Go Down

Topic: consigli per rete di rilevamento temperatura in casa (Read 934 times) previous topic - next topic

arduale

ciao a tutti,
avrei una mezza idea di creare una rete per monitorare temperatura e umidità nei vari locali della casa.
siccome, durante i lavori di ristrutturazione, ho cablato tutta la casa con cavi cat6 e questi sono attualmente inutilizzati (tranne uno per collegare un pc), mi chiedevo se posso usarli per installare in ogni stanza un sensore tipo il DHT22 o il BMP280 (o altri, secondo i vs consigli), da monitorare con un arduino ed un display.
uno dei tanti miei dubbi, però, è la lunghezza dei cavi, che è quasi sempre superiore ai 10m.
vorrei monitorare 4 stanze in tutto.
è una cosa fattibile?
grazie!

miky_police

Il vero stupido è colui che fa e rifa la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. A.E.

gpb01

Come ho già scritto in un altro thread, io ho sparso per casa un po' di WeMos D1 Mini (con collegati dei sensori), connesse al WiFi e recupero tutte le informazioni con una applicazione su macOS che crea un pannello riepilogativo ;)

Costo ridotto al minimo e nessun problema di collegamenti.

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

arduale

grazie ad entrambi!
volevo sfruttare i cavi, anche perchè di wi-fi so meno di zero... ma se le cose stanno così, provo a studiare gli argomenti proposti.
anche se a dire il vero mi piacerebbe limitare il wifi dentro casa, per questo ho cablato tutto, allarme compreso!

gpb01

... beh ... allora metti N x Arduino Pro Mini con i sensori collegati, ci aggiungi una interfaccia RS485 (così non hai problema di distanze), trasmetti via seriale e raccogli i dati in un unico punto con un altro Arduino :)



Per la gestione del colloquio puoi usare la collaudata libreria PJON che trovi in area Software.

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Standardoil

Senza usare i cavi, e forse ti costa anche meno, usi dei Modulini hc11 o hc12 e fai il polling dal master
Prima legge di Nelson (che sono io): Non scambiare il fine con il mezzo: ricorda "cosa" devi fare, non "come" devi farlo

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

docdoc

Fateme capì... Ha la casa cablata con cavi di rete Ethernet Cat6 e li volete usare (sprecare) per portare segnali analogici?  :o

Perché non piazzare in giro un poco di Arduino Nano con Ethernet shield (e relativo sensore) e gestire il tutto via TCP/IP? So che costa un poco di più, ma insomma.. ;)

Alex "docdoc" - ** se ti sono stato d'aiuto, un punto karma sarà gradito, clicca su "add" qui a sinistra, vicino al mio nome ;) **

arduale

Senza usare i cavi, e forse ti costa anche meno, usi dei Modulini hc11 o hc12 e fai il polling dal master
questa non l'ho capita!

...Perché non piazzare in giro un poco di Arduino Nano con Ethernet shield (e relativo sensore) e gestire il tutto via TCP/IP? So che costa un poco di più, ma insomma.. ;)
questa mi sembra interessante, ma forse per me troppo complicata!

Standardoil

#8
Feb 12, 2018, 03:34 pm Last Edit: Feb 12, 2018, 03:40 pm by Standardoil
Cerca hc11 oppure hc12, sono ricetrasmettitori seriali completi. Costano una miseria e coprono alcune centinaia di metri, li alimenti dritto dalla UNO e vanno molto bene. Prova a cercare qui sul forum. Pochi giorni fa Guglielmo ha linkato documenti interessanti. Per la mia esperienza sono come e meglio del cavo
Prima legge di Nelson (che sono io): Non scambiare il fine con il mezzo: ricorda "cosa" devi fare, non "come" devi farlo

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

cinquevolt

Fateme capì... Ha la casa cablata con cavi di rete Ethernet Cat6 e li volete usare (sprecare) per portare segnali analogici?  :o

Perché non piazzare in giro un poco di Arduino Nano con Ethernet shield (e relativo sensore) e gestire il tutto via TCP/IP? So che costa un poco di più, ma insomma.. ;)

sono molto ignorante in materia ma ad occhio la RS485 non direi che è "analogica".
seguo, che anche a me interessa trasmettere dati a distanza, senza wifi. ;)

gpb01

sono molto ignorante in materia ma ad occhio la RS485 non direi che è "analogica".
... credo intendesse "analogica" nel senso che la RS485 lavora su segnali (tensioni) in forma "differenziale" ovviamente per trasportare delle informazioni di tipo "digitali". Ma un conto è il livello di fisico (ISO/OSI), un conto ciò che tale livello trasporta.

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

docdoc

In ogni caso mi pare uno spreco usare dei bei cavi Ethernet Cat6 per farci passare segnali analogici invece di cablare qualche Arduino e farlo comunicare via TCP/IP (oltre al fatto che la rete una volta utilizzata e collegata si può usare per tantissime cose).
Alex "docdoc" - ** se ti sono stato d'aiuto, un punto karma sarà gradito, clicca su "add" qui a sinistra, vicino al mio nome ;) **

ziopippo

Anche io ho tutta cablata ethernet.
Per fare quello che chiedi per non sprecare cavi utili alla mia lan ho volutamente passato un secondo cavo in tutte le stanze  a stella per poi farli arrivare tutti su una Mega. Ad ogni cavi ho collegato un dht11 ed altri li clh9 collegati alla tenda da sole esterna, ad altri due dht22 per la temperatura ed umidità esterna di due zone  (Nord e Sud) ed un'altro portato in soffitta per monitorare la temperatura del congelatore, ed un ultimo cavo per leggere i consumi di corrente ovvero per verificare in tempo reale la Potenza impegnata.
Fatto questo interrogo la mega via internet con una app creata ad hoc su Android per monitorare e/o controllare il tutto.
Ho optato per il cavo lan primo perché ha otto coppie molto utili in caso di ampliamento del progetto  (una coppia infatti arriva anche alla caldaia che non ancora collego) infatti ho ancora molte coppie libere e, secondo, perché essendo intrecciati posso avere una lunghezza maggiore a disposizione.
Se hai dubbi o vuoi foto chiedi pure.

Go Up