Go Down

Topic: Misuratore Ampere / Volt / Continuità per pista Slot (Read 14987 times) previous topic - next topic

docsavage

#15
Aug 17, 2017, 07:18 pm Last Edit: Aug 17, 2017, 07:19 pm by docsavage
Beh...


Qui parliamo di misure, non di controllo

Se ho capito bene il regolatore è del giocatore

E causa frenatura in ctocto non possiamo nemmeno usare piccole correnti per sapere se la macchina è in pista

Tocca misurare la corrente, che potrebbe anche essere negativa, niente shunt analogici quindi, o almeno non facilmente

È un casino
E' stato bello... ma appunto: è stato
Ocio, che adesso c'è qualcuno che dice le stesse cose per le quali mi martellavate... Il tempo è galantuomo

ricki158

Purtroppo di elettronica non inerente Arduino non ne possiamo parlare più di tanto.
I forum di Slot non dicono molto e di sicuro non mettono formule o dati particolari purtroppo.
La frenata con tensione inversa è meglio evitarla come dicevo per quei motivi. Meglio dare meno interferenze possibili agli altri concorrenti.

Ma i tester come fanno a "misurare" la continuità dei diodi? Oppure vedere se le tracce non sono interrotte su un PCB...

docsavage

fai almeno una cosa:

misura con un tester 10Adc la corrente consumata da una pista in ogni condizione possibile
in particolare sarebbe interessante sapere la corrente di corto circuito della pista, per prevedere il caso di una macchinina con motore impiantato

E' stato bello... ma appunto: è stato
Ocio, che adesso c'è qualcuno che dice le stesse cose per le quali mi martellavate... Il tempo è galantuomo

docsavage

#18
Aug 19, 2017, 08:37 am Last Edit: Aug 19, 2017, 08:48 am by docsavage
.
.
.

Ma i tester come fanno a "misurare" la continuità dei diodi? Oppure vedere se le tracce non sono interrotte su un PCB...
applicano una limitata tensione al componente in prova

E misurano la debole corrente

Non, ripeto non, è consigliato a componente montato
Non, ripeto non, si può fare a circuito in tensione
E' stato bello... ma appunto: è stato
Ocio, che adesso c'è qualcuno che dice le stesse cose per le quali mi martellavate... Il tempo è galantuomo

astrobeed

In realtà è possibile verificare se un diodo funziona quando è montato sul circuito, a seconda di quello che deve fare può bastare un tester, è sufficiente misurare la tensione ai suoi capi e se è quella prevista dal costruttore il diodo funziona, oppure serve un DSO per verificare l'andamento del segnale ai capi del diodo.
Idem per le piste del pcb, verificando la differenza di potenziale, o il segnale, tra GND o Vdd, tra due punti di un pcb è possibile capire se la pista che li unisce è interrotta oppure no.
Tornando alla questione pista l'unico modo, semplice, per stabilire se l'auto è sul tracciato è quello che ho suggerito io, fare in modo che anche con il pulsante di controllo a zero ci sia sempre un minimo di corrente attraverso il motore, 20-30 mA bastano e non hanno alcun effetto sull'auto, se l'auto non è presente la corrente rimane a zero, se è presente ma non in moto c'è il piccolo flusso di corrente a segnalarlo.
Scientia potentia est

docsavage

Rimane il problema della frenatura in ctocto, che ti mette in corto il circuito di misura della continuità

E il problema accessorio che il regolatore, manetta di comando, chiamalo come vuoi, non è accessibile perché del giocatore non della pista

Comunque, applicare apposta una tensione o misurare la tensione già applicata non cambia molto


Per come la vedo io considerare la macchina fuori pista per tensione applicata ma corrente zero è equivalente a mettere un circuito di continuità specifico

Ieri ho avuto febbre a 38,

stanotte ho sognato un 555 astabile a vari kHz, che inietta attraverso un condensatore un segnale su un solo lato della pista
La pista è disaccoppiata in ac con una induttanza adeguata

Presenza segnale ac sull'altro lato della pista significa presenza auto, oppure freno in ctocto attivo, oppure ancora disturbi dovuti alla commutazione. Ma a sua volta questo implica auto presente e in funzione

Voi dite che è colpa della febbre?
E' stato bello... ma appunto: è stato
Ocio, che adesso c'è qualcuno che dice le stesse cose per le quali mi martellavate... Il tempo è galantuomo

Etemenanki

No, la febbre non c'entra, e' un normale sistema di controllo a segnale sovrapposto :D
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

docsavage

ecco,
tenetelo presente
io da malato penso cose normali

da sano.........
E' stato bello... ma appunto: è stato
Ocio, che adesso c'è qualcuno che dice le stesse cose per le quali mi martellavate... Il tempo è galantuomo

ricki158

Quindi da applicare al negativo della pista, così da poter "tornare indietro" ad ogni pista. Chissà se può andare ad influire sul comportamento delle macchine.

Intanto comincio ordinando una Mega e tirando qualche cavo fino alla postazione della direzione gara.

Come schermo OLED sufficientemente grande cosa posso usare? Non ne ho mai usati e non so cosa offre internet.

Etemenanki

Dato che suppongo si parli di continuita' nel senso macchina presente / macchina assente, e dato che dovrebbe usarlo per 4 macchine insieme, anche mentre viaggiano, frenano, e cosi via, il sistema piu semplice potrebbe essere quello di usare 4 diversi circuiti, con 4 frequenze facilmente arrestabili da delle robuste induttanze in serie sui positivi delle tracce (in modo che i regolatori non interferiscano), ed iniettate una in ogni pista positiva tramite accoppiamento capacitivo ... si misura sempre tramite accoppiamento capacitivo l'attenuazione di tale frequenza, e si mette all'interno delle macchine un condensatore fra le spazzole (che non interferisce con il funzionamento del motore) ...

Macchina presente = frequenza piu o meno cortocircuitata dal condensatore verso massa = attenuazione alta al punto di misura

Macchina assente = frequenza NON cortocircuitata verso massa = attenuazione scarsa o quasi inesistente

;)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

ricki158

Purtroppo sarebbe meglio non toccare le macchine. Dovrei convincere la gente a mettere un condensatore e quindi aggiungere peso. Insomma non tutti sarebbero d'accordo..

Etemenanki

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

astrobeed

Due grammi su una slot car da gara sono come 20 kg su una formula 1. :)
Scientia potentia est

ricki158

:D
Delle volte neanche riusciamo a capire come mai alcune macchine, con stessi componenti e assettate alla stessa maniera hanno comportamenti differenti oppure sono più veloci.
Se poi imponiamo alle persone di aggiungere un condensatore, più di qualcuno potrebbe storcere il naso. Onde evitare ciò preferirei non toccare né i modelli né i comandi.

Etemenanki

C'e' poco da fare, allora ... per trasmissione o per attenuazione, sempre un condensatore in parallelo alle spazzole, ci si deve mettere ... magari anche solo 1u ceramico da un quarto di grammo, ma serve ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Go Up