Go Down

Topic: Display a 7 segmenti e 4 cifre autocostruito e multiplex (Read 442 times) previous topic - next topic

edmond_dantes

Ciao a tutti,

per il campo della squadra di rugby di mio figlio vorrei realizzare un tabellone segnapunti utilizzando le strisce di led e ho preso come riferimento questo progetto https://www.instructables.com/id/Giant-Two-Digit-Countdown-Clock/ dove vengono utilizzati i transistor (7 per ogni cifra) in modalità interruttore.

Al di la del fatto che i transistor utilizzati nel progetto mi sembrano un po sottodimensionati, ma dipende ovviamente dall'assorbimento dei led che userò, il problema è che essendoci 4 cifre nel tabellone che voglio realizzare dovrei utilizzarne 28!  :o

Vorrei quindi passare al multiplex su cui mi sto documentando e di cui ho, quantomeno, afferrato i concetti base.

La mia domanda riguarda l'hardware da utilizzare per realizzare un tabellone del genere con strisce led da 12V. Che tipo di multiplexer sarebbe meglio utilizzare? Modello o caratteristiche ecc.

Grazie per l'aiuto.



gpb01

...se fai un po' di ricerche, qui nella sezione iItaliana, di questa cosa si è già parlato non molto tempo fa e ci dovrebbe essere un lungo thread al riguardo ... magari ti è utile ;)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

edmond_dantes

Grazie Guglielmo!

credo di aver trovato la discussione a cui fai riferimento e me la stavo spulciando, quando da li sono andato a finire in un altra discussione ancora (qui) in cui si sconsiglia l'utilizzo del multiplexing se le cifre dovranno essere visibile da lontano (e in pieno sole).
Se il multiplexing è un handicap in questo senso prendo una arduino Mega e mi comando i miei 28 transistor senza problemi.
Il multiplex era per ridurre la numerosità dei componenti e avere la possibilità di utilizzare magari un nodemcu al posto della UNO per comandare il tabellone anche in WIFI.
Potete confermarmi che il multiplex riduce la visibilità?

uwefed

Perché non prendi dei Shift register con uscita di potenza come i TPIC6A595?

Quanta corrente chiede ogni pezzo di striscia che fa un segmento?

Ciao Uwe

Claudio_FF

Quote from: edmond_dantes
Potete confermarmi che il multiplex riduce la visibilità?
Se le cifre restano ciascuna accesa a rotazione per un quarto del tempo, la luminosità è sicuramente inferiore rispetto a lasciarle sempre accese.

Usando gli shift register bastano comunque solo tre pin di Arduino per comandare tutti i segmenti, che immagino saranno di grandi dimensioni, e quindi avere sette transistor in ogni cifra (attivati dalle uscite dei quattro shift register) mi sembra poca cosa. L'importante è non partire con un mazzone di trenta fili, basta un cavetto a cinque poli che va da Arduino alla prima cifra, dalla prima alla seconda e così via.

Prima di tutto, come chiesto da uwefed, è però importante sapere con certezza quanta corrente e tensione richiede ogni segmento.
********* IF e SWITCH non sono cicli ! *********
**** Una domanda ben posta è già mezza risposta ****
*** La corrente si misura in mA, la quantità di carica in mAh ***

edmond_dantes

Innanzitutto grazie per i suggerimenti, le striscie led me le deve fornire un altro papà della squadra a breve, appena le ho tra le mani vi farò sapere i dati tecnici.

Nel frattempo mi studio come funzionano i shift register.

Etemenanki

Se sono quelle classiche, con i led 5050 che puoi tagliare ogni 3 led, ognuno dei led ha all'interno 3 chip da 20mA, quindi ogni gruppo di 3 led consumera' circa 60mA sui 12V ... poi dipende da "quanto" grandi e luminosi vuoi fare i numeri ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

edmond_dantes

Ciao di nuovo a tutti,

sono finalmente venuto in possesso delle famigerate strisce led e, come previsto da Etemenanki, sono le classiche da tagliare ogni 3 led.
Facendo una stima delle dimensioni ogni segmento delle cifre del tabellone sarà composto da 21/24 led per un consumo di 420/480 mA.
Se ho capito bene questo mi esclude l'utilizzo dei shift register di potenza come i TPIC6A595 che hanno il limite di 350mA.
Passerei quindi a dei normali shift register abbinati a transistor come i 2N4401 che gestiscono 600mA.
Che ne dite?
grazie

Go Up