebbe aiutarvi nei lavori non essere un impedimento, e quando lo diventa significa che forse non si sta usando lo strumento giusto nel contesto giusto.
:smiley-yell: il mondo non è mai tutto nero o tutto bianco, e non credo che quello dei S.O. faccia eccezione ;)

Nessuna guerra santa. Non ho astio nei confronti di chi critica il mio SO. Generalmente rispondo solo quando qualcuno tira in ballo la cosa in modo esplicito ma lo faccio sempre sapendo che comunque l'amicizia è prima di tutto e la critica deve essere lucida e fondata su basi e non su simpatie d'uso.

Detto questo, io uso un sistema, Linux, che mi permette di lavorare bene e di essere del tutto libero. Se poi mancano alcuni strumenti a questo sistema la colpa non è del sistema ma degli sviluppatori. Ripeto: Microchip supporta Linux, cosa costa ad Atmel fare altrettanto? Non è una mancanza di Linux, ma di Atmel.

BrainBooster

Io credo che la radicalizzazione del concetto di sistema operativo, porti a delle storture.
Perchè limitarsi ad usare un solo S.O.? (io mi sento più libero a poter usare tutto )
Permè il sw che c'è in un computer è come la cassetta degli attrezzi, se scegli l'attrezzo giusto per fare il lavoro, fai prima ed ottieni risultati migliori , nulla vieta di usare gli attrezzi sbagliati volutamente, magari si riesce comunque ad ottenere dei risultati, molto più faticosamente ma poi le conseguenze si notano :)
e questo , ripeto, vale per tutti i S.O..

astrobeed


 :smiley-yell: il mondo non è mai tutto nero o tutto bianco, e non credo che quello dei S.O. faccia eccezione ;)


Non posso che essere d'accordo con quello che dici, non esiste il S.O. perfetto a seconda del contesto d'uso c'è quello più adatto, ci sono cose per le quali non userei mai Windows, p.e. un server di rete, e altre per le quali non userei mai Linux, p.e. un sistema di controllo di alto livello.
Vorrei far notare che in ambito industriale il sistema operativo più utilizzato in assoluto è Windows CE, che è un vero RTOS e gira anche su ARM, e XP embedded, qui non esistono accordi commerciali con i produttore dell'hardware, la scelta del sistema operativo da utilizzare è esclusivamente del progettista e tutte le SBC ad uso industriale dispongono di driver per Windows, Linux e altri S.O. di tipo RTOS che sono un mondo a se stante.
Non capirò mai la rigidità di alcune persone nel voler ritenere il loro S.O. preferito il migliore in assoluto in qualunque contesto, è solo chiusura mentale.
Giusto per il discorso virus e la presunta immunità di Linux, nulla di più falso, Linux è vulnerabile quanto qualunque altro sistema operativo, la differenza la fa solo la diffusione, chi scrive malware preferisce colpire il 90% del parco pc piuttosto che un 5% Linux e altrettanto MAC.
La prova è che adesso cominciano a circolare vari malware, finalizzati al furto dei dati personali o chiamare numeri a tariffe speciali, per Android che è diventato il S.O. operativo più diffuso sugli smartphone, è facile da colpire perché non ci sono i severi controlli che fa Apple sul suo market.


BrainBooster

quoto in toto astrobeed.
aggiungo :)
@Leo ogni tanto lo fai un giro con chkrootkit?  :smiley-yell: non esistono mica solo i virus ;) mai abbassare la guardia...

Go Up