Go Down

Topic: Tec controller PID + FIR ecc (Read 740 times) previous topic - next topic

Maurotec

Ho finalmente reso flessibile ed efficiente il codice per la gestione di un controller digitale di temperatura parametrico HVAC. Tutto funziona con solo 9k di codice, menu breve, menu parametri comuni, parametri di servizio
, password. Togliendo il controllo On/Off HVAC, compressore, ventole e sbrinamento mi rimane la gestione del display 4x7 seg (3 digit + 8 spie led), la gestione dei tasti, il database dei parametri, la navigazione dei menu ecc.

Avendo già una buona base di codice funzionante + PID testato, voglio affrontare lo sviluppo del controller TEC. Il controller HVAC di prima ha caratteristiche professionali e anche il per il controller TEC voglio raggiungere risultati professionali.

Mi sto documentando (non smetto mai) sulle competenze che mi mancano.
Quello che ho al momento:
Hardware:
Controller ATmega644A
display 4x7 in multiplex con 4 pulsanti
RTCC microchip 7941x
Ntc 10K tdk
TEC 65W, ventole dissipatori, head pipe ecc
Hardware tutto montato e funzionante in modo HVAC in questo istante.
Hardware mancante:
Ponte H per TEC peltier 65W (15Vdc)
Cosa usare? costruire ponte discreto? Ho mosfet SO8 6A

Software mancante:
PWM, la frequenza? ??
Filtro FIR o CIC o CGIL CISL UIL? :P
Documentazione in studio:
http://people.ece.cornell.edu/land/courses/ece4760/Math/avrDSP.htm
https://ccrma.stanford.edu/~jos/filters/Outline.html
Texas Inst. SPRA873 - February 2003
AVR223

Nel documento texas si usa un DSP 150 MHZ. Loro fanno viaggiare il PWM del ponte H a ~160KHZ e acquisiscono
da NTC a ~250HZ. Evidenziano la necessità di sincronizzare il PWM e il sample ADC per ridurre il rumore generato dal PWM che viene acquisito da ADC e filtrato con FIR.
Parto con l'hardware:
Mi manca il ponte H, cosa uso di economico?
Risolto il dilemma del ponte H e testato il circuito con i filtri LC, devo passare ad acquisire per verificare che porcherie pesca ADC e se necessario FIR + Passive filter e qualunque altra tecnica che possa ridurre il rumore ad un valore accettabile.
Risolto il problema rumore, passo al PID.
E già qui potrei ritrovarmi a corto di cicli CPU.
Cerco di ottimizzare e se risolvo vado avanti (must).

Attualmente l'algoritmo HVAC lavora anche durante la modifica dei parametri da parte dell'utente, con il controller TEC e il PID ciò sarà ancora possibile? Che succede se con il pid in corsa modifico P, I, D (parametri sotto password 16bit)?

Servirà un pid autotuning? Penso proprio che sia l'ultimo dei pensieri.

Si accettano consigli, collaborazione ecc.
AVR223 mostra come fare il MAC in AVR con IAR, ma con avr-gcc c'è già codice asm pronto da studiare o usare?

ciao.






Go Up