Go Down

Topic: Accensione magnetica (Read 630 times) previous topic - next topic

Emanuele1993

Salve ragazzi, ho realizzato un progetto Arduino e mio obiettivo ora è renderlo impermeabile. Avevo pensato quindi all'accensione con la calamita(quindi accensione magnetica). La mia idea era quella di creare un circuito di auto ritenuta con 2 interruttori magnetici (1NA e 1NC) e 1 relè. Essendo però una realizzazione soggetta a vibrazioni, le lamelle degli interruttori magnetici potrebbero muoversi e spegnermi Arduino...qualcuno ha qualche idea oppure conosce qualche modulo che fa questo? Grazie

steve-cr

#1
May 21, 2019, 05:25 pm Last Edit: May 21, 2019, 05:25 pm by steve-cr
Un relé, per tanto che vibri, non si stacca, a meno di buttarlo dal decimo piano....
Pensi che moto da cross, ruspe, carri armati, trivelle non usino dei relé?
E se si dovesse staccare il rele significa che tutto arduino si è quantomeno dissaldato...

Io non mi fascerei la testa prima di essermela rotta.
Samantha Cristoforetti: "Mi fai fare un giro sul tuo ultraleggero?". "Certamente, però piloto io !"

docdoc

Non credo si riferisse al relè ma agli "interruttori magnetici".
Che poi non mi è ben chiaro di quali siano questi "interruttori magnetici" sta parlando di reed? E perché due? E perché uno NA ed uno NC? E quale uso avrebbero in rapporto all'alimentazione di Arduino?...
Alex "docdoc" - ** se ti sono stato d'aiuto, un punto karma sarà gradito, clicca su "add" qui a sinistra, vicino al mio nome ;) **

daysleeper

uno NA ed uno NC?
Perchè li vuole mettere l'alimentazione in configurazione autoritenuta, cioè un impulso chiude il circuito e un'altro lo apre (su pulsanti diversi ovviamente), se manca la corrente si spegne tutto e rimane spento finchè non si ri-interviene sull'accensione.

Ma perchè tutta sta complicazione per rendere stagno qualcosa? I pulsanti stagni esistono da un bel po'.

Comunque, parlando di "lamelle" sono portato che gli interruttori magnetici siano una cosa del genere, ma per essere autoritenuta i relay comunque dovrebbero esserci.


Come tutte le cose, QUANTO impermeabile? QUANTO soggetto a vibrazioni?
Se no chiunque può risponderti va bene/non va bene in base a come gli gira e avrebbe anche ragione...
Se è stupido ma funziona allora non è stupido.

Emanuele1993

#4
May 21, 2019, 06:00 pm Last Edit: May 21, 2019, 06:03 pm by Emanuele1993
Esatto:) I pulsanti non vanno bene, già provato. Questo piccolo oggetto verrà messo al collo di un cane e le vibrazioni sono quelle di un cane in movimento...secondo voi i Reed riescono a resistere a tale vibrazioni? Grazie

daysleeper

come nella che vi ho postato
Doppia sparizione...  ::)

secondo voi i Reed riescono a resistere a tale vibrazioni?
Non ne ho idea... Dovendo proprio scommettere sul si o sul no, direi si: i cani non sono particolarmente "rigidi" e in genere non ricevono "martellate". Se mettessi il cane in una centrifuga o gli facessi fare bungee jumping potresti avere problemi di falsi interventi dei reed, ma non credo proprio tu possa avere problemi di "vibrazioni".
Se è stupido ma funziona allora non è stupido.

Emanuele1993

Va bene, ci provo allora:)

Claudio_FF

#7
May 21, 2019, 06:31 pm Last Edit: May 21, 2019, 06:33 pm by Claudio_FF
qualcuno ha qualche idea oppure conosce qualche modulo che fa questo?
Quindi sarà a batteria, e il relè non è la soluzione, migliore... o beh, è pur vero che con tre stilo il mio termostato caldaia con relé tiene un anno e mezzo di attacca stacca...

Comunque... ma un normale interruttore elettronico? Il transistor in basso fa da bobina del relé, e quello in alto da contatto di autoritenuta:

***** IF e SWITCH non sono cicli !!! *****
** Una domanda ben posta è già mezza risposta **
*** La corrente si misura in mA, la quantità di carica in mAh ***

Emanuele1993

Che transistor sono? Che resistenze? Ottima idea

Claudio_FF

La solita coppia bc337/327 va bene. Le R da 10k salvo quella tra la base del pnp e il collettore dell'npn che deve permettere di far passare nella base del pnp abbastanza corrente, la quale dipende dalla tensione di alimentazione (che non sappiamo) e dalla corrente che va fornita al carico (che non sappiamo...)
***** IF e SWITCH non sono cicli !!! *****
** Una domanda ben posta è già mezza risposta **
*** La corrente si misura in mA, la quantità di carica in mAh ***

Standardoil

Domanda delle ottoemezzo:
Ma è lo stesso tracker GPS dell'anno passato?
Quello da mettere sul collare del cane?
Come è andata a finire? Sei riuscito a coprire 5 km?
Prima legge di Nelson (che sono io): Se vuoi il mio aiuto dimostrami almeno che hai letto il nostro "aiutateCi ad aiutarVi"

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

Emanuele1993

No non è lo stesso:)
Comunque si, l'ho fatto utilizzando delle vecchie radio ed un vecchio smartphone. La radio1 con un GPS e Arduino comunicava mediante codice morse o rtty(non ricordo) le coordinate alla radio2 la cui uscita audio era direttamente collegata allo smartphone che con una opportuna app scriveva le coordinate e le riportava in mappa... L'ho poi abbandonato perché per aumentare il range e per non avere disturbi radio, dovevo cambiare frequenze ed aumentare la potenza. L'Italia è molto rigida su queste leggi e quindi l'ho lasciato. Mi è bastata la soddisfazione di vederlo funzionare.:)
Tornando a noi, come interruttore il sensore hall, cosa ne pensate?

Standardoil

Prima legge di Nelson (che sono io): Se vuoi il mio aiuto dimostrami almeno che hai letto il nostro "aiutateCi ad aiutarVi"

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

Emanuele1993

Ottimo il progetto GPS o l'idea del sensore hall?:)

Standardoil

Prima legge di Nelson (che sono io): Se vuoi il mio aiuto dimostrami almeno che hai letto il nostro "aiutateCi ad aiutarVi"

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

Go Up