Pages: [1] 2 3   Go Down
Author Topic: mini fornelletto per temperare cioccolato  (Read 2334 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 203
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Salve.
Volevo costruire un mini fornetto per temperare il cioccolato.
Siccome la quantita' di cioccolato non sara' eccessiva, 250 grammi, e che il range di temperature sara' sui 27-45°C, pensavo di orientarmi sulle Celle di Peltier.
Volevo pero' chiedere se ci sono altri modi per sottrarre calore, oltre le Peltier e un comune compressore con relativo liquido refrigerante. Resta pero' il fatto che dopo avere portato il cioccolato a 27°C, lo devo riportare poi a 31°C. Quindi occorrerebbe anche un qualcosa che riscaldi. Mentre con la Peltier avrei tutte e due le cose.
Poi volevo chiedere cosa potrei usare come alimentazione. Io finora ho sempre usato quei piccoli alimentatori da 500mA, o 1A. Mentre qui ce ne vorranno molti di piu', di ampere.
Venendo poi al discorso del controllo delle temperature, si pone il problema di dove piazzare il sensore.
Io ho gia' un paio di LM35 e pensavo di metterlio sulla superficie esterna del contenitore, pero' poi non avrei la garanzia che tutto il cioccolato sia a temperatura uniforme.

« Last Edit: March 20, 2012, 06:40:46 am by Johnny779 » Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

non credo che su 250 grammi avrai problemi di teperatura difforme smiley comunque se cerchi su ebay trovi dei ds18b20 islolati in tubo di inox smiley-wink
come alimentatore potresti usarne uno da pc per alimentare le peltier.
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 203
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

OK. Stavo pensando ad una cella tipo questa
http://www.ebay.it/itm/TEC-Thermoelectric-Cooler-Cooling-Peltier-Plate-40mmx40mm-MAX-90W-12V-/140715068685?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item20c3458d0d

tanto per stare larghi e ad un IRF520 per pilotarla.

Domanda: quando viene il momento di raffreddare, come faccio per invertire la polarità della tensione applicata alla Peltier?
Logged

BZ (I)
Online Online
Brattain Member
*****
Karma: 248
Posts: 21171
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

con un relé o un ponte H al posto del MOSFET.
Ciao Uwe
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 203
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

con un relé o un ponte H al posto del MOSFET.
Ciao Uwe

Un ponte H che sopporti 5-6 A la vedo dura a trovarlo a basso prezzo.
Tanto mica devo commutare 100 volte al secondo.
Magari mi orienterò sui relè...

Logged

Marche
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 33
Posts: 2261
azioni semplici per risultati complessi
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Tempri anche il pakistano?  smiley-grin
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 203
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Tempri anche il pakistano?  smiley-grin

uh??  smiley-roll
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 134
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Tempri anche il pakistano?  smiley-grin
eheheh questa per capirla ci vuol una certa esperienza  smiley-grin
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 203
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Tempri anche il pakistano?  smiley-grin
eheheh questa per capirla ci vuol una certa esperienza  smiley-grin

Chiedo scusa ma continuo a non capire... smiley-roll-sweat
Esperienza?   smiley-eek
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 134
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao, Pelletta si riferiva ad un "certo" cioccolato che è molto diverso da quello che intendi utilizzare nel tuo tempratore, e il pakistano ne è un'altra qualità... non dico oltre per non sfociare nell'illegalità piena già siamo OT.
Comunque l'argomento temperaggio cioccolato interessa anche a me, al di la dei mezzi tecnici mi permetto di consigliarti la funzione per il mantenimento della temperatura di tempra e la possibilità di impostare le varie temperature in funzione del cicoolato che stai utilizzando (Bianco, fondente, ...)

Ciao
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 203
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao, Pelletta si riferiva ad un "certo" cioccolato che è molto diverso da quello che intendi utilizzare nel tuo tempratore, e il pakistano ne è un'altra qualità... non dico oltre per non sfociare nell'illegalità piena già siamo OT.

AAAAAHHHHHHH... scusa... io sono completamente astemio e a-quella cosa lì.
Pero' a tavola me la cavo e anche in un'altra camera..ehm... vabbe'...

Quote
Comunque l'argomento temperaggio cioccolato interessa anche a me, al di la dei mezzi tecnici mi permetto di consigliarti la funzione per il mantenimento della temperatura di tempra e la possibilità di impostare le varie temperature in funzione del cicoolato che stai utilizzando (Bianco, fondente, ...)

Uhm... stavo giusto pensando, per non fare un pataccone enorme, di ridurre tutto al minimo ed usare un ATTiny (un ingresso analogico l'attiny ce l'ha?), 1 ingresso analogico per il sensore della temperatura, due pin per i due relè, un paio di LED... ma adesso che mi ci fai pensare... massi', cosi' ci metto pure un bel LCD 16x2.. Credo pero' la cosa più problematica sarà la parte non elettronica, trovare qualcuno che sappia lavorare l'alluminio.
Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 2
Posts: 303
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao,

se vuoi una temperatura piu' uniforme puoi mettere un contenitore di metallo che conterra' il cioccolato dentro un altro contenitore, e riempire l'intercamera con acqua (un po' come quando si cucina a bagnomaria).

Ciao,
Marco.
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 203
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao,

se vuoi una temperatura piu' uniforme puoi mettere un contenitore di metallo che conterra' il cioccolato dentro un altro contenitore, e riempire l'intercamera con acqua (un po' come quando si cucina a bagnomaria).

Ciao,
Marco.

Sì, stavo pensando proprio a questo. Il problema (per me), e' trovare qualcuno che me lo faccia.
Pensavo all'alluminio, che dovrebbe condurre meglio il calore dell'acciaio.

Altra domanda: ma la superficie delle Peltier è isolata elettricamente vero?
Voglio dire, non la devo isolare con la mica, come si fa con i transistor in case TO-220 quando si mettono i dissipatori?

Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 2
Posts: 303
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao,

Le superfici della cella in genere sono in materiale ceramico.
puoi avere qualche informazione in piu' guardando la pagina delle FAQ della Tellurex.
http://www.tellurex.com/technology/peltier-faq.php

Potresti anche utilizzare un waterblock per CPU di computer a cui attacchi la cella peltier e poi fai circolare l'acqua (fredda o calda) in una serpentina in rame nell'acqua dell'intercapedine.

Ciao,
Marco.
Logged

BZ (I)
Online Online
Brattain Member
*****
Karma: 248
Posts: 21171
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Dato il calore specifico dell'acqua e la necessitá di una pompa e un serbatoio di espansione non ha senso riscaldare del acqua per riscaldare quello che vuoi riscaldare.

Le superfici bianche dell'elemento  sono di ceramica isolante. Metti della pasta termoconducente (quella per semiconduttori) tra il peltier e la lamiera/disipatore.

Ciao Uwe
« Last Edit: March 19, 2012, 06:36:10 pm by uwefed » Logged

Pages: [1] 2 3   Go Up
Jump to: