Go Down

Topic: ECG con arduino (Read 5 times) previous topic - next topic

uwefed

@ BrainBooster
parliamo di tensioni intoreno al milivolt per l' ECG. I µV é l' ampiezza dei segnai EEG.
Parliamo anche della pericolositá di 50µA se attraversati dal muscolo del cuore che puó dare causa a delle fibrillazioni. Parliamo anche di una resistenza di ca 1kOhm della pelle e del corpo umano.


appena finita la lezione sulla pericolosità degli apparecchi elettromedicali! 8)
io stavo pensando però di alimentare il mio ECG lo alimenterei a 5v o cmq a batteria e di utilizzare solo 3 derivazioni dove attaccare gli elettrodi (2 polsi e una caviglia) per cui dovrebbe essere sicuro no?

Ci sono correnti di dispersione verso terra, ma anche tra le parti applicate. E 5V su una resistenza da 1kOhm genera 5mA!!

Ciao Uwe

BrainBooster

@uwe non capisco  :smiley-sweat: dici che qualche mA e qualche mV possono fare male? quindi anche tenere in mano un arduino alimentato da una batteria è pericoloso?
in teoria sono i muscoli a generare una differenza di potenziale non il circuito che la misura no?
cos'è che mi sfugge? :)

astrobeed


@uwe non capisco  :smiley-sweat: dici che qualche mA e qualche mV possono fare male?


Quello che fa male è la corrente che attraversa il corpo umano non la tensione anche se, ovviamente, è la causa primaria della corrente che scorre in funzione della resistività incontrata, in particolare se parliamo del cuore anche meno di 1 mA è più che letale se scorre direttamente attraverso l'organo.

Michele Menniti

in pratica smasho è un potenziale assassino? :smiley-eek-blue:
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

uwefed


@uwe non capisco  :smiley-sweat: dici che qualche mA e qualche mV possono fare male? quindi anche tenere in mano un arduino alimentato da una batteria è pericoloso?
in teoria sono i muscoli a generare una differenza di potenziale non il circuito che la misura no?
cos'è che mi sfugge? :)


La pelle normalmente non é bagnata e percui ha una resistenza alta. Per registrare un ECG vengono usate dei gel conduttivi per avere miglio contatto con la pelle e il tessuto sottostante. Le problematiche sonodiverse se un dispositivo é collegato con la superfice della pelle o se entra nel corpo umano (aghi ecc).
La pericolositá della sorrente elettrica dipende da piú fattori e spesso il caso peggiore o tutti i fattori peggiori non ci sono in coincidenza (donna, pelle bagnata, percorso della corrente attraverso il cuore, tipo di corrente, frequenza, tempi di esposizione alla corrente lunghi, malatie del cuore, predisposizione personale) percui uno sopravive quasi sempre una scossa quando tocca i 230V. Non sono maschilista ma il sesso feminile in questo ambito é svantaggiato rispetto ai maschi.
Il livello di percezione dell corrente (dipende dal individuo ed é a ca 5mA) é molto piú alto rispetto alla soglia di pericolo.
http://www.ssic-ti.ch/fileadmin/Documentazione/Sicurezza/2-Pericoli_della_corrente_elettrica_Ing._Pierluigi_Franscini_ESTI.pdf (attenzione ci sono un po di foto di ustioni).
http://cirlab.det.unifi.it/FondamEle/ELEMENTI_DI_IEL_SIE.pdf Buona introduzione. le corrneti nominate sono sempre da cosiderarsi attraverso il corpo umano e non attraverso il cuore. Solo una piccola parte della corrnete passa traverso il quore. Con apparecchi medicali a secondo del loro uso e dove vengono applicate le parti applicate la distribuzione della correte tra cuore e tessuti circostanti.

Ciao Uwe

astrobeed


http://www.ssic-ti.ch/fileadmin/Documentazione/Sicurezza/2-Pericoli_della_corrente_elettrica_Ing._Pierluigi_Franscini_ESTI.pdf (attenzione ci sono un po di foto di ustioni).


Bellissimo documento, in effetti ci vorrebbe il bollino rosso, alcune immagini sono decisamente "forti".


BrainBooster

#21
Apr 05, 2012, 12:00 pm Last Edit: Apr 05, 2012, 12:13 pm by BrainBooster Reason: 1
...continuo a non capire, ma qui si parla di 220V :smiley-roll-sweat: e quindi sono daccordissimo su quello che c'è scritto nei documenti.
io invece dicevo nel funzionamento a batterie (o con trasformatore).
P.S.
Belle le foto (meglio di rotten :D ), guardatele tutti, così capite prima di provarci , cosa succede a scherzare con l'elettricità.

uwefed


...continuo a non capire, ma qui si parla di 220V :smiley-roll-sweat: e quindi sono daccordissimo su quello che c'è scritto nei documenti.
io invece dicevo nel funzionamento a batterie (o con trasformatore).
P.S.
Belle le foto (meglio di rotten :D ), guardatele tutti, così capite prima di provarci , cosa succede a scherzare con l'elettricità.

Il problema é che a causa di accoppiamenti capacitivi tra i 230V alternata e altre parti puoi avere delle correnti pericolose. Anche tensioni di 5V se applicate senza l'isolamento naturale della pelle possono essere pericolose.
Ciao Uwe

Janos


Anche tensioni di 5V se applicate senza l'isolamento naturale della pelle possono essere pericolose.


Basta provare con una batteria da 4,5V sulla lingua...  :)

astrobeed


...continuo a non capire, ma qui si parla di 220V :smiley-roll-sweat: e quindi sono daccordissimo su quello che c'è scritto nei documenti.
io invece dicevo nel funzionamento a batterie (o con trasformatore).


Un conto è "toccare" la 220 con una mano e la corrente scorre attraverso il nostro corpo verso la parte a contatto con la terra o il neutro, a seconda delle condizioni di contatto, ma anche quelle fisiche della persona, può risultare sia innocua, prendi solo una bella "botta", oppure letale.
Un conto è far fluire corrente attraverso elettrodi posti in prossimità del cuore con tanto di gel per ridurre la resistività, in queste condizioni anche una tensione bassa può fare grossi danni.

smasho

ma se alimento a batteria non dovrei avere problemi!

tredipunta

Ciao,
recentemente (diciamo un paio di mesi fa) ho completato lo schema descritto qui:
http://www.eng.utah.edu/~jnguyen/ecg/ecg_index.html

Ad oggi purtroppo non sono riuscito ad aver soddisfazione dal progetto, incontrando un po' di problemi che non ho ancora risolto/affrontato (magari troverò più avanti un nuovo stimolo):

- la "massa" è certamente un aspetto cruciale
- gli elettrodi devono essere adeguati... ho provato con quelli degli elettrostimolatori ma non vanno bene, ho provato con la cintura della polar (sensa trasmettitore) ma senza buoni risultati
- la trasmissione del dato dall'arduino al PC dev'essere veloce, ed io che ho fatto un programma VB.NET che riceve dall'arduino, soffre della frequenza di ricezione e probabilmente non mi fa vedere tutta la curva
- muovendo i sensori addosso i valori misurati cambiano molto di intensità

Tuttavia, montando il tutto, ed attaccandosi addosso i tre sensori, una curva tipo ECG viene registrata, mostrando picchi che sono in effetti compatibili con la frequenza cardiaca "del momento". Ripeto che comunque non sono riuscito a catturare (colpa del mio codice lento) più di 10 punti al secondo (troppo pochi per vedere la curva PQRS e T.

Dovrei provare a registrare i valori su SD-Shield e rivederli in seguito...

Spero di aver contribuito favorevolmente alla discussione, continuerò a seguirvi per vedere se con progetti diversi (o eventualmente con lo stesso... ma fatto meglio) si raggiungono risultati migliori.

Un saluto a tutti,
Tredipunta.

BrainBooster


smasho

scusate ragazzi ma non ho ancora capito se alimentando tutto a batteria posso risolvere sto problema di correnti attraverso il corpo umano!

ypkdani

Per risolvere il problema delle correnti potresti provare questo circuito:
http://www.cisl.columbia.edu/kinget_group/student_projects/ECG%20Report/E6001%20ECG%20final%20report.htm
qui utilizzano un optoisolatore per risolvere il problema di possibili correnti

PS: qui un altro schema http://wwwmayr.informatik.tu-muenchen.de/konferenzen/MB-Jass09/courses/1/Paulus.pdf

Go Up