Go Down

Topic: pilotare puntatore laser di un vecchio lettore cd-rom (Read 7440 times) previous topic - next topic

LarryHz

Quindi da quello che dice icio il laser non va mai spento del tutto; mentre da quello che accennava astrobeed, andando a commutare la tensione di alimentazione, lui spegne completamente il laser e lo riaccende ogni volta che serve.

icio

Non è detto, può darsi che il bias venga fornito dalla scheda , solo chi possiede la scheda può dirlo, se uno non ce l'ha non può confermarlo

Etemenanki

Il fatto che i diodi laser si preferisca non spegnerli del tutto, non e' una necessita' assoluta, ma dipende dal fatto che, al di sopra di una certa corrente, il diodo laser emette luce coerente (laserizza, appunto :P), mentre al di sotto di tale valore emette luce, ma non coerente (e' in pratica un led, luminoso, costoso e delicato, ma solo un led ... quindi si preferisce tenere l'emissione "minima" del diodo a pochissimi mW, ma sempre nel punto in cui e' gia coerente ...

Questo potrebbe pero' essere un po piu difficile per i diodi ad alta potenza, dove la soglia di emissione coerente e' gia altina di suo ... ad esempio, un 405nm a 100mW tipo quelli montati nelle slitte PHR803, ha una soglia di emissione coerente a circa 8mW, innocua per qualsiasi materiale, mentre un 450nm ad 1W o piu ha una soglia piu elevata (Dipende dai modelli, comunque, indicativamente, se e' un diodo da 1W o poco piu in case TO18, siamo sui 70 / 100mW, per un diodo da 2W, la soglia e' sui 120 / 130mW, per un Nichia NDB7K75 da 3.5W la soglia varia, da lotto a lotto di produzione, da 100 a 200 mW, e cosi via) ... e' chiaro che se uno usa un 3.5W, tenerlo appena oltre la soglia di emissione vuol dire fargli comunque "ciucciare" (termine tecnico :P) 400mA ed emettere fino a 200mW, che per alcuni materiali potrebbero essere gia troppi ... per quello e' piu utile poter avere un'ingresso di pilotaggio TTL con cui poterlo spegnere del tutto tenendo il driver alimentato ...

C'e' inoltre un'altra considerazione da fare ... quei driver a corrente costante non sono tutti uguali, se non realizzati correttamente possono dare un brevissimo impulso di corrente superiore al dovuto al diodo laser ... il diodo puo, almeno in teoria, sopportare tali picchi, se sono saltuari e se capitano solo ogni tanto quando si accende e spegne il tutto, ma se si inizia a pilotare direttamente in PWM o in ON/OFF veloce l'alimentazione di uno di questi driver, non so quanto il diodo possa reggere ... e non c'e' modo di sapere se il driver che vi forniscono e' decente o meno, prima di averlo preso ed averlo testato (o almeno avere gli schemi completi del driver da studiarsi) ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

LarryHz

Non so se si riesce ad evincere qualcosa dal video postato da quelli di MAKEBLOCK qui https://www.youtube.com/watch?v=Y2Hj5XXX_hc

Comunque avendolo ormai comprato spero che ci sia una porta per controllo TTL o che il pilotaggio da alimentazione non danneggi il diodo.

Vediamo magari riesco a smontarlo e controllare cosa c'è. In caso vi posto un foto così mi date un parere.

Etemenanki

Cosi ad occhio, sembra di no, ma non si puo dire senza averlo in mano ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

icio

 :) ottima spiegazione Etemenanki karma++

LarryHz

Ciao a tutti,

Mi hanno consegnato l'ormai noto laser MAKEBLOCK.

Ho scoperto che all'interno dello scatolo di alimentazione
c'è un circuito tramite il quale è possibile il controllo TTL (in caso vi interessasse vi allego foto, purtroppo in bassa qualità).

Ho marcato i due contatti per il controllo TTL (uno red e l'altro green).

Astrobeed diceva che il controllo di modulazione va effettuato tramite PWM.
Mi confermate onda quadra 5V con max 1KHZ di frequenza?

Sapete cosa cambia se invio pwm di frequenza differente sui due canali?

Inoltre ho avuto alcuni problemi pratici con la messa fuoco...ha senso dire che che aumentare la distanza lente diodo (tramite manopola) è equivalente ad aumentare la distanza tra laser e punto di incisione?

icio

Per il momento hai il problema della messa a fuoco della macchina fotografica

Etemenanki

Ottica elementare, allontanando la lente dal punto di emissione, il punto di fuoco si avvicina alla lente, e viceversa.

Quello sembrerebbe un terminale per il TTL (ma non si legge nulla), comunque ovviamente va collegato un solo ingresso TTL ... inoltre devi vedere di che tipo di ingresso si tratta, se con chiusura a massa o con ingresso in tensione ...

Per controllare, cortocircuita i due piedini del connettore (lascia perdere l'altro) con un cacciavitino (senza mandare in corto nient'altro) mentre il laser e' acceso, se si spegne cortocircuitandolo e si riaccende liberandolo, e' del tipo con chiusura a massa ... se non cambia nulla, si prova a mandargli 5V (magari tramite una resistenza da 1K, e rispettando la polarita', negativo sul pin connesso a massa e positivo su quello connesso alla pista), e si vede, se cosi si spegne, e' del tipo TTL invertito, nulla di grave, basta invertire anche la logica di pilotaggio o usare un transistor in piu ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

LarryHz

Ho fatto delle prove, il laser funziona ma ho qualche dubbio.

Al contrario di quanto avevo detto c'è solo un ingresso TTL.

Accendendo il laser, sui morsetti TTL misuro un voltaggio di 3.5 V.

Poi provo a collegare un uscita digitale di arduino al TTL del laser alternando il valore basso ed alto (5V) e noto che il laser risponde ai comandi: durante il periodo alto resta acceso e durante il periodo di valore basso si spegne(non so perchè ma la velocità della ventola in questo caso aumenta).

Ho provato ad inserire una resistenza di 1K tra uscita di arduino ed ingresso + del TTL con lo scopo di abbassare il valore in ingresso al TTL (dai 5V dell'arduino ai 3.5 V che avevo misurato inizialmente); la tensione scende a 4.7V.

A questo punto provo con 4K e la tensione scende scende a 4.3V ma quella durante il periodo basso sale a 1.7V ed il laser non risponde più ai comandi restando sempre acceso.

Secondo voi rischio di rovinare il circuito pilotandolo con i 5V?



Etemenanki

No, probabilmente quel tipo di comando TTL e' fatto sfruttando la retroazione del controllo di corrente, quando mandi a massa "chiudi" il segnale di riferimento ed il circuito abbassa la corrente di conseguenza (un po come se girassi tutto a zero il trimmer per la regolazione) ... l'unica cosa che farei, e' mettere una minima protezione fra arduino ed il driver, per evitare che il +5V invece aumenti la potenza oltre il limite massimo del diodo (potrebbe succedere se non l'hanno gia prevista loro, e di solito non molti costruttori la prevedono) ... collega in serie un diodo tipo 1N4148 ed una resistenza da 100 ohm, e mettili fra il pin di Arduino ed il pin positivo dell'ingresso TTL (diodo con il catodo verso Arduino), in modo che solo lo stato logico LOW influisca sul driver, e quello HIGH venga ignorato, e dovrebbe essere a posto.

Il fatto che la ventola aumenti di giri quando il laser si spagne mi fa sospettare che il tuo alimentatore non dia abbastanza corrente (anche perche', se fosse voluto, dovrebbe essere l'opposto) ... cosa stai usando per alimentare il laser ? ... che tensione e corrente ?
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

LarryHz

Ciao Etemenanki,

Sto usando l'alimentatore della MAKEBLOCK in bundle con il laser (12V corrente max non ho visto).

Può darsi che quando si spegne il laser la ventola diventa il carico predominante assorbendo più potenza e girando più velocemente.

Comunque controllo se non ci sia già un diodo del tipo da citato sul circuito ed in caso negativo lo inserisco con resistenza fra out arduino e TTL + del laser.

Grazie del supporto;)

Go Up