Go Down

Topic: Input 12V scalda molto... Resistenza? (Read 1 time) previous topic - next topic

Yaxit

Ciao, come da titolo sto lavorando ad una applicazione che utilizza 12V, e quindi per comodità lo stesso Arduino (Mega) è alimentato con questa tensione. Ho notato però che il regolatore a 5V sulla scheda lavora molto e si scalda parecchio. In oltre nel mio caso è previsto che rimanga acceso per lunghi periodi, per cui mi chiedo se la cosa possa danneggiarlo.
Non credo che l'Arduino assorba tanta corrente (c'è un modulo radio e un relay), eppure scalda davvero parecchio.
Ho pensato la seguente cosa:
Se mettessi una resistenza abbastanza grossa prima dell'alimentazione per abbassare la tensione un pochetto?
Sicuro si scalda la resistenza, ma se la corrente che scorre non è elevata non dovrebbe dissipare molto... O sbaglio?

matteo41996

Avevo un problema simile al tuo...
Io avevo collegato male i cavi di un componente e mandavo i 5v di arduino ad un ingresso digitale praticamente. Ho smontato tutto e ricollegato e mi sono accorto dell'errore e adesso va tranquillo senza che si scaldi

Yaxit

Ti ringrazio del consiglio. Io utilizzo un modulo radio e un relay. Effettivamente è quest'ultimo quello che assorbe molta corrente, e infatti quando lo attacco la temperatura sale moltissimo. D'altra parte, non credo di poter mettere una resistenza per limitare il flusso, perché non credo riuscirebbe più ad effettuare lo switch. Con il relay staccato scalda comunque, ma non da diventare ustionante...
In realtà però il problema non si limita a questo. Penso sia per l'elevata temperatura, ma l'Arduino si riavvia di continuo quando alimentato con quei 12V, e di fatto non è utilizzabile.

fratt

in un progetto anch'io alimento arduino (uno) con 12v e anch'io lo lascio acceso per diverso tempo (nel mio caso si parla di qualche ora di lavoro continuo... non so se nel tuo caso i tempi sono più lunghi).
in effetti scalda un bel po', ma mai da ustionare e soprattutto mai da farlo riavviare.
in ogni caso con 12v sei ancora nei limiti consigliati.

premesso che sono un pessimo elettronico, forse per abbassare un po' la tensione potresti mettere un paio di diodi subito prima del Vin di arduino, così dovresti abbassare a 10V abbondanti e quindi scaldare di meno.

cam9500

Ciao, potresti abbassare i 12v con un 7808 così da far lavorare l'alimentatore di Arduino ad una tensione + bassa.
Per un'altra soluzione un paio di domandine ;)
Il relè è a 5v? 
Come lo comandi? transistor?

Stefano

uwefed

Potresti usare un convertitore Step Down che trovi a pochi € in internet e alimentare Arduino e le utenze con 5V.
Ciao Uwe

Yaxit

Grazie a tutti di nuovo. Si, il relay è a 5V (Songle Relay), lo alimentavo dall'uscita 5V;Ho fatto un paio di misure e l'Arduino consuma 100mA da solo (è un Mega), e 200mA con il relay collegato ai 5V.
Oggi ho provato ad alimentarlo con un uscita digitale, e funziona (scaldando un poco meno).
Non uso transistor, ma direttamente un uscita digitale per aprire o chiudere. Non escludo però che quel coso nero sul PCB sia un transistor.
PS: aggiungo che la soluzione con il Mega è temporanea, e prevedevo di sostituirlo con un Nano, che forse consuma un po' meno, ma credo scalderebbe comunque troppo.
La questione dei diodi mi interessa, perché non ho mai capito a fondo che effetto hanno su tensione e corrente.
Grazie.

cyberhs

#7
May 21, 2016, 10:36 am Last Edit: May 21, 2016, 10:43 am by cyberhs
300mA non sono pochi ed ovviamente il regolatore di tensione interno a 5V deve smaltire il calore di questa corrente a 12 - 5 = 7V che sono circa 2W.

Potresti inserire dei diodi 1N4007 (ogni diodo provoca una caduta di tensione di circa 0.7V) in serie per ottenere una riduzione del calore emesso.

Mettendone 4, ad esempio, ottieni una riduzione di circa 2.8V cioè 12 - 2.8 = 9.2V per cui la dissipazione sarebbe al massimo 9.2 - 5 = 4.2V cioè 4.2V * 0.3A = 1.2W

Yaxit

Sono 200 mA in tutto, in realtà; tanti comunque, sono d'accordo. Un chiarimento sul diodo. Questo provoca una caduta di tensione, ma non riduce la corrente come una resistenza, o sbaglio? Ora provo ad usare un nano e vedere se riesco a ridurre ancora un poco la corrente.

cam9500

#9
May 21, 2016, 02:35 pm Last Edit: May 21, 2016, 02:37 pm by cam9500
Occhio che il nano va solo a 5v quindi ti va un regolatore esterno

PAZZOOO: :D
Quote
Non uso transistor, ma direttamente un uscita digitale per aprire o chiudere. Non escludo però che quel coso nero sul PCB sia un transistor.
Ti conviene mettere un relè a 12v alimentato a 12 ed un transistor di pilotaggio opportunatamente collegato all'uscita dell'arduino:

Altrimenti il coso nero diventa sempre + grosso :D
Con il relè a 12v oltretutto il regolatore del mega non patisce più!

Stefano

cyberhs

Quando il diodo è in conduzione, la sua resistenza dipende dalla corrente che fluisce.

Nel caso del 1N4007, quando la corrente di conduzione è 10mA, la tensione è circa 0.7V, mentre a 300mA la tensione è circa 0.84V.

La corrente massima che il diodo sopporta è 1A, alla quale la tensione di caduta è circa 0.93V.

Enzo--

Io ho risolto questo problema con pochi € ebay ed ho tarato la corrente in uscita a 7 volt e arduino non scalda più.

Go Up