Go Down

Topic: pensiero su progetto cubo led rgb  (Read 2058 times) previous topic - next topic

ssibelius

#30
Jan 14, 2019, 10:08 am Last Edit: Jan 14, 2019, 10:10 am by ssibelius
lo schema della pcb a cui sto lavorando con kicad in file punto zip
lo schema e' incompleto ma da gia un idea dei percorsi, commenti e suggerimenti sono sempre ben venuti.
ciao

ssibelius

questo secondo file e' un passo successivo, ho corretto un errore su un condensatore del primo shift register.
rimangono da inserire le varie resistenze dei led che ancora devo determinare, le alimentazioni dei vari shift register etc ect.
spero sia leggibile.
ciao

maubarzi

dovresti zippare tutta la cartella, se includi solo il .pro passi solo il contenitore del progetto ma non gli schemi i pcb ecc.
Nessuna buona azione resterà impunita!

Preistoria -> medioevo -> rinascimento -> risorgimento -> rincoglionimento!

ssibelius

ho capito, il tutto ora e' zippato dentro questa cartella "shede_pcb"

lo schema e' incompleto, ho provveduto a collegare la parte di potenza e il relativo shift register, poi ho collegato in serie i vari shift register dei catodi e il primo shift register successivo al driver dell anodo l ho collegato a un singolo colore.
questo schema mi aiuta a capire i vari collegamenti.
nello stesso tempo sto cercando di capire il funzionamento di kicad, ad esempio una domanda che mi pongo e questa:
una volta che completo il mio schema il passo successivo e' quello di fare la pcb vera e propria e mi domando come faro' a sistemare tutti i vari componenti in modo ordinato cercando di minimizzare le piste e percorsi troppo incrociati.
forse c'e qualche funzione in kicad oppure devo preventivamente posizionare i vari componenti?
ecco non lo so non sono ancora arrivato a leggere a fondo il manuale.
comunque in questa fase la mia principale preoccupazione e' capire lo schema elettrico.
grazie a presto.
ciao

maubarzi

Lo sbloglio, cioè il passaggio da schema elettrico a pcb è un'arte.
Quando lo facevo a scuola. più di 20 anni fa, tutti i sistemi automatici che ho visto erano penosi per cui si faceva sempre a mano. co
Oggi si dovrebbero essere evoluti parecchio ma non so fino a che punto e quali. Con kicad non ho mai provato, non so nemmeno se abbia l'automatismo.
Sicuramente prodotti commerciali lo dovrebbero fare sufficientemente bene.
Le possibilità sono infinite per cui una quota manuale mi sa che rimane sempre.

Per farlo manualmente il trucco è posizionare i vari componenti in modo largo per vedere le linee di aiuto e poi raggrupparli piano piano con una certa logica.
A mano a mano che li raggruppi inizi a tracciare le prime piste, magari partendo da quelle più semplici, fino ad ottenere una sorta di blocchi funzionali autonomi che poi collegherai assieme.

Per quanto riguarda l'allegato, non ci ho ancora guardato perchè sono di corsa, ma ti consiglio di allegare anche lo schema in formato grafico per chi non ha kicad.
Basta che fai l'export su clipboard e lo incolli su gimp, poi ritagli a misura e salvi.
Nessuna buona azione resterà impunita!

Preistoria -> medioevo -> rinascimento -> risorgimento -> rincoglionimento!

ssibelius

ok, grazie dell aiuto, domani sera se riesco finisco lo schema completo (se non casco dal sonno) e poi provo a esportare il formato grafico,
stavo pensando di testare lo schema finale su una millefori prima di passare alla realizzazione della pcb fisica vera e propria, giusto per essere sicuro che il sistema funzioni.
buon finesettimana a tutti
ciao
 

Etemenanki

Mi permetto di consigliare Eagle per schemi e PCB (la vecchia versione 7.7 di cadsoft, non l'accozzaglia di errori fatta dalla autodesk dopo aver acquistato la proprieta' del programma ... oltretutto le licenze cadsoft sono a vita e non impongono la continua connessione ad internet come invece fa autodesk ;) )

Anche se la 7.7 e' una versione "relativamente" vecchia, e' molto piu completa di kicad, ed offre migliore qualita' di risultati, oltre ad essere abbastanza facile una volta imparate le basi ;)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

maubarzi

#37
Jan 17, 2019, 05:31 pm Last Edit: Jan 17, 2019, 05:32 pm by maubarzi
La installi come express? dovrebbe essere la versione gratuita di valutazione o non professionale, oppure è solo a tempo e poi serve la licenza reale?
"EAGLE Express License for "non commercial" use and evaluation purposes."
Nessuna buona azione resterà impunita!

Preistoria -> medioevo -> rinascimento -> risorgimento -> rincoglionimento!

Etemenanki

#38
Jan 18, 2019, 11:15 am Last Edit: Jan 18, 2019, 11:20 am by Etemenanki
Se intendi la versione 7.7, la installi come free e ti consente di fare stampati con una copertura massima delle piste di 100x80mm (piu l'eventuale bordo), senza limitazioni di numero di fori, pad e tracce, con massimo 2 layer, top e bottom ...

Poi, ma non si possono mettere link nel forum, c'e' la "cura" per trasformarla in "pro" ed eliminare i limiti, volendo ... considera comunque che la scheda di arduino fu realizzata con la free, quindi a livello hobbystico e' gia un discreto cad elettronico ... inoltre la "vecchia" 7.7, ultima versione distribuita come cadsoftusa, non obbliga a connettersi al server di autodesk per farsi spiare nel PC ogni due settimane, come invece fanno le idiotiche licenze server-based delle versioni successive di autodesk ... licenze che sono il motivo per cui come utenza professionale autodesk ha perso quasi il 50% degli utenti di quasi tutti i programmi che ha acquistato, nonche' il motivo per cui i vari gruppi di hacking hanno preso di mira i loro prodotti quasi quanto quelli di microbosoft ;) (c'e' stato addirittura un caso in cui la versione craccata di Eagle 9 e' stata distribuita dai siti warez alcuni giorni prima che uscisse sul sito ufficiale di autodesk :D :D :D)

Le varie versioni ufficiali della 7.7 sono ancora tutte disponibili, credo, sul server di cadsoft ... erano queste ...

Eagle 7.7 win 64bit - http://web.cadsoft.de/ftp/eagle/program/7.7/eagle-win64-7.7.0.exe
Eagle 7.7 win 32bit - http://web.cadsoft.de/ftp/eagle/program/7.7/eagle-win32-7.7.0.exe
Eagle 7.7 mac 64bit - http://web.cadsoft.de/ftp/eagle/program/7.7/eagle-mac64-7.7.0.zip
Eagle 7.7 linux 64bit - http://web.cadsoft.de/ftp/eagle/program/7.7/eagle-lin64-7.7.0.run
Eagle 7.7 linux 32bit - http://web.cadsoft.de/ftp/eagle/program/7.7/eagle-lin32-7.7.0.run
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

maubarzi

Ottimo, quindi la express dovrebbe essere più che sufficiente per me.
Ho trovato gli stessi file ma su un sito differente che però non mi sono salvato, ma è bastata una ricerca di 2 minuti.

grazie
Nessuna buona azione resterà impunita!

Preistoria -> medioevo -> rinascimento -> risorgimento -> rincoglionimento!

ssibelius

#40
Jan 23, 2019, 09:23 am Last Edit: Jan 23, 2019, 09:28 am by ssibelius
salve a tutti, eccoci qua, allego due cartelle compresse, in una c e' l aggiornamento dei file kicad (non ho ancora finito di piazzare tutte le resistenze come si puo notare nel secondo shift register collegato con i fili dove e' presente solo una resistenza con la nota di piazzare tutte quelle mancanti), nell altra ci sono alcuni screenshot per chi non usa kicad (spero siano leggibili).
in pratica quello che ho fatto e' stato utilizzare lo schema di kevin darrah che e' poi quello usato sul sito di filodrammatica dove pero i circuiti di potenza e di controllo led sono su schede diverse.
io ho cercato di amalgamarli su un unica pcb; il circuito di potenza e' distribuito sul perimetro della pcb.
ho utilizzato per il primo shift register dei collegamenti a filo e per tutti gli altri shift register un collegamento a etichetta perche' altrimenti non si capisce piu nulla.
ho alcune cose che mi sono poco chiare come ad esempio i valori delle resistenze usate da kevin darrah nel circuito di potenza di ritorno a terra (lui usa 100 ohm) invece sul sito instructable usa 10 kohm) e su filoframmatica mi sembra non siano indicati.
un altra questione in cui pero non ho avuto tempo di andare a fondo e' questa: ho collegato tutti gli shift register in serie (da pin 14 a pin 9) mi domando l ultimo pin 9 dell ultimo shift register dova va collegato (se va collegato)?
grazie a tutti gli interessati.
ciao
PS uso kicad solo perche quando ho installato knoppix era gia incluso nel pacchetto e a dire il vero avevo provato a installare eagle ma dopo qualche tentativo ho lasciato perdere, magari in un futuro se riesco a capire un po di piu questi schemi che si possono fare con arduino ritento l installazione.

ssibelius

ho appena installato eagle 7.7.
ero curioso di vederlo dopodomani se ho tempo ci gioco un po
ciao

ssibelius

salve a tutti, sto cercando di testare i led rgb e ho fatto un semplice circuito su millefori, poi ho caricato uno sketch ma non funziona, lo sketch che ho preso in rete e' corretto, compila correttamente, ho controllato che il programma sia in accordo col circuito, numero di pin, nome etc ect ma nulla, il led non si accende.

ho usato resistori da 180 ohm per i tre catodi, nell esercizio in rete usava 220 ohm ma non credo sia questo il problema, ho pensato nell ordine:

il led e' difettoso, non c e' sufficiente corrente per alimentare, la millefori e' difettosa.

il led credo funzioni perche' ho provato con il tester e i vari colori si attivano, ho provato ad alimentare a 7,9,12 V l arduino, il led di arduino mi dice che arduino riceve corrente, quindi il problema deve essere tra arduino e l rgb.

allego una foto del circuito realizzato e se qualcuno avesse qualche suggerimento sarebbe un grosso aiuto

PS direi che come inizio non c e' male, il progetto del cubo prevede il controllo di 512 led e io non riesco a controllarne nemmeno uno, mi sembraa che i presupposti ci siano tutti :o   

maubarzi

Risposta veloce perchè sono di fretta.
I led possono essere ad anodo comune o a catodo comune, cambia la polarità per cui se metti quello sbagliato rispetto a quanto previsto dal circuito non funziona.
Prova a controllare, nel caso devi invertire il circuito.
Nessuna buona azione resterà impunita!

Preistoria -> medioevo -> rinascimento -> risorgimento -> rincoglionimento!

ssibelius

grazie mille della risposta, mi sa che e' l unica spiegazione non ne vedo altre, quindi se la verifico, il rivenditore mi ha rifilato na sola come dicono a roma.

ci provero' nel finesettimana, grazie ancora
ciao

Go Up