Go Down

Topic: [OT] Stampa 3D per tutti ... novità, curiosità, amenità, chiacchiere varie (Read 167275 times) previous topic - next topic

qsecofr

Una prova assolutamente da fare in questi giorni è lasciare una stampa in pla venuta male di fuori al caldo, tipo sul balcone o dentro ad un'auto sotto al sole per vedere se si deforma con la temperatura
già provato: mi sono fatto un portatelefono per l'auto... ho provato a farlo in PLA (...c'era già l'avviso che non funzionava ma non avevo abs e volevo provare)... si deforma tutto.
Allora poi è arrivato l'abs ma l'abs non è la stessa cosa da stampare: ha dei ritiri feroci che staccano il pezzo o addirittura si delamina...anche a piatto caldo non è banalissimo stampare in ABS... Ho comprato allora il PETG: mi trovo molto bene (a parte il prezzo)... ed ho provato anche un Abs speciale antiritiro: con questo si stampa e sa anche molto meno da odore (anzi zero)  l'altro abs dopo 1 ora di stampa non riuscivi a stare in stanza assieme alla stampante... però l'abs speciale m'è costato come il petg. Meccanicamente sono ottimi entrambe i materiali ma si comportano in modo un po' diverso.


astrobeed

ABS e PLA dal punto di vista meccanico hanno le stesse prestazioni, il PLA è un pochino più rigido del ABS e se sottoposto ad eccessiva curvatura si spezza, per contro l'ABS può deformarsi in modo permanente con conseguente indebolimento.
Il PETG è decisamente più robusto del PLA/ABS, da reprapworld lo trovi a 20E al kg.
Scientia potentia est

astrobeed

Stampa fresca di giornata, è un utile accessorio per eliminare la polvere dal filamento, al suo interno ci va una spugnetta con qualche goccia d'olio.






Scientia potentia est

qsecofr

ABS e PLA dal punto di vista meccanico hanno le stesse prestazioni, il PLA è un pochino più rigido del ABS e se sottoposto ad eccessiva curvatura si spezza, per contro l'ABS può deformarsi in modo permanente con conseguente indebolimento.
Il PETG è decisamente più robusto del PLA/ABS, da reprapworld lo trovi a 20E al kg.
sto testando da 2 gg propri roba da rrw... marca Real. Hanno anche eSun ma sul pla ho trovato pareri discordanti e non ho nulla voglia di testare...
Per il PETG Mi sembra "simile" a quello di Filoalfa che m'ha dato le prime soddisfazioni dopo un periodo di depressione da ABS e quindi ho una sorta di "debito di riconoscenza" verso questa ditta italiana... però ..zzo se è cara...

Si il PETG è estremamente robusto... ha un aspetto tipo nylon/Polietilene quasi "autolubrificante" e si trova in forma trasparente/traslucida (ho provato solo quella perchè la trovo bella) ma anche l'abs speciale, stampato correttamente, mi ha dato  una buona resistenza, si piega ma non si spezza... mentre il pla risulta delle volte rigido e si spacca senza avviso... il pet è per certi aspetti ancora diverso: sembra più tenace, flessibile ma al contempo piuttosto duro.... non so spiegare

Torniamo alla scatoletta: Astro: come fai la scatoletta? nel senso che vai su thingiverse ed usi il configuratore ? ti crei la scatoletta li? scrivi direttamente il codice da openscad?

L'oliatore è testato? nel senso lo usi già ed hai risultati o lo stai provando ora? Hai il link a thingiverse?




astrobeed

sto testando da 2 gg propri roba da rrw... marca Real.
Il Real è ottimo, sul forum del Barone Rosso (modellismo RC) lo usano per fare i telai dei multirotori con ottimi risultati sia qualitativi che meccanici, unica cosa a cui fare molta attenzione è la temperatura, se è troppo alta il materiale vetrifica e intasa facilmente l'estrusore.

Quote
Torniamo alla scatoletta: Astro: come fai la scatoletta? nel senso che vai su thingiverse ed usi il configuratore ? ti crei la scatoletta li? scrivi direttamente il codice da openscad?
Puoi sia usare il configuratore che ritoccare manualmente il file OpenScad, personalmente preferisco la seconda opzione, inoltre la versione che realizza anche gli scassi sul pannello non si può usare col configuratore automatico, tocca agire manualmente.

Quote
L'oliatore è testato? nel senso lo usi già ed hai risultati o lo stai provando ora? Hai il link a thingiverse?
Più che testato, è un must, sopratutto per chi ha l'hot end totalmente in metallo senza tubo in PTFE, è il secondo che stampo, il primo me l'ha "sequestrato" un amico che ha la mia stessa stampante. :)
L'oliatore/pulitore lo trovi qui in varie versioni per filamento 1.75 mm, 3 mm, per bowden, come puoi vedere ha collezionato molti like. :)
Intanto il mio portachiavi Arduino è arrivato a 19 like in 24 ore. :)

Scientia potentia est

gpb01

.... Hanno anche eSun ma sul pla ho trovato pareri discordanti e non ho nulla voglia di testare ...
Chi ne parla male (... del filamento eSun) NON ha avuto la pazienza di provarlo e di trovare i giusti parametri di stampa. E' vero, è un filamento particolare che richiede valori di stampa adattati apposta, ma, una volta trovati, funziona che è una meraviglia ed ha una resa molto bella oltre che una notevole robustezza.



Ha un solo vero grande difetto (... che però ho riscontrato anche in marche molto più blasonate e dal costo nettamente superiore) ... invecchiando, anche se chiuso nell'imballo originale, dopo qualche mese diventa "fragile" al punto da non essere più utilizzabile (si spezza invece di piegarsi nel percorso verso l'hot-end) ... quindi ... acquistarne solo pochi rotoli per volta ;)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

gpb01

Search is Your friend ... or I am Your enemy !

qsecofr

Ha un solo vero grande difetto (... che però ho riscontrato anche in marche molto più blasonate e dal costo nettamente superiore) ... invecchiando, anche se chiuso nell'imballo originale, dopo qualche mese diventa "fragile" al punto da non essere più utilizzabile (si spezza invece di piegarsi nel percorso verso l'hot-end) ... quindi ... acquistarne solo pochi rotoli per volta ;)

Guglielmo
dico una cazzata... forse è caratteristica del PLA o addirittura di gran parte delle plastiche... non so se sia dovuto all'umidità o ai raggi UV o a delle catalisi interne che proseguono nel tempo ma, con tempi magari lunghi, succede con gran parte delle plastiche... mi viene a mente di ieri che mi s'è spaccata in due una tanica in polietilene che era rimasta fuori all'aperto...
...e devo dire, dovrei indagare meglio, ma avevo un pezzetto stampato in PETG in auto ed oggi l'ho voluto rompere: era diventato stranamente fragile... si sarà fatto 4-5 giorni di auto non una vita...


astrobeed

Il primo nemico della plastica sono gli UV, se le vostre parti devono rimanere esposte al sole non scordatevi di dargli sopra una mano di vernice protettiva, va bene il trasparente usato per le auto.
Scientia potentia est

gpb01

Attenzione, quanto io sopra dicevo, riguarda l'invecchiamento del filamento NON usato ed ancora imballato (quindi ancora sottovuoto e protetto dalla luce nel suo cartone), e NON modelli esposti alla luce solare i quali vanno sicuramente protetti in qualche modo (... bella l'idea della vernice trasparente Astro ;)).

È cosa che purtroppo ho riscontrato (e non solo io, sul forum Ultimaker c'è un intero thread dedicato all'argomento) sia su filamenti PLA economici, quale può essere il eSun, sia su filamenti molto più costosi (inclusi alcuni filamenti PLA di ColorFabb) ... quindi è/è stato un problema intrinseco nella produzione di alcuni PLA.

Morale ... comprare sempre il quantitativo che si usa e non lasciarlo li sei mesi prima di utilizzarlo ;)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

menniti

Ahia che brutta notizia che mi dai. Io a dicembre ho comprato tutto il disponibile in fatto di colori (1 rotolo a colore) per sfruttare un'eccellente offerta di acquisto. Quindi devo rassegnarmi a buttare tutto? In effetti il rotolo che ho lasciato in questi mesi sulla stampante, proprio l'altro giorno l'ho trovato spezzato in due punti nella parte terminale, ma pensavo fosse stato qualcuno in casa a toccarlo involontariamente visto che è su una scrivania in bella vista. Intanto ora lo smonto e lo richiudo e poi speriamo bene. Ma se durante una stampa si dovesse spezzare, se non accade proprio all'ingresso dell'estrusore si può mettere in pausa e reinserire il filo no? Certo che così è impensabile lanciare una stampa di ore ed ore senza stare lì a farle la guardia. :(
Non c'è un modo per ammorbidirlo?  ;D

gpb01

Non c'è un modo per ammorbidirlo?  ;D
Si, un metodo d'emergenza c'è ... è l'antitesi di quello che uno si aspetta (... è sempre stato detto che il PLA va conservato molto asciutto perché assorbe l'umidità ... ma i produttori si stanno ricredendo sulla cosa poiché da più danni che vantaggi) ...

... guarda QUESTO filmato (... abbi pazienza, l'audio è schifoso e pure il video) ... provato e funzionate  ;D  ... anche se, dopo qualche giorno, piano piano la situazione torna come prima. :(

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

gpb01

Ahia che brutta notizia che mi dai. Io a dicembre ho comprato tutto il disponibile in fatto di colori (1 rotolo a colore) per sfruttare un'eccellente offerta di acquisto. Quindi devo rassegnarmi a buttare tutto?
Stesso errore che commisi io all'inizio ... e mi ritrovai con un bel po' di rotoli praticamente inutilizzabili :(

In effetti il rotolo che ho lasciato in questi mesi sulla stampante, proprio l'altro giorno l'ho trovato spezzato in due punti nella parte terminale, ma pensavo fosse stato qualcuno in casa a toccarlo involontariamente ...
Purtroppo l'effetto è esattamente quello ... diventa così fragile e rigido che basta un non nulla a spezzarlo. La mia stampante ha il "bowden tube" e mi sono trovato il filamento spezzato in più punti all'interno di esso ...

Ma se durante una stampa si dovesse spezzare, se non accade proprio all'ingresso dell'estrusore si può mettere in pausa e reinserire il filo no? 
Se sei li e te ne accorgi, si, certo, metti in pausa e sostituisci ... salvo che non si cominci a spezzare ogni 10 cm ... perché altrimenti diventa un incubo ...


Ripeto ... acquistare sempre pochi rotoli ... quelli che si prevede di usare in 2 o 3 mesi così da evitare lunghi "invecchiamenti".

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

astrobeed

Quindi devo rassegnarmi a buttare tutto?
Tranquillo non butti nulla, sopratutto se il pla è sigillato, però a volte capita che arrivano bobine in cattivo stato di conservazione, sopratutto con grossi problemi di umidità eccessiva, queste si che le butti.

Quote
In effetti il rotolo che ho lasciato in questi mesi sulla stampante, proprio l'altro giorno l'ho trovato spezzato in due punti nella parte terminale,
Guarda che col PLA da 3 mm è la norma che si spezza da solo se lo lasci inserito nell'estrusore senza usare la stampante, anzi strano che non ti era ancora successo.

Quote
Ma se durante una stampa si dovesse spezzare, se non accade proprio all'ingresso dell'estrusore si può mettere in pausa e reinserire il filo no?
Non uso più repetier host da molto tempo, però mi pare che prevede la pausa stampa durante la quale puoi cambiare, o reinserire, il filamento.

Quote
Certo che così è impensabile lanciare una stampa di ore ed ore senza stare lì a farle la guardia. :(
Non mi si è mai spezzato il filamento durante la stampa quando avevo la 3DRag, solo se lo lasciavo montato e succedeva dopo 24-48 ore di inutilizzo, con la 3DRag ho fatto stampe di oltre 15 ore senza problemi.
Che poi è sempre meglio tenere la stampante 3D sotto controllo quando lavora non ci sono dubbi in merito, non dico che devi stare fisso ad osservarla, però un'occhiata ogni tanto bisogna darla, tra l'altro la 3D Rag è molto silenziosa, non dà nessun fastidio se la tieni vicino mentre lavora.

Scientia potentia est

astrobeed

Purtroppo l'effetto è esattamente quello ... diventa così fragile e rigido che basta un non nulla a spezzarlo. La mia stampante ha il "bowden tube" e mi sono trovato il filamento spezzato in più punti all'interno di esso
Ma pure la tua stampante ha il filamento da 3mm ?
Perché questo è un problema noto di quella tipologia di filamento, con quello da 1.75mm questo problema non c'è.
Scientia potentia est

Go Up