Go Down

Topic: Temperatura e umidità (DHT22 - SHT21 - Si7021) (Read 151 times) previous topic - next topic

steve-cr

Ho usato questo titolo in modo che chi dovrà cercare qualcosa su quei sensori li trovi tutti insieme.
Ho pensato di fare cosa gradita mettendomi a provare un po' di sensori dato che è sempre meglio rimanere al passo coi tempi e dato che mi trovo ad avere un po' di tempo libero...

Il DHT22 lo uso ormai da anni e ne ho comprati, ad oggi, 150 pezzi, per cui lo conosco bene. Lo uso in modalità 2wire nel senso che ho fatto una schedina con a bordo un diodo e un condensatore elettrolitico e con una coppia di fili twisted (tipo citofonico) lo uso anche a più di 50 metri dall'Arduino.

Gli altri due sensori li ho presi per vedere se hanno gli stessi problemi (conosciuti ) dei sensori di umidità e cioè il degradarsi delle prestazioni dovute all'aggressività dell'umidità (magari con salsedine) sulla superficie sensibile.

Prima, però, voglio vedere se ci sono differenze di lettura e i risultati sono qui sotto:

DHT22: Umidità  51,2 - Temperatura  24,3  - Immediato  (2,30 Euro) datasheet
SHT21: Umidità  44,8 - Temperatura  24,4  - Veloce   (1,30 Euro) datasheet
Si7021: Umidità  58,8 - Temperatura  24,4  - Lento   (1,47 Euro) datasheet

La temperatura, come vedete, è identica (e ci mancherebbe altro se nel 2019 non siamo capaci di leggere una resistenza elettrica), quindi non ne terremo più conto.
Ma l'umidità è diversa in tutti i sensori.

La taratura di fabbrica, cioè la lettura su diversi sensori dello stesso tipo, è a posto, nel senso che su prove fatte su due sensori di ogni tipo le letture sono identiche (dopo qualche minuto di stabilizzazione).

La velocità di lettura della umidità è rapida sul DHT22, specie sul fronte di salita, mentre sugli altri due è  lenta, anche se SHT21 sale prima. Sul fronte di discesa sono pressoché uguali (un po' più veloce  SHT21) dato che dipende dall'umidità che evapora alla stessa velocita su tutti i sensori e dai mm2 esposti all'umidità, ma dubito che sia un problema di hardware. Penso piuttosto che i dati vengano registrati diversamente dall'elettronica interna.

Pregi e difetti.
E' una valutazione soggettiva e dipende dall'uso che se ne vuole fare quindi bisogna valutare:
- durata nel tempo
- prezzo
- precisione
- collegamento

Sul collegamento voglio spendere due parole: se pensiamo di misurare umidità esterna, specie su una terrazza vicino al mare (è il mio caso) dobbiamo tenere Arduino all'interno di casa per evitare che il circuito stampato si ossidi velocemente (mentre il sensore è "sacrificabile"), quindi il collegamento I2C richiede un "extender" dato che non supera qualche decina di centimetri e ne va tenuto conto, mentre per il DHT22, anche con il collegamento a 3 fili, si può arrivare minimo a 20 metri e fino a 100 metri con un twisted pair.

Personalmente rimango fedele al DHT22 anche se costa di più, ma vedrò nel tempo di quanto si degraderanno le letture degli altri due sensori.

Curiosità:
la libreria del programma di esempio per SHT21 funziona anche collegando il sensore Si7021 e i dati sono identici, mentre usando la libreria del sensore Si7021 e collegandovi  SHT21 i dati sono completamente diversi (negativi)!
Samantha Cristoforetti: "Mi fai fare un giro sul tuo ultraleggero?". "Certamente, però piloto io !"

Go Up