Go Down

Topic: [Special Needs] Iniziare con Arduino (Read 4 times) previous topic - next topic

NothingImpossible

Perdonate l'assenza, sono stato fuori città (vivo a Catania).

Oggi sono stato colto da un'illuminazione. Un progetto su cui vorrei davvero lavorare.

Vi spiego l'esigenza:

non avendo alcuna facoltà di movimento, anche la notte, mentre in teoria si dovrebbe dormire, nasce il bisogno di dovermi riposizionare nel letto ogni tot ore (per evitare decubiti e cose del genere). Finora da circa 30 anni ho sempre adottato il metodo più semplice di tutti, la voce.
Gli unici inconvenienti sono due, cioè che c'è il rischio di non esser sentito, e la presenza costante di una figura in camera mia.

Ecco l'idea:

intanto il nome, Sistema notturno di chiamata a distanza ad attivazione oculare, è molto ispirato all'eye tracking.
Dunque, una micro fotocellula (non so se esiste) posta davanti agli occhi capta il movimento apri-chiudi delle palpebre, ad esempio, dopo 3 colpi si attiva un campanello posto in una camera attigua; penso servirebbe un modulino tipo wifi per trasmettere il segnale di chiamata e un altro per riceverlo connesso alla campanella.

Vorrei capire quanto sia fattibile questa idea,
Grazie!

lollotek

beh, c'è da considerare che ti dovresti tenere qualcosa addosso o cmq molto vicino, però mi viene da pensare per forza a qualcosa che si debba indossare, e quindi forse un po' fastidioso.
Altra cosa sarebbe che se il sistema si basasse su sorgente video, con arduino sarebbe dura perché non è potente abbastanza per star dietro ad un flusso video. In ogni caso mi pare una strada un po' complessa, ma percorribile con mezzi come pc, webcam infrarossi (se dormi penso che tieni la luce spenta!) e programmazione con openCV.

Perché non mantenere la voce, senza però il bisogno di gridare? fare quindi uno strumento che se avverte suoni di un certo volume per pochi secondi allora attiva un suono.

Il wifi te lo sconsiglierei, perchè costa e non è banale da implementare, ti direi di andare grezzo e prendere uno di quei citofoni senza fili. al posto del pulsante ci metti un bel fotoaccoppiatore pilotato con arduino ed il gioco è fatto !!

Poi io non sono un espertone, se ho detto boiate qualcuno mi fermi !!

uwefed


...
Perché non mantenere la voce, senza però il bisogno di gridare? fare quindi uno strumento che se avverte suoni di un certo volume per pochi secondi allora attiva un suono.
...

Quel aggeggio esiste nel comercio e si chiama babyfon.  ;) ;) ;)

@NothingImpossible
Se ho capito bene vuoi Tu quando Ti svegli chiamare chi Ti riposiziona?
Non deve essere una cosa che parte dal Tuo auiuto che Ti cambia posizione ad intervalli fissi senza il Tuo intervento?
Non hai un materasso antidecubito?

Ciao Uwe

MauroTec

Quote
Ecco l'idea:

intanto il nome, Sistema notturno di chiamata a distanza ad attivazione oculare, è molto ispirato all'eye tracking.
Dunque, una micro fotocellula (non so se esiste) posta davanti agli occhi capta il movimento apri-chiudi delle palpebre, ad esempio, dopo 3 colpi si attiva un campanello posto in una camera attigua; penso servirebbe un modulino tipo wifi per trasmettere il segnale di chiamata e un altro per riceverlo connesso alla campanella.

Vorrei capire quanto sia fattibile questa idea,
Grazie!


mmmmm..... temo che questa è una applicazione per cui Arduino non è portato. Intanto non mi viene in mente alcuna fotocellula o sensore in grado di interpretare i movimenti oculari e neanche per le palpebre. Poi c'è da considerare che ti trovi in ambiente con scarsa luminosità per cui ci vorrebbero gli infrarossi.

Ora però io mi chiedo visto i tuoi impedimenti come fai a scrivere sul forum, c'è qualcuno che lo fa per te, oppure hai un sistema di navigazione internet assistita da voce. Nell'ultimo caso potresti sfruttare il PC con l'interpretazione vocale e un piccolo programma che invia dati o in rete oppure su usb. Allora via usb ci potrebbe essere un board Arduino.

Tempo addietro mi stavo rincoglionendo molto appresso a festival & company. Ero riuscito a navigare tramite voce e a far leggere un documento al PC, ma il principale problema era la scarsa quantità di parole riconosciute da festival, allora il rincoglionimento derivò perchè mi ero messo in testa di capire il linguaggio fonetico e l'analizzatore lessicale ecc. e sono arrivato ad un livello di comprensione di circa lo 0.1% sfruttando tutte le mie risorse mentali e poi mi sono reso conto che ci vogliono tante competenze che normalmente non risiedono tutte nello stesso individuo.

Vero c'è OpenCV, ma c'è da vedere come si comporta con camere IR, in teoria dovrebbe mostrare immagini bianco nero. Purtroppo ho i miei limiti come tutti, tempo e zucca.

Ciao.
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home


Go Up