Go Down

Topic: Collegare il pin 5v al pin GND (Read 5547 times) previous topic - next topic

zeroG

Ciao a tutti!

Mi sono messo a leggere questo articolo su come distruggere Arduino: http://www.ruggedcircuits.com/10-ways-to-destroy-an-arduino/
Tra tutti i metodi elencati per distruggere la scheda, non vedo il collegamento del pin 5v a GND. Possibile che sia un'operazione "lecita"?

Guardando lo schema dell'Arduino UNO (http://brittonkerin.com/annotateduino/arduino-uno-schematic.png) sarei tentato di distinguere due casi:
1) Alimentazione tramite USB: il cortocircuito potrebbe danneggiare la porta USB del PC?
2) Alimentazione esterna: si potrebbe danneggiare il regolatore di tensione a 5v?

Grazie e come sempre scusate per le possibili oscenità scritte sopra  :P

PaoloP

#1
May 03, 2014, 06:52 pm Last Edit: May 03, 2014, 06:55 pm by PaoloP Reason: 1
Ok che se in America non ti scrivono che il gatto non lo devi mettere nella lavatrice puoi chiedere il risarcimento in caso di prematura dipartita, ma per fortuna noi Italiani abbiamo un po' più di senso pratico. Infatti mi sembra piuttosto banale il fatto che collegando Vcc (5V) e GND si crei un corto con tutto ciò che questo comporta.
Comunque a protezione della USB c'è un diodo autorispistinante da 500mA quindi si dovrebbe salvare. Per l'alimentatore esterno,  se è serio, dovrebbe avere un fusibile o una protezione analoga contro i corti.
Ovviamente è dannosa anche l'inversione di polarità nel collegamento con batterie o alimentatori.

C'è comunque un caso in cui collegi i 5V a GND, ovvero quando vuoi ottenere una tensione negativa.
In quel caso il negativo dell'alimentatore o della batteria va a -5V, quindi non collegabile a Vcc.


nid69ita

Qui la traduzione in italiano di quelle indicazioni:
http://www.leonardomiliani.com/2013/10-modi-per-distruggere-un-arduino/

Secondo me si tratta di una sottigliezza di interpretazione.
Mi spiego meglio, me per (quindi parere mio) il collegare il pin 5V a GND rientra nel consiglio 1, non collegare i pin I/O a GND. Il pin 5V è comunque un pin di O, come un qualsiasi altro pin che può "sparare" 5V quando HIGH. Solo che lui è sempre HIGH.
my name is IGOR, not AIGOR

zeroG

Grazie PaoloP e nid69ita per le risposte  :)

Quote
collegare il pin 5V a GND rientra nel consiglio 1


Non ne sono sicuro, perchè se cortocircuito con un pin digitale la gran quantità di corrente passa dentro l'ATmega328, che quindi viene danneggiato (scorrono 200 mA nel pin, che ha una resistenza molto bassa, 25 Ohm). Bisognerebbe capire se cortocircuitando 5v e GND provoco gli stessi danni.

Quote
mi sembra piuttosto banale il fatto che collegando Vcc (5V) e GND si crei un corto con tutto ciò che questo comporta.


E fin qui non ci piove  ;) è il "tutto ciò che questo comporta" che mi interessa. Ok per la USB che dovrebbe essere protetta dal diodo autoripristinante. Nel caso di alimentazione esterna (ad esempio una pila da 9v) cosa brucio? Il microcontrollore o qualche altro componente? Ho come l'impressione di essermi perso in un bicchiere d'acqua  :smiley-sweat:

pippo72

ciao

...
2) Alimentazione esterna: si potrebbe danneggiare il regolatore di tensione a 5v?
...

puoi tranquillamente togliere il condizionale... (almeno credo :smiley-yell: :smiley-yell: :smiley-yell:)

pippo72

Maurotec

Il regolatore montato su arduino è protetto dai circuiti interni al regolatore stesso, ora non ricordo se c'è una protezione in corrente, ma di sicuro c'è la protezione in temperatura. Quanto siano affidabili queste protezioni al momento non è di mio interesse, per cui non ho mai verificato.

Per informazioni più dettagliate scarica lo schema del tuo arduino individua il regolatore e usa la sigla per cercare il datasheet con google.

Ciao.

uwefed

Precsazioni:
La porta USB viene protetta da un fusibile della linea polyfuse http://en.wikipedia.org/wiki/Resettable_fuse percui un corto non dovrebbe danneggiare ne Arduino ne la porta USB. La USB nel computer dovrebbe avere anche lei una protezione e non daneggiarsi a causa di una richiesta di corrente oltre la specifica. Entrambe le cose non vorrei controllare sui miei Arduini/ computer  ;) ;) ;)

Lo stabilizzatore 5V montato sul Arduino, ma vale la stessa cosa per i 3,3V sui Arduini con l' interfaccia USB fatto da una ATmega 8U2 o ATmega16U2 o ATmega32U4 (Leonardo e suoi derivati) sono protetti contro cortocircuito. Per gli Arduini con interfaccia USB fatto dal FT232 non so dire se i 3,3V prodotti da questo sono protetti contro corto circuito.

Gli Arduini sono protetti contro un alimentazione invertita sulla presa di alimentazione (quella nera).

Tutti gli Arduino NON SONO PROTETTicontro alimentazione invertita sui pin Vin e 5V e contro alimentazione con tensioni troppo alte (oltre le specifiche per i pin Vin e 5V).
Inoltre non ci sono protezioni per un alimentazione con tensioni troppo alte sul pin 3,3V.

La maggior parte di alimenattori sono protetti contro corto circuito per un breve tempo oppure per un tempo illimitato. Per essere sicuri si deve consultare le specifice dell'alimentatore in uso.

Penso che come scrive PaoloP si deve adottare un buon senso (e sapere che certe cose portano a un (possibile) danno senza ceh nessuno lo debba scrivere esplicitamente. Fare un corto é uno di queste saggezze popolari diffusa su largta scala nella popolazione italiana. Si deve usare la "diligenza del buon padre di famiglia".

Ciao Uwe


zeroG

Ottimo ragazzi, vi ringrazio per gli interventi!
Forse nel primo post sarei dovuto essere più chiaro, scusate l'ingenuità  :P

Ora la situazione è un pò più chiara!
Se faccio un cortocircuito tra 5v e GND con l'alimentazione USB il componente che interviene è il fusibile, che nelle specifiche entra in azione per correnti >500 mA. Senza questo componente brucerei la USB del pc. Se invece alimento la scheda tramite una batteria (attraverso la presa per il jack, quella nera per capirci) , il componente coinvolto è il regolatore di tensione a 5v.


Tutti gli Arduino NON SONO PROTETTicontro alimentazione invertita sui pin Vin e 5V e contro alimentazione con tensioni troppo alte (oltre le specifiche per i pin Vin e 5V).
Inoltre non ci sono protezioni per un alimentazione con tensioni troppo alte sul pin 3,3V.


Buono a sapersi, grazie per l'informazione!

lelebum

Vorrei dare l'ennesima raccomandazione!
In questo forum non saresti il primo che si "fuma" il regolatore, e non per aver fatto un corto circuito tra +5 e gnd, ma semplicemente per aver sovracaircato i +5 con un shield che assorbiva correnti sottovalutate.

leo72

Posso confermare quanto detto relativamente al fusibile autoripristinante quando la scheda è alimentata tramite porta USB: il fusibile interviene in caso di corto e taglia l'alimentazione, in modo che non si danneggi nulla. Purtroppo per disattenzione/imperizia mi capita ogni tanto di fare un corto diretto quando armeggio con la breadboard e mi succede di infilare i cavetti dove non dovrebbero  :smiley-sweat: :smiley-sweat: Per ora nessun Arduino bruciato né tantomeno nessun computer  ;)

pablos71

#10
May 05, 2014, 02:19 pm Last Edit: May 05, 2014, 02:54 pm by pablos Reason: 1
In teoria potresi mettre una R da 330 ohm su tutti i pin sia IN che OUT, verrebbero protetti da collegamenti accidentali e configurazioni accidentali, soprattutto quelli impostati come output, rimanendo sempre nel range dei 5v, aumentando la tensione probabile di errore occorre anche uno zener (entro pochi volt in più), se poi ci butti 12v .... bhe apriti cielo :)

- pin OUTPUT a +5v >>  330 ohm  << INPUT accidentale a GND
- pin OUTPUT a 0v >>  330 ohm << INPUT accidentale a +5V  
ottenendo così una corrente di 15mA circa (che non danneggia il pin) e con una tensione sufficiente per essere letti dal micro e per comandare un altro dispositivo TTL in caso di collegamento corretto.
Però questo sempre in teoria, non l'ho mai provato.
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile ....
Prima ti fa l'esame e poi ti spiega la lezione.

leo72

Sì, è giusto. Lo Zener non conduce finché non passi la sua tensione nominale. uno Zener da 5V6 protegge il pin dalle sovratensioni. La R da 330 ohm protegge il pin sia sulle correnti in ingresso (grazie allo zener, non passeranno mai più di 5V6 per cui 5,6/330=17 mA) che da eventuali corti fatti tra i pin su High e massa.

Go Up