Go Down

Topic: Riempitore di bottiglie (Read 921 times) previous topic - next topic

Alan1070

Buongiorno come già scritto nel forum di presentazione avrei la necessità di fare un circuito che alla pressione di un pulsante mi azioni una pompa che eroghi 250ml di liquido .
Le possibilità sono molte a partire da un sensore a peso che interrompa l'erogazione o un pistone che funzioni come una siringa o un misuratore di passaggio dei liquidi .
Io pensavo al meno preciso ma piu semplice da fare , un comando a tempo , cioè premo la pompa si aziona per tot secondi e poi si stacca .
La cosa sarebbe fattibile con componenti elettrici gia in commercio se non fosse che c'è il problema della velocità di uscita del liquido e relativa schiuma .
In poche parole dovrei far uscire il liquido veloce all'inizio poi una pausa di un paio di secondi e colmare la bottiglia a velocità ridotta .
purtroppo come premesso sono in grado di assemblare il tutto ma non so progettare ne a livello software ne la basetta elettronica .
Se qualche anima buona a voglia di aiutarmi a sviluppare il progetto gliene sarei molto grato .
Alan

AmericanDreamer

Ma ad esso come fai?
Hai due valvole? Hai un rubinetto?
Che liquidò è? Rovina le guarnizioni?

Standardoil

Alle guarnizioni non avevo pensato...
Forse allora la mia proposta (pompa peristaltica) non va bene
Concorquoto
Che liquido è?
Prima legge di Nelson (che sono io): Se vuoi il mio aiuto dimostrami almeno che hai letto il nostro "aiutateCi ad aiutarVi"

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

daysleeper

Mi associo alle domande:
- che liquido è?
- che tolleranza hai sui 250mL? +/- 1mL? +/- 10mL?
- hai bisogno di tot riempimenti al minuto o la velocità del processo non è rilevante?

La misura dei 250mL si può fare in molti modi.
Forse allora la mia proposta (pompa peristaltica) non va bene
Io dico che invece va benissimo, le peristaltiche sono usate quando non si vuole contaminare il liquido o quando il liquido non deve contaminare l'ambiente, quindi anche per prodotti "difficili". Non solo, una volta tarata è abbastanza ripetibile come portata, quindi anche un poco raffinato timer potrebbe dare risultati accettabili. Si torna alla tolleranza richiesta.

A livello industriale a volte si divide il problema, prima si misura e poi si versa. Se hai bisogno di riempire tante bottiglie, ma il processo è limitato dal comportamento del liquido nella bottiglia, puoi riempire con una pompa tot vasche a turno, col loro sensore di livello (fotocellula, ultrasuoni, cella di carico, ecc), e poi travasare nelle bottiglie con più calma col profilo di velocità che più ti piace.

Se hai vinto alla lotteria potresti prendere direttamente dei misuratori massici (a effetto Coriolis) con cui retroazionare la pompa, e ti togli il pensiero.  :smiley-mr-green:
Se è stupido ma funziona allora non è stupido.

steve-cr

Dato che fa parte del mio lavoro dico la mia.

La pompa peristaltica, come dice Standaroil, andrebbe anche bene: se è sempre lo stesso liquido, quindi stessa densità, sai per certo che ad ogni giro di pompa hai tot cc. di prodotto.
In un mio macchinario ho messo un sensore effetto di Hall e davo alla pompa tot giri per essere sicuro di quanto liquido avevo erogato.

Poi, però, preferisco la precisione ed uso spesso le pompe a membrana da 0,5 oppure da 1 cc ad impulso, ma se devi riempire bottiglie da 0,75 litri sono troppo lente

Per questo tipo di riempitrice andrei tranquillo sui flussometri da 600 impulsi/litro circa. Ne trovi di ogni tipo e funzionano fino a 24 Vcc. con una precisione addirittura eccessiva.
Quindi qualsiasi pompa tu voglia usare (peristaltica oppure centrifuga o ingranaggi), metti all'uscita (oppure anche all'aspirazione) questo flussometro e sai quanto è passato per quel tubo.
Samantha Cristoforetti: "Mi fai fare un giro sul tuo ultraleggero?". "Certamente, però piloto io !"

Standardoil

Per evitare che il liquido spumeggi si potrebbe mettere il tubetto versatore lungo, che arrivi al fondo della bottiglia
Dopo i primi cc il liquido arriva da sotto il pelo libero, e quindi non spumeggia
Terminato il riempimento si solleva il tubo e si sfila la bottiglia.
Prima legge di Nelson (che sono io): Se vuoi il mio aiuto dimostrami almeno che hai letto il nostro "aiutateCi ad aiutarVi"

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

Standardoil

Ok, idee ne ho, alcune
Ma serve sapere precisione richiesta, come viene garantita, forma almeno approssimata del recipiente,
Come domanda accessoria se il recipiente fosse "sbagliato" troppo piccolo, chi se ne deve accorgere? L'operatore, il cliente, arduino?
Prima legge di Nelson (che sono io): Se vuoi il mio aiuto dimostrami almeno che hai letto il nostro "aiutateCi ad aiutarVi"

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

daysleeper

Ok, leggendo la presentazione ho avuto più info.
La velocità di produzione direi che è trascurabile: 500 bottiglie al mese sono numeri che un'automazione anche di basso livello deve fare in un'ora, altro che mese.  :smiley-yell:
Io, per 500 bottiglie al mese, non so se starei li a fare chissà che accrocco, soprattutto se non avessi conoscenze di software e di elettronica adeguate. Alla fine se il tuo problema è ridurre la velocità di riempimento per non fare schiuma puoi veramente risolvere banalmente (e più economicamente) con -ipotesi- dieci imbuti con una strozzatura e un "misurino" da 250mL (anche fatto su misura, scoperchiando e forando una lattina alla giusta altezza) per pescare a mano dal serbatoio principale, per riempirli velocemente. Poi la gravità farà il resto.

Ora facciamo finta che ti piaccia automatizzare.
Sei sicuro che ti serva una pompa? Non ti basterebbe alzare il serbatoio e lavorare solo di valvole?

Se ti va bene alzare il serbatoio non resta che da definire come misurare il liquido (sensore di peso, volume, ultrasuoni, ecc).

Se invece ti serve una pompa, e il 2% di tolleranza ti sta bene, ho (ri)trovato questo.
Se è stupido ma funziona allora non è stupido.

docdoc

Certo che se l'OP non spiega meglio credo sia difficile orientare le vostre (giuste) risposte...

PS Tra l'altro il "riempitore di bottiglie" lo trovi su Rieducational Channel :D
Alex "docdoc" - ** se ti sono stato d'aiuto, un punto karma sarà gradito, clicca su "add" qui a sinistra, vicino al mio nome ;) **

Alan1070

Eccomi scusate ma durante il giorno non ci sono , cerco di essere piu chiaro :

Premetto che capisco benissimo che quello che voglio fare si puo fare benissimo a mano infatti il "progetto" è piu per gioco , mi piace trafficare nel tempo libero , ho arduino con un bel po di pezzi vari recuperati da un cliente che non li utilizzava piu , mi piacerebbe imparare a usarlo e riesco meglio se quello che faccio serve a qualcosa , percio ho deciso di Automatizzare questo piccolo appalto.

Detto questo vi do un po di info che avete chiesto :

Vorrei utilizzare una pompetta tipo benzina in modo da non dovere movimentare troppo i fusti da 200lt , in questo modo lavoro con i fusti a terra , però per quanto riguarda il sistema di pescaggio , il tipo di pompa valvole varie me ne occupo direttamente io , quello che non so fare è un circuito che azioni 1 relè per un tot di tempo con la possibilità d'impostare un rallentamento della velocità durante il ciclo .
Il tutto dovrebbe lavorare in millisecondi e facilmente impostabile (con un tastierino numerico e un dislay sarebbe fantastico :D )

Ribadisco che è a livello obbistico anche se con un sistema di questo genere finisco in metà tempo e quindi guadagno il doppio :D

daysleeper

il tipo di pompa valvole varie me ne occupo direttamente io , quello che non so fare è un circuito che azioni 1 relè per un tot di tempo con la possibilità d'impostare un rallentamento della velocità durante il ciclo .
Il tutto dovrebbe lavorare in millisecondi e facilmente impostabile con un tastierino numerico e un dislay
Ok, che pompa pensi di usare? Alimentata come?

Per regolare la velocità o rallenti la pompa o strozzi il flusso da qualche parte, un relè non ti modulerà la velocità. Se la pompa ha un motore DC un mosfet con un PWM ti possono variare la portata, altrimenti ti serve altro tipo valvole proporzionali, ecc, ma a quelle hai detto che ci pensi tu.

Chi/cosa/come definisce il "ciclo"? Il tempo e basta?

Lavorare in millisecondi e attaccare un display non è niente di particolare, mi concentrerei sulla sensoristica.
Se è stupido ma funziona allora non è stupido.

Standardoil

Lavorare in millisecondi e attaccare un display non è niente di particolare, mi concentrerei sulla sensoristica.
Concorquoto
Prima legge di Nelson (che sono io): Se vuoi il mio aiuto dimostrami almeno che hai letto il nostro "aiutateCi ad aiutarVi"

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

Alan1070

Rieccomi ... come pompa pensavo a una tipo 12v cc com 95 l/h di portata e una pressione di 0.10 bar .

ora entriamo in un discorso che è fuori dalle mie conoscenze , si puo usare un variatore su tutti motori a corrente continua o solo su alcuni tipi ?
Ho gia provato a riempire una bottiglia semplicemente con una pompetta e un pulsante ma se non riesco a ridurre la velocita alla fine mi fa troppa schiuma e devo andare a colmare la stessa manualmente .

Per ciclo intendo da quando premo il pulsante avvio a quando la bottiglia è piena e si stacca il tutto .

vista la prova fatta si parla di 3/4 secondi in tutto però non voglio indovinare i tempi ma semplicemente impostarli facendo delle prove

Grazie per l'interesse
Alan

daysleeper

si puo usare un variatore su tutti motori a corrente continua o solo su alcuni tipi ?
Si può, entro certi limiti. Quanti ampere assorbe?

Per ciclo intendo da quando premo il pulsante avvio a quando la bottiglia è piena e si stacca il tutto
Grazie al cispolo.  :smiley-mr-green:
La mia domanda era: come stabilisci "quando la bottiglia è piena"?
Per decidere che è piena serve un sensore che legga qualcosa, e in base a quale sensore usi ci sono vantaggi e svantaggi, ma è la parte principale del progetto.

Ipotesi varie:
- bilancia (cella di carico): leggi i grammi di prodotto nella bottiglia, te ne freghi di un sacco di altre variabili ma la lettura non è comoda da implementare.
- pompa peristaltica: imposti quanti giri deve fare e speri che altre variabili quali viscosità, temperatura, ecc ecc non varino troppo.
- sensore volumetrico: leggi i ml passati, se la temperatura non varia troppo è un'informazione diretta di quanto hai riempito
- aspetti tot tempo: in teoria è ok ma in pratica se il processo non è ripetibile stai decidendo di fermare il ciclo in base ad un valore che è tra i più influenzabili dalle condizioni fisiche in cui stai lavorando.


Se è stupido ma funziona allora non è stupido.

Standardoil

Io propongo un'alternativa molto precisa e facilmente implementabile, che non richiede pompe e anche ragionevolmente veloce
Due serbatoi, uno sopra l'altro, il primo di stoccaggio, eventualmente riempito con una pompa, ma non è li il punto
Il secondo, sotto al primo, di capacità graduata, esattamente quale vogliamo
Si apre la valvola tra i due e si riempie spontaneamente di una capacità esatta.
Si chiude la valvola di carico, si apre la valvola di fondo e lo si scarica nella bottiglia.
Due timer, ampiamente abbondanti, e il programma è pressoché finito
Facilmente espandibile a creare una schiera di bottiglia (in larghezza, quindi)
ma facilmente espandibile anche in profondità: aggiungere un pistone che alza e abbassa la bottiglia, e un pulsante che comanda il pistone e una luce di bottiglia piena...
Miii che ideeeaaaa
Prima legge di Nelson (che sono io): Se vuoi il mio aiuto dimostrami almeno che hai letto il nostro "aiutateCi ad aiutarVi"

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

Go Up