Go Down

Topic: [OT] Stampa 3D per tutti ... novità, curiosità, amenità, chiacchiere varie (Read 164910 times) previous topic - next topic

gpb01

L'acqua calda funzionava ... ma lo dovevi usare in tempi brevi perché poi, nell'arco di una settimana, tornava come e peggio di prima.

C'è poco da fare ... bisogna comprare il "minimo indispensabile" che uno riesce a consumare nell'arco di 30/60 gg. dopo ... chiuso o aperto, sottovuoto o meno ... piano piano invecchia e perde elasticità.

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

menniti

 :smiley-sad-blue: ok, grazie. Anche se è molto fragile in realtà al momento il problema si manifesta quando lascio il filo nella testina, lo trovo puntualmente rotto; quando inizio una stampa invece il filo viene trascinato ed estruso regolarmente; finché dura, poi proverò a bollirla ogni volta che mi serve...
la cosa triste è che ora anche l'ABS fa la stessa cosa :smiley-confuse:

gpb01

la cosa triste è che ora anche l'ABS fa la stessa cosa :smiley-confuse:
Questo è più strano ... ma QUANTO è vecchio 'sto ABS ? ? ? :D :D :D

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

menniti

 :D quando ho preso la 3D oltre due anni fa feci una scorta di PLA e ABS dei vari principali colori, una decina di rotoli in tutto, col senno di poi non l'avrei fatto; la maggior parte sono ancora sigillati, fosse per uno o due rotoli li avrei buttati, ma tutta questa roba francamente mi spiacerebbe moltissimo ecco perché spero ancora di poter trovare una soluzione, se esiste.

gpb01

... due anni sono veramente TANTI.

Comuque tranquillo, non sei il solo ... credo che tutti noi, quando abbiamo iniziato, abbiamo ... emmm ... leggermente sovrastimato i nostri consumi ed acquistato un tantino più del necessario :D :D :D

Guglielmo

P.S.: Io, alla fine, dei rotoli li ho regalati prima che diventassero inutilizzabili ... ed ora ne compro al massimo un paio per volta.
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Etemenanki

... ed acquistato un tantino più del necessario :D :D :D
Guglielmo
... "Guglielmooo ... l'autista del TIR vuole sapere dove deve scaricare i pallet delle bobine, che il garage e' gia pieno e lui e' in ritardo con le consegne ..." ...

:D
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

gpb01

... "Guglielmooo ... l'autista del TIR vuole sapere dove deve scaricare i pallet delle bobine, che il garage e' gia pieno e lui e' in ritardo con le consegne ..." ...
... più o meno ... :smiley-mr-green: :smiley-mr-green: :smiley-mr-green:

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

PaoloP

Ho un PLa verde della BQ sigillato da un anno e mezzo circa e altre due bobine di PLA, oro e azzuro, aperte da altre un anno.
Dite che si deteriorano?  :smiley-mr-green:  :smiley-mr-green:  :smiley-mr-green:

p.s. E due bobine di ABS bianco e argento da non ricordo neanche quando.

p.s.s. Ma bobine più piccole di 300g ne fanno?

gpb01

p.s.s. Ma bobine più piccole di 300g ne fanno?
Un tempo, c'era qualcuno che vendeva anche "a metro" il filamento sciolto e poi tu te lo mettevi sulle tue bobine.

Non so se c'è ancora e se è possibile acquistare in questo modo ... ::)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

menniti

Battute a parte, in effetti una bobina da 1kg è un filo di lunghezza industriale, e credo si stia sprecando in giro una marea di materiale a causa del deterioramento, un vero problema ecologico. D'altra parte credo che ai produttori questo materiale costi poco o niente, forse non hanno convenienza a produrre bobine più piccole, altrimenti un "taglio" da 100gr o anche da 300gr, andrebbe più che bene per la stragrande maggioranza degli utenti privati, si creerebbe maggior movimentazione e minor spreco, ma non conosco le dinamiche su questo argomento.
Fatto sta che ieri ho dovuto smontare entrambe le testine per rimuovere due pezzi di PLA e ABS spezzati, rimasti dentro, che mi impedivano di lavorare,mezza giornata di lavoro per rimontare e tarare nuovamente tutto. Mi sa che ricorro alla bollitura settimanale...

PS: Scopro ora che il PLA da 300gr lo fanno
... e anche quello da 100gr che sono 33mt, come dice il link, quindi 300gr saranno 100mt circa, hai voglia di fare i lavoretti che faccio io!
Ovviamente devo aspettare il 2080 per finire quello che ho, ma appena termino ogni singolo colore decisamente mi butterò su questi tagli, saranno meno convenienti ma almeno li sfrutto tutti senza sprechi né perdite di tempo.

PaoloP


menniti

Ultimamente mi sono trovato a dover realizzare delle stampe che richiedono NECESSARIAMENTE il materiale di supporto; purtroppo, e credo sia cosa nota, Repetier-Host ne crea tanto, ed è quasi impossibile eliminarlo poi, a meno che non si tratti di oggetti quadrati, che si possono lavorare magari con un Dremel.
Qualcuno di Voi ha una soluzione praticabile? Nel nostro laboratorio universitario abbiamo una bestia da 20.000 € (se li vale non lo so, ma tanto fu pagata qualche anno fa) che usa delle matasse di materiale specifico per il supporto. A fine stampa viene immersa in una vasca chiusa, contenente un liquido che lavora a 70° e che scioglie in due ore il supporto, lasciando intatto l'oggetto in ABS. Ma pensare a qualcosa del genere a casa, significa mettere le basi per il divorzio, a parte il fatto che il liquido è abbastanza dannoso.

Etemenanki

Ho letto che qualcuno usa il PVA e lo dissolve in acqua, ma richiede credo una stampante a doppio filamento ... l'HIPS si dissolve con il limonene ... pero' i costi non li so ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

menniti

Ho letto che qualcuno usa il PVA e lo dissolve in acqua, ma richiede credo una stampante a doppio filamento ... l'HIPS si dissolve con il limonene ... pero' i costi non li so ...
Io ho la versione a due testine, infatti avevo provato ad usare ABS per l'oggetto e PLA per il supporto (un altro colore), ma è lo stesso un lavoraccio. Mi informo su questo PVA. Grazie!

menniti

#1004
Apr 06, 2018, 12:46 pm Last Edit: Apr 06, 2018, 03:08 pm by menniti Reason: Aggiornamento info
MI sono documentato grazie ai tuoi suggerimenti Etem  :)
il PVA va bene solo per il PLA, in quanto materiale dell'oggetto e del supporto devono avere caratteristiche simili riguardo la temperatura di estrusione; si scioglie in acqua in quanto è lo stesso materiale delle capsule solubili per lavatrice.
Per l'ABS (il mio caso) serve invece l'HIPS che ha le stesse temperature dell'ABS e si scioglie effettivamente nel limonene.
Da una rapida ricerca il PVA costa 80€ a rotolo mentre l'HIPS costa circa la metà, però il limonene (1lt) costa altri 40€ (anche se si può diluire, ma senza eccedere), quindi siamo lì.
Purtroppo il limonene è altamente infiammabile e quindi niente uso in casa.
Si potrebbe usare il PLA come supporto, e poi scioglierlo in soda caustica, che non è certo meno pericolosa.
Ma questo significa che probabilmente c'è il modo di usare il PVA con l'ABS, in questo caso, a parte i costi, si risolverebbe il problema in tutta sicurezza.

Ultimo aggiornamento: hanno realizzato recentemente il PVA-ATLAS che risolve molte delle problematiche del PVA originale (tipo una facile otturazione degli ugelli in caso ti temperature elevate) e che sembra andare molto bene con l'ABS, ne ho ordinato su Amazon un rotolo da 300gr (circa 40€), spero di riuscire a darvi notizie con le prove pratiche, quando mi arriverà.

Go Up