Go Down

Topic: Serratura elettrica spegne arduino (Read 206 times) previous topic - next topic

marcook

Salve a tutti, ho un progetto funzionante dal lato arduino e che sto abbinando alla struttura che dovrà pilotare. Capita spesso che aggiunga o tolga componenti alla configurazione originaria di progetto. Attualmente ho un arduino riprodotto da me, sensore bilancia, display e una scheda da 4 relè la quale comanda un motorino tergicristallo(quindi utilizzo solo due relè). Il tutto è alimentato da un alimentatore da led che a seconda dei dati di targa eroga 40A. Il tutto funziona benissimo  e addirittura l'alimentatore ha un bel margine rispetto al fabbisogno del sistema(il motorino assorbe 30A).
Ho avuto la necessità di comandare con la scheda relè una serratura elettrica, in pratica un solenoide da 12v e 0,6A e sto avendo problemi perchè fa spegnere arduino. In pratica succede che quando si aziona il relè che fa partire la serratura tutto il sistema si spegne.

 Ho fatto le seguenti prove:

- ho pensato dipendesse dall'alimentatore che non riusciva ad erogare la corrente sufficiente, per cui ho alimentato il solenoide esternamente collegandolo direttamente ad una 12v esterna al sistema. Il passaggio di tensione al solenoide era pilotato comunque dalla la scheda relè
- ho pensato dipendesse da arduino, ovvero che non riuscisse ad erogare la corrente sufficiente a pilotare i 3 relè (anche se dovrebbe essere in grado 80 mah*3=240mah e comunque vengono azionati due alla volta) per cui ho alimentato la scheda relè da un +5v esterno togliendo il ponticello
- ho tolto la serratura e provato il funzionamento e tutto va correttamente ( i relè si eccitano come previsto)

Mi viene da pensare che il solenoide dia fastidio ad arduino, ma le mie conoscenze non vanno così oltre. Qualcuno sa da cosa può dipendere?

Grazie mille

LINK SERRATURA

LINK SCHEDA 4 RELE'

LINK ALIMENTAZIONE ESTERNA SCHEDA 4 RELE' CHE HO SEGUITO

daysleeper

un solenoide da 12v e 0,6A e sto avendo problemi perchè fa spegnere arduino.
Arduino ha notoriamente difficoltà con carichi induttivi, non è un problema solo tuo.
Come prima cosa si optoisola, se non si risolve si devono separare le alimentazioni di arduino e del carico induttivo.

- ho pensato dipendesse dall'alimentatore che non riusciva ad erogare la corrente sufficiente, per cui ho alimentato il solenoide esternamente collegandolo direttamente ad una 12v esterna al sistema. Il passaggio di tensione al solenoide era pilotato comunque dalla la scheda relè
Più che una mancanza di corrente (0.6A su un alimentatore da 40 mi sembrano poco rilevanti) direi disturbi, ma non li dovresti avere con alimentazioni separate.

- ho pensato dipendesse da arduino, ovvero che non riuscisse ad erogare la corrente sufficiente a pilotare i 3 relè (anche se dovrebbe essere in grado 80 mah*3=240mah e comunque vengono azionati due alla volta) per cui ho alimentato la scheda relè da un +5v esterno togliendo il ponticello
A parte che i mah non sono una misura di corrente, anche qua con alimentazione separata non dovresti aver problemi.

Riesci a postare uno schema anche rudimentale dei collegamenti e qualche foto?
Se è stupido ma funziona allora non è stupido.

steve-cr

Se Arduino SI SPEGNE non è un discorso di disturbi ma di un alimentatore che "si siede" oppure la stessa serratura che fa da cortocircuito... Già le caratteristiche dicono 0,6 Amper e poi, subito sotto, dicono che assorbe "poco più di un amper a 12v"...

Arduino può avere tutti i problemi del mondo ma dovrebbe rimanere sempre acceso.

Quindi collega in diretta la tua elettroserratura alla 12v e vedi se si spegne l'alimentatore oppure controlla con un amperometro quanto assorbe.

Inoltre, se il tuo alimentatore è uno switching, tipo Mean Well, solitamente ha un controllo anti cortocircuito che spegne l'alimentazione in caso di assorbimenti elevati.

P.S. i milliampere (mA) sono una misura di corrente immediata, quindi togli la h (ora).
Samantha Cristoforetti: "Mi fai fare un giro sul tuo ultraleggero?". "Certamente, però piloto io !"

Claudio_FF

#3
Apr 17, 2019, 07:13 pm Last Edit: Apr 17, 2019, 08:04 pm by Claudio_FF
direi disturbi, ma non li dovresti avere con alimentazioni separate
Le alimentazioni separate eliminano i disturbi condotti, ma tutti quelli irradiati o accoppiati elettricamente o magneticamente rimangono. In particolare la radiofrequenza attraversa anche gli optoisolatori (che sono dei piccoli condensatori) e il campo elettrico pure (ma si vede a tensioni molto più elevate, non nel caso di 12..24V).

Intanto bisognerebbe capire se l'OP usa i termini corretti, e con "spegne" intende la stessa cosa che intendiamo noi, perché magari vuole dire "si blocca", e allora è molto diverso. Per spegnersi deve crollare l'intera alimentazione, mentre per bloccarsi basta la sfiammata sui contatti del relé (impulso elettromagnetico irradiato).

Se il caso è questo ultimo, allora basta il solito diodo in antiparallelo sul carico, esattamente come si fa per le bobine dei relé.

Se invece davvero "si spegne tutto", il diodo serve comunque ma probabilmente non risolve.
* * * *    if non è un ciclo   * * * *
* * * Una domanda ben posta è già mezza risposta. * * *

Go Up