Go Down

Topic: Arduino mega si surriscalda (Read 1 time) previous topic - next topic

zinco_mp

Ciao a tutti, dopo aver risolto alcuni dei problemi già discussi, sono a chiedervi un ulteriore aiuto per questo strano inghippo...
Ho collegato un arduino mega in un impianto che vado a spiegarvi, spero nel migliore dei modi:
- 13 pin li ho collegati per comandare gli ingressi della classica scheda a 16 relè (http://www.ebay.it/itm/Scheda-16-rele-5Vdc-relay-arduino-shield-ART-CQ05-/331035603556?pt=Componenti_elettronici_attivi&hash=item4d13427264) con relè a 5vdc e dopo vari tentativi e forum ho capito che oltre ad essere a logica inversa, devo mettere il 5v in comune con arduino altrimenti non funziona niente.
- altri 6 pin li ho settati come input e ricevono un valore di 0v o 5v da dei selettori a 2 posizioni, cioè quelli che si usano per i quadri di automazione. Vorrei precisare che non ho utilizzato alcuna resistenza perche non avviene mai lo stato di pin floating in quanto il selettore, o in un verso o nell'altro ha sepre un valore ben definito. I 5v e lo 0v li prelevo direttamente dalla scheda di arduino.
- 4 pin a cui sono collegate delle sonde di temperatura che hanno alimentazione propria
- arduino collegato mediante un alimentatore switching 12v 10A.

Ed ora il problema:
se collego solo i relè tutto funziona, se collego solo i cavi degli input tutto funziona, se collego entrambi, in un attimo il processore diventa incandescente e va in blocco.
Per di più, ho già bruciato un mega.
Proprio non riesco a capire.
Vi allego uno schema striminzito fatto a mano(non me ne vogliate), in cui non ho evidenziato tutti i vari collegamenti perchè sono ripetitivi.
Spero si capisca qualcosa.
Aspetto notizie da voi guru...

zinco_mp

Questo è lo schema""

pablos71

#2
Mar 16, 2015, 11:21 pm Last Edit: Mar 16, 2015, 11:26 pm by pablos
Non penso avrai risposte certe su un circuito incerto, con schede relè incerte, su un software incerto (assente) .....
Credo che ci voglia dell'azoto liquido sulla cpu alla terminator in questo caso :) :)
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile ....
Prima ti fa l'esame e poi ti spiega la lezione.

uwefed

Con le informazioni che dai non so immaginarmi che cosa hai fatto.
Posso supporre che hai fatto un corto su dei Pin dichiarati come uscite.

Ciao Uwe

camperos

sparo..da come dici sembrerebbe che tra arduino alimentato e le sonde scollegate da arduino ma alimentate ci sia del potenziale o continuità data dal'''eventuale" alimentatore switching sul negativo e terminale sonda e messa a terra.
posta lo schema completo e tipo di alimentatori
 

 
https://www.youtube.com/watch?v=RR-xsS2xUzc

pablos71

#5
Mar 17, 2015, 12:47 am Last Edit: Mar 17, 2015, 12:51 am by pablos
Quote
da come dici sembrerebbe che tra arduino alimentato e le sonde scollegate da arduino ma alimentate ci sia del potenziale o continuità data dal'''eventuale" alimentatore switching sul negativo e terminale sonda e messa a terra.
posta lo schema completo e tipo di alimentatori
Interessante, sembra una teoria quantistica, tradotto nella nostra realtà sarebbe? :smiley-roll-sweat:
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile ....
Prima ti fa l'esame e poi ti spiega la lezione.

camperos

#6
Mar 17, 2015, 01:23 am Last Edit: Mar 17, 2015, 01:38 am by camperos
poche info e sto fantasticando,
es, alimentatore switching con polo negativo collegato allo chassis e quindi alla messa a terra dell'impianto elettrico e alimenta il loco i relè,
sonde che sono in altro luogo con altro alimentatore e forse anche questo con chassis collegato al meno o semi-collegato con componenti interni.magari le sonde che come gnd prendono il positivo, come collega le sonde all'arduino boom.

come detto poche info, sto sparando e l'ora è tarda  :smiley-roll-sweat:
 
https://www.youtube.com/watch?v=RR-xsS2xUzc

zinco_mp

Scusate la scarsa quantità di informazioni, ci sto lavorando per darvi uno schema accettabile.
Ma al di là di questo sapreste spiegarmi che succede se sul pin da 5v che trovate sul mega subito sopra i pin 22 e 23 gli do 12 v?

pablos71

#8
Mar 17, 2015, 09:51 am Last Edit: Mar 17, 2015, 10:00 am by pablos
Se è un filo solo vagante e proveniente da un alimentatore acceso da 12v nulla, non hai differenza di potenziale finchè non prendi anche il gnd e lo colleghi.
Però entrano in gioco le terre, la mainboard del pc è avvitato sul case metallico, il GND dell'alimentatore del PC è a terra, di conseguenza  il GND della tua usb è a terra, se anche il GND dell'alimentatore 12v è connesso a terra il circuito è chiuso, in breve, anche se tu non avessi collegato i 2 GND lo hanno fatto le terre degli alimentatori tramite l'impianto 220v... è un errore grave.

Quote
sapreste spiegarmi che succede se sul pin da 5v
c'è poco da spiegare, fai funzionare tutto ciò che andava a 5v a 12v con fumate annesse
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile ....
Prima ti fa l'esame e poi ti spiega la lezione.

zinco_mp

Grazie pablos per l'illuminazione,
ma c'ero arrivato, "credo", con questo articolo di LEO
http://www.leonardomiliani.com/2013/10-modi-per-distruggere-un-arduino/
Il modo 5 rispecchia proprio quello che mi sta succedendo, ma non penso di essere io la causa.
Di schede a 16 relè ne ho collegate già diverse tutte normalmente funzionanti. Questa però mi sta facendo impazzire, perché all'apparenza è uguale, ma oltre ai morsetti di alimentazione a 12 V e ai pin di ingresso per comandare i relè, ci sono altri due pin con scritto GND e 5V.
Da altri forum era chiaro che avrei dovuto mettere in comune i 5V (cosa che fin'ora non avevo mai fatto con le altre perchè bastava che avessero il GND in comune e tutto funzionava). Questo è il link del forum: http://forum.arduino.cc/index.php?topic=142827.30.
All'inizio pare abbia funzionato, ma, man mano che passava del tempo, sia il mega che i relè si scaldavano a dismisura. Di seguito si bruciavano le porte usb e qualcos'altro, non so di preciso cosa, ma usciva del fumo.
Dopo molte ricerche ho trovato col tester che i due pin sulla scheda menzionati prima, di GND e 5V, non erogano 5V ma 12V, ed avendo messo in comune proprio il pin da 5V della scheda con quello sull'arduino, gli ho mandato 12V. Conseguenza...frittura di arduino!!!
Credo sia questa la spiegazione, e da questo capisco che anche se queste schede sembrano tutte uguali, ognuna puo avere un comportamento diverso. Io per esempio, le ho sempre collegate mettendo solo il GND in comune ed hanno sempre funzionato.
Altri hanno messo il 5V in comune e a loro funzionano...Boh!!!

pablos71

#10
Mar 17, 2015, 12:27 pm Last Edit: Mar 17, 2015, 01:14 pm by pablos
Quote
Altri hanno messo il 5V in comune e a loro funzionano...Boh!!!
stai facendo confusione con un altro tipo di scheda

la tua monta optoisolatori collegati ad 2 ULN2003A, quindi lo schema tipico è questo (seconda figura)
https://electrosome.com/interfacing-relay-8051-keil-c/

+12v esterni solo alla scheda relay
+ 5 v ad arduino
GND in comune
Spero che i relè si attivino con dei LOW, altrimenti ti ritrovi 16 led accesi dal micro



quello che dici tu con i 5v connessi tra loro è questa e lavora in modo differente
http://forum.arduino.cc/index.php?topic=102892.0



L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile ....
Prima ti fa l'esame e poi ti spiega la lezione.

zinco_mp

Però se misuro col tester ai pin contrassegnati 5v sulla scheda relè, ho 12V!
Ho collegato un altro arduino alimentato da usb, la scheda relè alimentata da un alimentatore esterno e mettendo solo il GND in comune, con un LOW si eccitano i rispettivi relè.
Infatti, tra l'altro, nella descrizione fornita dal venditore(che ho letto troppo tardi) c'è scritto che la scheda viene alimentata a 12V e dai due pin ai lati degli ingressi (contrassegnati da GND e 5V) posso PRELEVARE 12V.

pablos71

#12
Mar 17, 2015, 03:01 pm Last Edit: Mar 17, 2015, 03:29 pm by pablos
Allora .... torniamo a qualche post indietro.

Ti ci vuole tanto a capire che se non mostri uno schema delle connessioni che hai fatto possiamo discutere del + e del - fino al 2025?
documenta meglio quello che sostieni.

Quote
nella descrizione fornita dal venditore(che ho letto troppo tardi) c'è scritto che la scheda viene alimentata a 12V e dai due pin ai lati degli ingressi (contrassegnati da GND e 5V) posso PRELEVARE 12V.
:smiley-eek:
se è contrasegnato 5v posso prelevare il 12v? che significa?


ti riferisci a questo?
Quote
Sul connettore strip ci sono i 16 comandi dei relè e due contatti da cui poter prelevare 12Vdc.
La scheda si alimenta a 12Vdc, i comandi dei relè sono a 5Vdc (grazie al fotoaccoppiatore)
i relè si azionano quanto il comando è a 0V, ogni relè ha un suo led che ne indica l'attivazione.
dice che in quello strip da 20 pin ... 16 sono gli output che arrivano da arduino (i comandi logici) e 2 o 4  pin sono corrispondenti ai 12v/GND  che alimenta la scheda che potresti prelevare per fare altre cose senza infilare altri fili nei morsetti a vite (nel tuo caso vanno lasciati liberi)

Non è che in qualche modo hai errato a connettere un output di arduino su uno di quei pin dove c'è il 12v? usando magari un flat dei vecchi hard disk?

in realtà sono femmina-femmina, ma ci siamo capiti.

Noi non abbiamo un manuale della scheda, nessuno schema, tu ce l'hai?

ciao
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile ....
Prima ti fa l'esame e poi ti spiega la lezione.

dab77

Però se misuro col tester ai pin contrassegnati 5v sulla scheda relè, ho 12V!
Ho collegato un altro arduino alimentato da usb, la scheda relè alimentata da un alimentatore esterno e mettendo solo il GND in comune, con un LOW si eccitano i rispettivi relè.
Infatti, tra l'altro, nella descrizione fornita dal venditore(che ho letto troppo tardi) c'è scritto che la scheda viene alimentata a 12V e dai due pin ai lati degli ingressi (contrassegnati da GND e 5V) posso PRELEVARE 12V.
Ma un tester ce l'hai? hai provato a misurare suddetti GND e +5V con la scheda staccata da tutto e solo l'alimentazione 12V connessa?
quanto ti da?
poi, segui la traccia dei +5V e vedi dove va a finire (dovrebbe andare al regolatore di tensione), magari hanno saldato a membro di segugio e fanno un corto con VIN (+12V).
Non ti serve il forum per fare queste prove, e visto che stai facendo un cablaggio in un quadro a 220v, mi sembra il minimo che tu riesca a risolverlo da solo, altrimenti ti prego lascia stare la 220!!!

Go Up