Go Down

Topic: Misuratore Ampere / Volt / Continuità per pista Slot (Read 13725 times) previous topic - next topic

ricki158

Sui display ho cambiato le resistenze con resistenze da 100 Ohm, ho anche aggiunto due condensatori all'alimentatore interno (che non erano montati ma erano previsti), tutto 0805 ma ci va uno standard più piccolo. Ho pulito tutto con l'alcol isopropilico. I display rimangono bianchi con delle bolle dentro. Stasera una sfortuna dietro l'altra.
Avevo già comprato due display diversi, stesso standard e, credo, stesso chip. Cambia solo la base che sembra più solida. A questo punto devo aspettare i due display nuovi.

Etemenanki

... I display rimangono bianchi con delle bolle dentro.
Ehm, cosa intendi ? ... hai una foto ? ... perche' detto cosi, sembra quasi che tu li abbia cotti ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

ricki158

Oggi sono tornato a casa e sono tornati ad essere neri, però non scrivono nulla.

Intanto ho comprato questi display: http://www.instructables.com/id/Beginner-Arduino-Using-a-18-Inch-TFT-Display/

Etemenanki

#153
May 22, 2018, 09:33 am Last Edit: May 22, 2018, 09:34 am by Etemenanki
... sono tornati ad essere neri, però non scrivono nulla.
...
Mi da sempre piu l'impressione di display cotti ... (sono almeno saporiti ? :D)

Scherzi a parte, non e' che li hai alimentati a 5V (chiudendo il ponticello, che con i 5V va lasciato aperto, e chiuso solo con i 3.3V), oppure surriscaldati troppo ? ... o magari collegati con i segnali al micro a 5V senza partitori ? (le resistenze in serie non servono, in quel caso servono dei partitori) ... altro non mi viene in mente al momento ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

ricki158

Nono, che poi la prima volta che li ho provati non mi sono fatto problemi ad alimentare tutto a 5 v, sia la parte logica, sia l'alimentazione del display sia la retroilluminazione.

MightyPegas

Ciao,
scusa se sono scomparso improvvisamente, ma ho una rogna colossale per le mani :(

Comunque ho fatto una piccola misurazione:
alimentando con la USB, sul pin RAW mi ritrovo 4.6 v (la caduta di tensione del diodo sembra essere di 0.4 v), però mi ritrovo anche 4.6 v sul pin VCC! Non è che il regolatore di tensione si è bruciato?

EDIT: ho provato con alimentatore esterno LM7805, 5 v applicati al pin RAW, sul VCC mi ritrovo la stessa identica tensione. A questo punto credo che il MIC5219-3.3 sia bruciato.
Sicuro che sia un MIC5219-3.3? Leggi la sigla sul regolatore... sia l'originale Sparkfun che i cloni hanno la sigla che finisce in "33" nel caso del 3.3V..

Noi ci siamo abituati un po' male  con gli Arduino e relativi cloni ad avere disponibili entrambe le tensioni a 5V e 3.3V che sono ben marcate sulla serigrafia (5V e 3V3 di solito).
Il Pro Micro che hai tu non ha la doppia tensione come ho provato a spiegarti... (avevo controllato le sigle dei regolatori presenti sulle basette dei cloni). Se hai la versione a 5V/16MHz hai il regolatore da 5V mentre nella 3.3V/8MHz è a 3.3V.
E' questo il motivo per cui applicando i 5V sul RAW non ottieni i 3.3V, il regolatore non è bruciato...
Se hai un alimentatore regolabile prova a mandare 6-7V sul pin RAW e vedrai che che sul Vcc avrai 5V...

Quote
E immagino non ci siano problemi a 3.3 v con una frequenza di 16 Mhz.
(estratto dal datasheet del 32U4)
• Maximum Frequency
- 8MHz at 2.7V - Industrial range
- 16MHz at 4.5V - Industrial range

I 16MHz li puoi avere dai 4.5V in su...

Quote
Infatti dallo schema SparkFun si vede il regolatore di tensione a 3.3 v e l'oscillatore esterno a 16 MHz.
Sullo schema vedi un MIC5219 "generico" che esiste sia in versione 5V che in versione 3.3V... Non è specificato a quale dei due sia riferito lo schema...

Massimo
Uso quello che ho e quello che non ho lo invento!

ricki158

Ciao,
scusa se sono scomparso improvvisamente, ma ho una rogna colossale per le mani :(

Sicuro che sia un MIC5219-3.3? Leggi la sigla sul regolatore... sia l'originale Sparkfun che i cloni hanno la sigla che finisce in "33" nel caso del 3.3V..

Noi ci siamo abituati un po' male  con gli Arduino e relativi cloni ad avere disponibili entrambe le tensioni a 5V e 3.3V che sono ben marcate sulla serigrafia (5V e 3V3 di solito).
Il Pro Micro che hai tu non ha la doppia tensione come ho provato a spiegarti... (avevo controllato le sigle dei regolatori presenti sulle basette dei cloni). Se hai la versione a 5V/16MHz hai il regolatore da 5V mentre nella 3.3V/8MHz è a 3.3V.
E' questo il motivo per cui applicando i 5V sul RAW non ottieni i 3.3V, il regolatore non è bruciato...
Se hai un alimentatore regolabile prova a mandare 6-7V sul pin RAW e vedrai che che sul Vcc avrai 5V...

(estratto dal datasheet del 32U4)
• Maximum Frequency
- 8MHz at 2.7V - Industrial range
- 16MHz at 4.5V - Industrial range

I 16MHz li puoi avere dai 4.5V in su...

Sullo schema vedi un MIC5219 "generico" che esiste sia in versione 5V che in versione 3.3V... Non è specificato a quale dei due sia riferito lo schema...

Massimo
Si, ma se ho un quarzo esterno, credo la frequenza sia fissata.

Ho guardato lo schema SparkFun e son risalito al componente, il codice sul componente non mi dice niente.
Ad ogni modo deve per forza di cose essere un 3.3 v, non avrebbe senso sennò avere il bypass del regolatore. Comunque proverò.

Etemenanki

Aspetta, ma se hai la stessa del link che hai postato, c'e' scritto nella descrizione ... "Running at 16MHz and 5V" ... per cui, il regolatore a bordo e' da 5V, ed il ponticello a quel punto serve solo per mandare i 5V nel RAW ...

Per fare quello che vuoi tu ed alimentare tutto a 3.3V, ti serve questa, esteticamente uguale, ma con il regolatore da 3.3V ... che a quel punto potresti si alimentare dal RAW a 5 o 6 V ed avere sulla logica i 3.3V, per cui niente adattatori di livello con il display (e forse e' quello che ti ha rovinato i display, se la schedina era alimentata a 5V, anche i segnali che mandavi al display lo erano, e lui non li sopporta)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

ricki158

Aspetta, ma se hai la stessa del link che hai postato, c'e' scritto nella descrizione ... "Running at 16MHz and 5V" ... per cui, il regolatore a bordo e' da 5V, ed il ponticello a quel punto serve solo per mandare i 5V nel RAW ...

Per fare quello che vuoi tu ed alimentare tutto a 3.3V, ti serve questa, esteticamente uguale, ma con il regolatore da 3.3V ... che a quel punto potresti si alimentare dal RAW a 5 o 6 V ed avere sulla logica i 3.3V, per cui niente adattatori di livello con il display (e forse e' quello che ti ha rovinato i display, se la schedina era alimentata a 5V, anche i segnali che mandavi al display lo erano, e lui non li sopporta)
Altra differenza di questa scheda sarà anche il firmware del 32u4 che sarà impostato per il clock interno a 8 MHz.
Per cui non posso, sulla mia scheda, cambiare il regolatore da 5 v a 3.3 v. Oppure la variazione di frequenza la fa automaticamente?

Guarda, quando ho alimentato il tutto inconsapevolmente funzionava. Adesso che ho provato a dargli 3.3 v invece non funziona.

Nell'ultimo link del secondo tipo di display che ho preso dice espressamente che ha provato ad alimentare a 5 v e a 3.3 v ma non funzionava nulla, poi ha trovato in internet la soluzione, cioè alimentare a 5 v (non mi sembra sia scritto questo) e mettere in serie le resistenze da 1 K Ohm su SCLK, MOSI, DS, RST, CS.

Piano piano sta venendo fuori un gran casino comunque.

ricki158

Oggi sono arrivati i display nuovi. Per qualità costruttiva sembrano molto migliori! Questi, da come è scritto su quel link che ho postato, accettano i 5 v con una resistenza da 1 K Ohm fra Arduino e i display. Adesso provo senza, alimentando Arduino a 5 v sul pin RAW, poi proverò anche con 1 K Ohm.

Provo anche ad aumentare la tensione sul pin RAW e vedere sul pin VCC quanta tensione c'è, per vedere quindi se il MIC è bruciato o no e se è realmente la versione da 5 v come dicevi giustamente. Così tolgo ogni dubbio o perplessità.

ricki158

AGGIORNAMENTO:

ho dato 12 v al pin RAW (a monte del regolatore), il led di accensione (a valle del regolatore) si è spento gradualmente e il 32u4 non dava segni di vita. Credo di aver bruciato il MIC in maniera definitiva :D

I display hanno una resistenza da 1 K Ohm per i led della retroilluminazione e c'è un regolatore di tensione per alimentare a 5 v lo schermo. Quindi non mi sono fatto problemi ed ho alimentato lo schermo e la retroilluminazione a 5 v.

Per i pin logici ho alimentato con 5 v con resistenza da 1 K Ohm in serie ma i display rimangono bianchi.
Ri inserisco il link all'articolo di chi ha già provato con Arduino questi display: http://www.instructables.com/id/Beginner-Arduino-Using-a-18-Inch-TFT-Display/

ricki158

#161
May 27, 2018, 09:30 pm Last Edit: May 27, 2018, 09:49 pm by ricki158
Oggi ho provato e funziona tutto.

Ho messo 4 diodi tra il 12 v e il LM7805 ma in entrata al 7805 mi ritrovo 9.8 v e il 7805 si scalda fino a 74 gradi. Tutto il circuito consuma 170 mA.

Pensavo allora di fare in questa maniera: mi serve una bella resistenza e un diodo in serie. La resistenza sarà (12 - 0.7 - 5) / 0.2 = 31.5 Ohm, diciamo 29 Ohm, la prendo da 1 W. A questo punto dovrei trovarmi poco più di 6 v in entrata al LM7805 e dovrebbe andar bene.

I display funzionano ma sembrano lenti nell'aggiornamento.
Se definisco l'oggetto display con la notazione corta (senza dichiarare i pin sckl e mosi) il display sembra essere più veloce.

Infine gli ampere vengono stampati con una A in più. Questo non mi era mai successo prima.









Il problema comunque era perché avevo collegato in maniera sbagliata i pin.
Adesso vorrei provare i due pulsanti, rifacendo lo schema elettrico, per provare il codice.

Inoltre mi piacerebbe trovare le misure della scheda (vorrei evitare di prenderle io per evitare errori) così da poter cominciare a disegnare il pannello in alluminio.

ricki158

Inoltre mi sembra comunque strano il fatto che ho bruciato il MIC5219, dal momento che dovrebbe accettare +20 v in entrata.
https://cdn-shop.adafruit.com/product-files/3081/mic5219.pdf

ricki158

I display funzionano ma sembrano lenti nell'aggiornamento.
Se definisco l'oggetto display con la notazione corta (senza dichiarare i pin sckl e mosi) il display sembra essere più veloce.
Mi rispondo da solo, direttamente dall'Arduino Reference riguardo alla libreria TFT.

Quote
The screen can be configured for use in two ways. One is to use an Arduino's hardware SPI interface. The other is to declare all the pins manually. There is no difference in the functionality of the screen between the two methods, but using hardware SPI is significantly faster.
https://www.arduino.cc/en/Reference/TFTLibrary

Stavo pensando che magari è meglio cancellare lo schermo dopo ogni stampata, ma solo nella zona che potrebbe variare.

Etemenanki

Perche' una resistenza in serie ? ... con la resistenza, la caduta di tensione varierebbe in funzione dell'assorbimento ... usa semplicemente piu di 4 diodi, nulla ti vieta di metterne 6, o piu, in funzione di quanta tensione vuoi far cadere ... ed in quel modo, la caduta sarebbe piu o meno stabile, anche se l'assorbimento aumentasse ... ;)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Go Up