Go Down

Topic: [OT] Stampa 3D per tutti ... novità, curiosità, amenità, chiacchiere varie (Read 167135 times) previous topic - next topic

nid69ita

Si. Ma devi considerare la cosa nel lungo periodo.
Se stampi molto e consumi bobine a gogò, per cui le hai sempre nuove, il problema non si pone.
Hai o qualcuno ha una idea di "lungo periodo" quale può essere per un PLA o PETG ? 
my name is IGOR, not AIGOR

menniti

A me si è spezzato il filo da 1.75 della bobina che avevo lasciato montata sulla stampante, dopo 4 mesi. credo che i veri problemi riguardino il filamento da 3mm, parlando sempre di PLA. Con l'ABS invece il problema non esiste; ho le stesse due bobine montate da dicembre, ogni tanto stampo e non ho pensieri.
Comunque in questo Topic, da qualche parte, c'è un link ad un video YT di un tizio che mostra come risolve il problema immergendo la bobina nell'acqua calda a 70°C (mi pare), si vede chiaramente che il PLA recupera subito la sua elasticità.

doppiozero

Io ho alcune bobine da 10/11 mesi, il filo si è molto irrigidito ma non si spezza a meno di non provare a piegarlo a 90° e riesco ancora a stampare senza problemi. PLA BQ da 1.75mm

astrobeed

Pure io ho delle bobine di PLA che hanno almeno 10 mesi e non ho nessun problema di eccessiva rigidità, l'importante è conservarle in un luogo riparato dalla luce solare diretta e non troppo secco.
Scientia potentia est

Etemenanki

Questo perche' il PLA e' un prodotto di derivazione organica, che contiene una parte di acqua nella catena ... se l'acqua se ne va tutta, diventa fragile ... attenzione solo che se invece l'acqua diventa troppa, il PLA modifica la sua struttura e diventa biodegradabile (anche se a lungo termine)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

astrobeed

Esatto, il PLA è totalmente organico, totalmente biodegradabile (in presenza di alta umidità e temperatura > 60°) e atossico, si ricava dai vegetali e non dal petrolio, non a caso è usato per i contenitori degli alimenti.
Se perde troppa acqua diventa fragile e si spezza solo a toccarlo, se assorbe troppa acqua quando si stampa questa evapora violentemente creando bolle e la stampa viene una schifezza.
Scientia potentia est

nid69ita

Adesso le bobine, sia PLA che PETG, le lascio nelle sue scatoline, dentro a busta di plastica e con il sacchettino anti-umido che forniscono insieme. In un armadio al buoi.

E per il PETG ?   Stesse "regole" ?
my name is IGOR, not AIGOR

Etemenanki

La forma trasparente, quella con cui si fabbricano sacchetti, bicchieri, boccioni dell'acqua e cosi via, e' piu resistente e non biodegradabile (il PET deriva dal glicole etilenico) ... la forma amorfa che usano per i filamenti, non saprei di preciso, sicuramente ha alcune differenze strutturali ma non ho idea di quanto possano influire ... ma fondamentalmente, se conservate al buio ed al fresco, dovrebbero comunque durare di piu che alla luce ed al caldo (soprattutto alla luce, gli UV della luce solare non sono il massimo per la maggior parte delle plastiche, tolte alcune eccezioni studiate apposta per l'uso in esterni)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

nid69ita

Stampare fiori, i petali disegnati "nel vuoto" cioè in aria.  Strano. Ci avete mai provato ?
LINK
my name is IGOR, not AIGOR

nid69ita

Questo è un MUST, soprattutto per @astro      Fallout 4 Fusion Core Phone Charger

my name is IGOR, not AIGOR

Etemenanki

Quanto radio contiene ? ... e quanti secoli di autonomia hai, con una carica al giorno del cell ? ... (:D)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

menniti


PaoloP

questo materiale?
39,50€ /0.750Kg * 1.22 = 64,25€/Kg iva compresa.
Un po' caro.

Etemenanki

E' lo stesso materiale con cui al momento si fabbricano quasi tutti i contenitori semiflessibili, resistenti anche ai solventi ... esempio



Riuscendo a stamparci correttamente, ci si potrebbero realizzare contenitori su misura per quasi qualsiasi liquido ... ma senza uno stampo ad iniezione, dubito sara' possibile ottenere una superfice liscia ed uno spessore regolare (dovrebbe resistere anche all'acetone ed altri solventi di solito usati per la lisciatura delle stampe)

Potrebbe comunque tornare utile nel caso serva stampare elementi (protezioni, spessori, rondelle, coperture, eccetera) che debbano resistere a solventi, olii e grassi ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

astrobeed

Uscita una nuova versione della Hephestos 2 dotata del piano riscaldato, nota negativa il costo che ora è circa 1080 E.
Per chi ha la precedente versione senza piano riscaldato può comprarlo come upgrade a circa 180E.
Scientia potentia est

Go Up