Go Down

Topic: valutare scarica batteria (Read 545 times) previous topic - next topic

ardurico

Salve a tutti,
usando una batteria da 12V/1,3Ah è possibile sapere quale è il valore della tensione (dopo un certo tempo di utilizzo) che indica che la batteria è scarica?
Attualmente ho registrato valori da 12,6 a 9.8 in circa 13 giorni.
Ovviamente si sta scaricando , ma il circuito nonostante ciò continua a funzionare, ho letto che una batteria di questo tipo (piombo-gel) è scarica se i volt scendono già a 11 V!!!!
Corretto?
Qual'è il valore in Volt  per concludere che la batteria e scarica?
Grazie.


PS: se attualmente segna 9.8 ed è scarica perchè il circuito continua a funzionare?
Il circuito assorbe mediamente 7mA e picchi (20 secondi ogni 2 ore) di 55mA.
Grazie mille

icio

La soglia dei 11V è corretta, a questo valore la batteria deve essere dichiarata scarica e ricaricata, continuare a scaricarla NON è BUONO

vbextreme

bisogna guardare il datasheet della batteria, in genere la scarica massima è a 10.8v, se scende rischi di romperala o comunque diminuirne drasticamente il numero dei cicli di ricarica.Per caricarla la tensione massima arriva a 14.4v ma ci vogliono caricabatteria appositi, altrimenti la si carica con il valore di mantenimento a 13.8v

uwefed

Meglio limitare la carica a 13,8V senó incomincia a gasare e si rischia di romperla perché si gonfia.

Ciao Uwe

vbextreme

A 13.8v sei carico intorno al 60% per arrivare all'80% si va a 14.4 senza pregiudicare la vita della batteria, naturalmente ci vogliono caricabatterie adatti.

moltomorto

Mi accodo volentieri a questa discussione, che mi torna utile.

Il valore di carica massima a 14,4V è valido solo per certi tipi di batteria oppure è un valore generico/comune a tutte le batterie?

Altra domanda sempre sul soggetto della discussione: conoscendo la corrente di scarica della batteria (dalla scheda tecnica), il carico in watt e monitorando la tensione della stessa, è possibile valutare il tempo residuo di autonomia?
MoltoMorto
Appassionato di Car Audio
4xGZCW10-4, 4xGZCW6-4, 4xGZCT0500, 1xGZHW30X, 1xGZNW15X, 1xHelix P200, 1xHelix P400, 1xGZHA1.1800, 1xGZUA2250DX, 1xGZPA1.4000, 2xHelix P-DSP, 1xAlpine9886r, 1xmicroDimension, 2xTEC ls29neo, 2xTEC SQ3, Arduino Uno

uwefed

È un valore amesso per una carica che dopo, quando raggiunge la tensione e la batteria é carica viene interrotta. Se mantieni la batteria in carica sempre e attacato l'utenza (tipo un UPS casalingo) la tensione massima é 13,8.

Comunque controllo sul datasheet dell'accumulatore.

Ciao Uwe

vbextreme

Anche a14.4 è generico, se si vuole caricare al massimo la batteria si deve obbligatoriamente guardare il datasheet e le tolleranze.
Generalmente si USA la carica di mantenimento (13.8v) anche per ricaricare in modo da semplificare il circuito e contenere i costi.

icio

Altra domanda sempre sul soggetto della discussione: conoscendo la corrente di scarica della batteria (dalla scheda tecnica), il carico in watt e monitorando la tensione della stessa, è possibile valutare il tempo residuo di autonomia?
Si potrebbe anche fare ma vista la complessità del circuito non si fà mai con le batterie al piombo-gel , i supervisori di carica ci sono invece già pronti con le litio

Go Up