Go Down

Topic: [OT] Stampa 3D per tutti ... novità, curiosità, amenità, chiacchiere varie (Read 164749 times) previous topic - next topic

PaoloP

Per l'ABS di solito si usano temperature di stampa di 250° C e letto a 100° C.
Verifica anche le temperature suggerite dal produttore o rivenditore.

menniti

Per l'ABS di solito si usano temperature di stampa di 250° C e letto a 100° C.
Verifica anche le temperature suggerite dal produttore o rivenditore.
ok, grazie, pomeriggio vedremo che ne esce. Ho letto qualcosa in post estivi sul PLA-G, in particolare dovrebbe essere una sorta di via di mezzo tra PLA e ABS, quanto a temperatura sopportabile ed a robustezza, mentre dovrebbe essere abbastanza semplice da trattare come stampa. Me lo confermate?
Io devo stampare dei pezzi meccanici per moto che vanno stretti mediante vie e dado, non subiscono grandi sollecitazioni, ma sicuramente la trazione e l'esposizione a sole. Ieri si è aperto in due un pezzo montato 3 giorni prima, allora ho aumentato lo spessore di 1 mm ed il riempimento dal 25 al 70%, spero che si risolva

gpb01

Avevo scritto ...

Ultimaker ha appena annunciato che il 18.10 rilascerà la Ultimaker 3 con NUOVE soluzioni tecnlogiche ... ::)

Sono curioso di vedere cosa si sono inventati ... magari qualche cosa hanno fatto, anche se dubito siano arrivati a cose così sofisticate :D :D :D
... e puntualmente ... NON c'è nulla di nuovo:

- piano autolivellante ... capirai che grande innovazione ...
- telecamera e controllo remoto ... metti una raspberry con Octoprint ed hai la stessa cosa per 50 US$
- doppio estrusore ... con sistema per evitare che il secondo estrusore urti sulla stampa del primo (sollevamento). Non male.
- hot-end swappable ... degno di nota, permette di cambiare hot-end molto, molto facilmente

... per il resto, tutto uguale, meno il prezzo che ora arriva quasi a 4000€ + IVA per la versione standard e che li supera nella versione estesa in altezza :o :o :o

Dato la presenza di minori sul forum trattengo le colorite espressioni che mi vengono in mente :D :D :D

Guglielmo

P.S.: QUI video di presentazione ...
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

astrobeed

Dato la presenza di minori sul forum trattengo le colorite espressioni che mi vengono in mente :D :D :D
Decisamente alto come prezzo.
Scientia potentia est

astrobeed

ok, grazie, pomeriggio vedremo che ne esce. Ho letto qualcosa in post estivi sul PLA-G, in particolare dovrebbe essere una sorta di via di mezzo tra PLA e ABS, quanto a temperatura sopportabile ed a robustezza, mentre dovrebbe essere abbastanza semplice da trattare come stampa.  
Si parlava del PETG, non è PLA è a base di polietilene, e del PLA HS, tutti e due con ottime caratteristiche meccaniche e reggono temperature operative fino a 90-95°, si stampano con una temperatura attorno ai 230-240°, non è indispensabile il piatto caldo.

P.e. questi ingranaggi, fanno parte di una coppia conica elicoidale, sono stampati con PETG, layer 50 µm.


Scientia potentia est

Etemenanki

...
Dato la presenza di minori sul forum trattengo le colorite espressioni che mi vengono in mente :D :D :D
...
... be', ma almeno mandagliele per posta ... :D


EDIT: nel video di presentazione ... da 2.59 a 3.02, e' normale che quando l'ugello ripassa sul primo layer attaccato al vetro, lo sollevi in quel modo ? ... mi sembrerebbe di no ... (o forse e' solo il video che non e' chiaro e non si capisce correttamente ?)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

astrobeed

Quello è lo skirt, è normale che viene brutto il primo giro, può anche succedere che si stacca, in questo caso va rimosso a mano immediatamente altrimenti può "incollarsi" alla vera stampa.
Scientia potentia est

menniti

Si parlava del PETG, non è PLA è a base di polietilene, e del PLA HS, tutti e due con ottime caratteristiche meccaniche e reggono temperature operative fino a 90-95°, si stampano con una temperatura attorno ai 230-240°, non è indispensabile il piatto caldo.
Ma sono meno problematici rispetto all'ABS, che tra poco vado a collaudare? :smiley-roll-sweat:  :smiley-roll-sweat: visto che sembra che non eviti il warping nemmeno se fatto il primo strato ci metti l'attak?
Insomma, in definitiva cosa mi consigli?

Qualcuno ha una risposta per il terzo quesito, quello sul recupero del PLA utilizzato?

gpb01

Qualcuno ha una risposta per il terzo quesito, quello sul recupero del PLA utilizzato?
Lascia sta' ...
... macchinette costose e risultati alquanto discutibili. Ti vai a creare più problemi che risparmi ... ::)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

menniti

Lascia sta' ...
... macchinette costose e risultati alquanto discutibili. Ti vai a creare più problemi che risparmi ... ::)

Guglielmo
Come non detto.... :)

astrobeed

Ma sono meno problematici rispetto all'ABS, che tra poco vado a collaudare?
Ma perché non mi dai retta e provi a mettere la lacca anche con il piatto caldo. ?
Io ho il piatto freddo eppure con la lacca stampo pezzi grandi quanto il piatto con zero problemi di warping. :)
Se provi la lacca devi stendere uno strato molto leggero, vanno bene due passate incrociate date a sporcare il piatto, se ne metti troppa hai il problema opposto, serve il martello percussore per staccare il pezzo. :D
Scientia potentia est

Etemenanki

...  serve il martello percussore per staccare il pezzo. :D
Si risolve molto piu facilmente ... progetti il tuo pezzo in modo che la lastra di vetro diventi la base definitiva, e risolvi il problema ... (certo, poi ti tocca far scorta di lastre di vetro ... :P :D)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

gpb01

... non mi stanco mai di ricordarlo ... quando si spruzza la lacca, la lastra di vetro va TOLTA dalla stampante e il lavoro va fatto lontana da essa che ... la lacca tra le cinghie e le pulegge non è proprio il massimo  :smiley-mr-green: :smiley-mr-green: :smiley-mr-green:

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

astrobeed

... non mi stanco mai di ricordarlo ... quando si spruzza la lacca, la lastra di vetro va TOLTA dalla stampante
Questa cosa mi ricorda molto un mio amico che non cambiava mai l'olio della macchina, secondo lui bastava rabboccarlo, poi ha fuso il  motore e gli è toccato spendere molti soldi per farlo riparare, da allora l'olio lo cambia in anticipo rispetto a quanto previsto. :D
Scientia potentia est

menniti

Prime due prove con ABS, premetto che si tratta di un residuo di rotolo datato 2013 che la megastampante dell'UNI dà per vuoto (ha un chip che calcola le distanze ma evidentemente non calcola come si deve oppure ha qualche altro parametro che mi sfugge...), e premetto che non ho la lacca, ma avendo il piatto riscaldato cerco di trovare soluzione idonea. Entrambe le stampe si sono staccate dal vetro ma non per warping, la base è perfettamente liscia, semplicemente si "scolla", al solito durante i riempimenti bruschi di infill.
Per la terza prova ho ridotto la velocità generale all'80% ed ho inserito due layer di raft, oltre a 8mm di brim, praticamente una base di piramide di Cheope :) Estrusore a 250° e piatto a 100°, ma noto che dopo un picco iniziale a 95° durante la stampa scende e si stabilizza a 80°, anche se il valore è fissato sempre a 100°; ora mi sono ricordato perché avevo da parte un alimentatore da 15V 150W, mentre questo è da 12V; a suo tempo avevo calcolato che con questo non avrei mai raggiunto quella temperatura (semplice applicazione della Legge di Ohm...). Comunque la stampa è andata a buon fine! Devo solo lavorare sulla qualità, in quanto ho impostato il layer a 0.2 e lo voglio passare a 0.1 e devo eliminare l'effetto blobs & zit, che so di aver causato abbassando la velocità massima della ventola, per limitare il problema della temperatura del piatto. Ma se cambiando alimentatore questa rientra nella norma posso raffreddare meglio durante la stampa e migliorare la qualità generale del pezzo. A domani ancora senza lacca :) anche se mi rendo conto che l'aderenza è davvero al limite.....

Go Up