Go Down

Topic: ABC - Arduino Basic Connections: correzioni? (Read 2637 times) previous topic - next topic

Standardoil

Vabbe'
Domanda:
E se mi limitassi a pubblicare qui la mia mail?
Basterebbe per partecipare?
Tanto non sarebbe mica quella che uso 'veramente'
Prima legge di Nelson (che sono io): Non scambiare il fine con il mezzo: ricorda "cosa" devi fare, non "come" devi farlo

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

docdoc

#136
Jun 19, 2019, 01:56 pm Last Edit: Jun 19, 2019, 01:57 pm by docdoc
E se mi limitassi a pubblicare qui la mia mail?
Basterebbe per partecipare?
Tanto non sarebbe mica quella che uso 'veramente'
Io te l'avevo scritto in MP come fare, comunque sia vedi tu, se mi dai una mail gmail (o qui o in MP) o mi scrivi da quell'account a "ardubc at gmail.com" ti inserisco tra gli utenti abilitati in scrittura (ovviamente ci entrerai tramite il browser per gestire la cartella, dopo aver fatto login a GMail con quella).
Alex "docdoc" - ** se ti sono stato d'aiuto, un punto karma sarà gradito, clicca su "add" qui a sinistra, vicino al mio nome ;) **

Standardoil

#137
Jun 19, 2019, 01:59 pm Last Edit: Jun 19, 2019, 02:00 pm by Standardoil
Stasera...
Per gli mp
Non ne leggo e non ne scrivo
Per 'pallino', lo ammetto, ma tutto quello che faccio, dico o scrivo è pubblico
Prima legge di Nelson (che sono io): Non scambiare il fine con il mezzo: ricorda "cosa" devi fare, non "come" devi farlo

Non bado a studenti, che copino altrove

Tu hai problema-Io ti domando-Tu non mi rispondi: vuol dire che non ti serve più

docdoc

Ok. Gli MP non sono per far nulla di "segreto" ma solo per non divulgare la tua email, se non vuoi, o in quel caso il link che consentiva l'accesso anche in scrittura, tutto qui. Se per te va bene puoi anche scriverla qui, a me non cambia nulla.
Alex "docdoc" - ** se ti sono stato d'aiuto, un punto karma sarà gradito, clicca su "add" qui a sinistra, vicino al mio nome ;) **

Federico66

In Drive ho caricato una cartella Fonts, ci trovate tutti quelli utilizzati nel libro; se li installate (quelli che non avete), non dovreste avere problemi quando aprite le pagine.

Mi pare d'aver letto che qualcuno sta facendo conversioni varie per le modifiche, se volete, vi carico tutte le pagine in formato svg, cosi le potete editare direttamente da Inkscape o Draw, senza fare doppie conversioni.

Purtroppo non posso aiutarvi con gli schemi, ma se vi va bene, mi offro per le conversioni raster e per re-impaginare il tutto. Credo sia presto, ma proverò a buttar giù un layout con un po' di grafica

Federico

Maurotec

Quote
Mi pare d'aver letto che qualcuno sta facendo conversioni varie per le modifiche, se volete, vi carico tutte le pagine in formato svg, cosi le potete editare direttamente da Inkscape o Draw, senza fare doppie conversioni.
Si in effetti ho riscontrato queste problematiche. Modificando il font da inkscape non è sufficiente per eliminare qualunque riferimento a font non installati sul sistema. Analizzando xml di una scheda  si nota un doppio nodo e il primo contiene il riferimento al font originale un secondo specifica il font da usare per il render. Pertanto avevo concluso che ogni scheda deve essere ripulita prima di metterci mano.

Ora vedo i font di cui parlavi, l'unico che vorrei rinominare è PIGHIXXX per evitare qualunque riferimento.

Se dai uno sguardo al file alla cartella inProcess vedi la prima scheda aprila con inkscape e dimmi cosa ne pensi, in locale ho un template che devo ancora publicare, questo deve essere discusso e poi approvato.

Readme-devel
Servono delle linee guida.
Lo stile, i font, il pattern ecc devono ancora essere stabiliti, ho pensato di mettere un dei file di testo
dove descrivere le linee guida, se occorre fa riferimento ad immagini si usa %ref{percorsoimmagine}. 

Una bozza di linee guida
Grafica
- Ogni scheda se possibile viene divisa in cartelle (un box con titolo) con dentro lo schema.
- Se lo schema occupa l'intero spazio sarà presente una sola cartella con dentro lo schema.
- Ogni scheda ha un pattern riconoscibile, così che l'utente si ritrovi davanti qualcosa di familiare
  man mano che scorre le schede.

Serve un logo, da posizionare in altro a sinistra al posto di quello attuale, al momento
ho creato la bandire italiana con al centro i logo arduino con sotto scritto Forum Italiano, sotto la bandiera
"Arduino Basic Connection", comunque appena pubblico li vedrete sempre nella mia cartella.

Convenzioni tecniche
- Le uscite dello schema si trovano sempre a destra ->
- Gli ingressi si trovano sempre a sinistra <-   

Si immagini di inserire qualcosa non presente nello schema, ad esempio la board arduino, gli ingressi di questa si trovano <-, le uscite a ->.

>  Arduino > schema > motore


Quote
Purtroppo non posso aiutarvi con gli schemi, ma se vi va bene, mi offro per le conversioni raster e per re-impaginare il tutto. Credo sia presto, ma proverò a buttar giù un layout con un po' di grafica
Ok, lasciami il tempo di pubblicare o se hai tempo fai ed eventualmente crea una cartella con il tuo nome
dove inserire svg.

Con inkscape serve un template con layout bloccato, io ne ho uno da rivedere e migliorare o usarne un'altro.
Inoltre con inkscape non c'è il concetto di libreria di simboli e occorrerebbe creare una collezione di simboli
da copiare ed incollare nel file in lavorazione. Occhio che i alcuni simboli (R e C) sono fatti in modo che puoi
scorrerli sulla linea di connessione per posizionarli.

ALT+D, CTRL+D, CTRL+C ecc
ALT+D clona un oggetto, le modifiche apportate all'originale si riflettono sull'oggetto.
CTRL+D clona creando uno oggetto indipendente posizionato sull'oggetto di origine.
CTRL+C stessa cosa di CTRL+D ma richiede incolla nella posizione del mouse.

Servirebbe anche una linea guida su inkscape.

PS: Fra sei mesi avrai qualcosa da impaginare (forse).

Ok. Publicato "template" e "scheda 2" nella cartella MauroTec/image/inProcess

Maurotec

Aggiunti localmente i font, ma ne mancano ancora 3, Consolas, Tabula ITC Std Book e Tabula ITC Std Medium.

Ho scaricato il font Tabula ITC Std Book (OTF) ma inkscape me lo sottolinea ancora con il rosso.

Ho dato uno sguardo alle licenze, alcune sono AutoDesk, altre Apple.
Chi si occupa di verificare che li possiamo usare senza incorrere in violazioni della licenza?

Ciao.   

maubarzi

Ma perchè non facciamo uno sforzo e ci liberiamo di font esterni?
Usarli significa avere rogne continue da qui in avanti per manutenzioni future.
Tanto reimpaginare, si dovrà reimpaginare, quindi tanto vale liberarsi dalle rogne.
Scegliamo font standard e fine dei problemi.
eh?
Nessuna buona azione resterà impunita!

Preistoria -> medioevo -> rinascimento -> risorgimento -> rincoglionimento!

Maurotec

Quote
Scegliamo font standard e fine dei problemi.
eh?
Sono daccordo però è pensantuccio da fare, perché come ho scritto tocca cancellare tutto quello che è testo, altrimenti rimane sempre un riferimento qua e la a dei font non presenti. Tuttavia anche il testo sarà in Italiano.

Siamo partiti con piccole modifiche e ora...,
Mi sono reso conto della scarsa qualità del contenuto, in sostanza c'è da prendere solo lo stile grafico.

PS: Il lavoro da fare è tanto e non vorrei finisse di pubblico dominio così finisce che i cinesi lo stampano e te lo vendono a due soldi sulla amazzone.

Ciao. 

zoomx

E' anche vero che altrimenti risulterebbe una pubblicazione costosa. PErò fino ad oggi non ho visto pubblicazioni di qualsiasi tipo provenienti dalla Cina.
Alcuni kit si invece, tipo quello del frequenzimetro con il PIC, ma l'autore stesso ha scritto che in effetti il prezzo cinese è molto conveniente.
Poi i cinesi si copiano anche fra loro, a volte migliorando a volte peggiorando.

Uno dei motivi del successo di Arduino è proprio la disposizione a basso costo di schede con sensori di tutti i tipi.

maubarzi

Possiamo corredarlo di licenza che ne vieta la vendita.
Ovvio che diventerebbe di pubblico dominio.
Se lo modifichiamo pesantemente ci svincoliamo anche da eventuali rivalse degli autori iniziali.
Lo stile grafico dei disegni è comunque ispirato da una rivista di elettronica ormai defunta, dubito che altri potrebbero accampare diritti, gli schemi sono standard, resterebbero i disegni effettivi, i testi (che vogliamo arricchire parecchio) e l'impaginazione.
Fatte queste variazioni può essere considerata un'opera nuova.

Il mio è uno spunto di riflessione da cui partire per una eventuale discussione.

Possiamo anche mettere logo e nome nuovo solo alle schede già modificate e pseudo finite e le altre lasciarle inalterate, così da avere due reference, uno a termine e uno nuovo e incrementale.
Magari senza mettere numeri ma solo titoli, così non abbiamo il problema della numerazione e della sequenza logica della schede, ma possiamo variarla liberamente sull'indice quando e come vogliamo.
Nessuna buona azione resterà impunita!

Preistoria -> medioevo -> rinascimento -> risorgimento -> rincoglionimento!

zoomx

+1 anche se sono in coma da sonno, nonostante il caffé, mi sembrano degli ottimi spunti. Io non ho competenze in questo campo altrimenti collaborerei sicuramente.

Federico66

Aggiunti localmente i font, ma ne mancano ancora 3, Consolas, Tabula ITC Std Book e Tabula ITC Std Medium.
Io avevo verificato solo la versione libro, la maggior parte sono presenti in IoS, quindi non credo ci siano problemi di licenza.
Quello Pigxxx é stato ricostruito partendo da pdf, infatti non contiene tutto il set di caratteri.

Per quanto riguarda le sostituzioni, una volta decisi i finta, si potrebbe modificare direttamente il sorgente svg.

Nel fine settimana faccio qualche prova, adesso mi godo ancora qualche giorno di relax

docdoc

Stavo cercando di ragionare sul discorso licenza, che teoricamente potrebbe essere una Creative Commons, ma ho notato una cosa che volevo segnalare e che mi preoccupa, per discuterne e trovare una soluzione/risposta.

L'opera di Pighi è marcata CC BY ND, ossia è Creative Commons (CC), e questo ok.

Ma con attributi "Attribuzione (BY)":
"Bisogna sempre indicare l'autore dell'opera (attributo obbligatorio) in modo che sia possibile attribuirne la paternità:
[...]È reputato autore dell'opera, salvo prova contraria, chi è in essa indicato come tale, nelle forme d'uso, ovvero, è annunciato come tale nella recitazione, esecuzione, rappresentazione o radiodiffusione dell'opera stessa. Valgono come nome lo pseudonimo, il nome d'arte, la sigla o il segno convenzionale, che siano notoriamente conosciuti come equivalenti al nome vero."

e soprattutto "Non opere derivate (ND)":
"Non sono consentite elaborazioni dell'opera creativa:
[...] l'autore conserva il diritto di rivendicare la paternità dell'opera e di opporsi a qualsiasi deformazione, mutilazione od altra modificazione, ed a ogni atto a danno dell'opera stessa, che possano essere di pregiudizio al suo onore o alla sua reputazione"


Pertanto la nostra intenzione era, secondo me stando a quanto si scriveva qui, quella di creare una CC con attributi BY (che è obbligatorio, quindi magari ci metteremo il nome della nostra comunità Arduino Forum), NC (uso non commerciale, così almeno legalmente nessuno potrebbe lucrare sul nostro lavoro) e non so se anche ND (opere derivate).

Detto questo, anche se so che la cosa non piace ad alcuni, continuo a ritenere formalmente corretto contattare Pighi (se è contattabile) per chiedergli autorizzazione esplicita a non considerare (ossia revocare) l'attributo ND per la sua opera, visto che non la gestisce più, non la vende, non la aggiorna.
Alex "docdoc" - ** se ti sono stato d'aiuto, un punto karma sarà gradito, clicca su "add" qui a sinistra, vicino al mio nome ;) **

maubarzi

Secondo me, l'unica cosa che si può far ricadere nella licenza è la forma grafica, perchè gli schemi sono patrimonio libero, non sono invenzioni dell'autore originario.
L'autore originario non può rivendicare diritti sulla grafica dei simboli perchè a sua volta l'ha copiata da altri.
I contenuti saranno differenti perchè ci si aggiungeranno vari testi che nell'opera mancavano.

Se eliminiamo tutte le grafiche caratteristiche dovremmo essere a posto a prescindere.

Se poi vogliamo anche essere sicuri nella grafica, potremmo passare a schemi Eagle o Kicad...
Nessuna buona azione resterà impunita!

Preistoria -> medioevo -> rinascimento -> risorgimento -> rincoglionimento!

Go Up