Aiuto con arduino e Relay

Salve a tutti ragazzi vi pongo subito il mio problema ho acquistato l' Arduino Starter kit e con esso ho anche voluto acquistare un modulo relè ad 8 canali ma il fatto è che non so proprio come vada collegato ad arduino e alla corrente di casa vi prego per favore di aiutarmi con delle indicazione grazie e aspetto vostre risposte :) questo è il modello del relè

20140807_153252[1].jpg|2560x1920

1) Inizia intanto a presentarti nella sezione adatta. 2) Mi sembra di capire che non hai molta dimestichezza con il mezzo, quindi opterei per lasciare i cavi con 220V ben chiusi dove stanno.

  1. presentati

  2. Ti serve un alimentatore esterno da 5V, visto che collegare sull’alimentazione di Arduino una scheda con 8 rele’, che consumera a occhio 500/600 mA, non e’ il caso. L’alimentatore e’ bene che sia da almeno 1A

  3. Il collegamento ad Arduino va’ fatto come da disegno

  4. Ricordati che codesta scheda lavora in logica invertita
    digitalWrite(pin, LOW ) la accende
    digitalWrite(pin, HIGH) la spegne

Justpemme: Salve a tutti ragazzi ...

Ti invitiamo a presentarti (dicci quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione) qui: Presentazioni e a leggere il regolamento: Regolamento - qui una serie di schede by xxxPighi per i collegamenti elettronici vari: ABC - Arduino Basic Connections - qui le pinout delle varie schede by xxxPighi: Pinout - qui una serie di link [u]generali[/u] utili: Link Utili

Io ti consiglio di fare prima esperimenti del kit e POI (molto poi) provare quella scheda relè. Inoltre OCCHIO che per la scheda relè devi "smanettare" con la 220V ed è PERICOLOSA. E' anche possibile fare degli errori e friggere Arduino. Segui gli schemi di @Brunello, ma basta un solo errore e...

Allora intanto Brado non tutti nascono con già la conoscenza e la padronanza di ogni mezzo elettronico e non provvedo a presentarmi sono francesco ho 14 anni e sono di roma dato la mia scarsissima conoscenza e questo lo ammetto ringrazio brunello per lo schema ma avrei bisogno gentilmente da voi utenti del forum una lista con i componenti da acquistare e uno schema dettagliato di ogni collegamento da fare per fare i primi esperimenti con arduino e i relè grazie attendo risposte :)

@Nid, pensa positivo. Forse ha saltato la punteggiatura

“Allora intanto Brado non tutti nascono con già la conoscenza e la padronanza di ogni mezzo elettronico e non. Provvedo a presentarmi sono francesco”

Scusate ragazzi l' ultimo post di ieri é stato scritto da cellulare ed in più la grammatica non é il mio forte :sweat_smile:

Justpemme: Allora intanto Brado non tutti nascono con già la conoscenza e la padronanza di ogni mezzo elettronico e non provvedo a presentarmi sono francesco ho 14 anni e sono di roma dato la mia scarsissima conoscenza e questo lo ammetto ringrazio brunello per lo schema ma avrei bisogno gentilmente da voi utenti del forum una lista con i componenti da acquistare e uno schema dettagliato di ogni collegamento da fare per fare i primi esperimenti con arduino e i relè grazie attendo risposte :)

Caro Francesco, vista appunto la tua giovane età e, per tua ammissione, la non conoscenza in ambito elettronico/elettrotecnico, ti consiglio di fare i tuoi primi esperimenti con i canonici 5V, dove mal che vada fai saltare qualche fusibile. La 220 è pericolosa, e non è un giocattolo! Lo dico per il tuo bene, e per chi ti sta intorno. Se sbagli qualcosa, e visto che nessuno nasce con la conoscenza e padronanza di ogni mezzo, puoi rischiare molto in termini di salute e casa.

Divertiti prima con esperimenti alla tua portata, proprio perchè questi ti insegnino a gestire tensione, corrente e potenze.

Questi sono dei consigli da chi un po' di esperienza l'ha fatta, poi la responsabilità delle scelte che farai non sono mie. IMHO.

Brado ti ringrazio per i consigli, penso che siano giusti quindi per il momento lascio stare la 220, ma avendo finito il libro dello starter kit ora non ho più idee su cosa fare,pertanto qualche suggerimento su nuovi progetti sarebbe ottimo. attendo risposte.

Ciao Francesco, sono Stefano. Visto che ho qualche capello bianco (molti, dicono i miei figli) e opero nel campo dei conrolli da qualche anno (20/30), mi permetto di darti qualche consiglio. Per prima cosa usa carta e penna e stendi le specifiche del tuo progetto partendo dal risultato finale, via via scendi nel dettaglio ponendoti delle domande. Se le risposte lasciano qualche dubbio, ritorna sui tuoi passi e riformula le domande o aggiungine altre. Quando avrai finito, leggendo tutto partendo dal fondo, ti troverai con una serie di passi da eseguire per la realizzazione del tuo progetto. Scoprirai che la prima cosa da fare è capire come far fare ad Arduino quello che vuoi tu. A questo livello 5V o 500V si pilotano allo stesso modo, cambia l'Hardware che ci sta in mezzo, l'importante è che il controllore faccia ciò che deve fare Hai 14 anni e non so quanto conosci di programmazione. Se hai comperato lo starter Kit, hai ricevuto a corredo un libro che ne spiega i rudimenti. Oltre a fare gli esercizi (qualcuno li trova stupidi, ma sono importanti perchè presentano i principi base per i controlli e, se vorrai costruire un robot, ti accorgerai che per programmarlo dovrai solo mettere insieme gli esercizi semplici che hai visto) ti conviene acquistare un libro di programmazione C/C++. Ce ne sono di vari livelli. Questo ti aiuterà a capire la struttura dei programmi. All'inizio impara ad accendere un led, poi fallo lampeggiare. Qundi regola i lampeggi con una sequenza temporale fissa. Poi fagli leggere delle tensioni fisse e regola il lampeggio in funzione delle tensioni lette Successivamente introduci un potenziometro per regolare la luminosità, mettilo su un ingresso e configura le uscite in modo tale che seguano la regolazione dell'ingresso. Introduci tra il led e arduino un disaccoppiatore, poi pilota il led con un trasistor. Quello che ti ho detto funziona con i led e, con opportuni adattamenti, con i motorini (ponte H) Fai le prove sia con logica positiva (do tensione si accende, la tolgo si spegne) che con logica negativa (è sempre acceso e si spegne quando do tensione) Per fare questo cerca dei libri di elettronica elementare, ma ricorda sempre la suprema legge V=RxI (Tensione = resistenza x corrente) o brucerai tutto: un led supporta circa 40mA e una caduta di tensione di 0.7V circa altrimenti brucia, quindi dovrai mettere una resistenza; un motorino ne vuole di più, ma adesso è Arduino che può bruciare, per cui hai bisogno di un disaccoppiatore o un transistor e un'altra alimentazione. Quando avrai acquisito una certa dimestichezza per comprendere come eseguire il debug del tuo sketch potrai cominciare a pensare di usare prima i 12Vcc poi 12Vac.(sempre protette da fusibili e quant'altro) Da qui alla tua 220Vac il passo logico è breve, ma occhio! se non vuoi i capelli ricci o più ricci di quelli che hai

Io ho fatto così e non ho bruciato niente, in compenso ho terminato il progetto, mi manca di realizzarlo.

Spero di esserti stato un po' utile. Non scoraggiarti, ma studia e, umilmente, ritieni sempre di dover imparare; domanda, meglio una domanda inutile che una non fatta: le grigliate vanno bene ai pic-nic, non in camera.

Stefano

Stefano grazie dei tuoi consigli mi hanno illuminato oltre al fare tutto ciò che mi hai detto avevo anche in mente di usare il motore a corrente continua fornito nel kit per fare girare un qualsiasi oggetto su di esso.Ho bisogno pero di rallentare la sua velocità ovvio che meno tensione meno velocità, pero il minimo di tensione fornita da arduino é 3.3 v per cui come faccio a diminuirla ulteriormente?

Google è pieno di progetti ed idee. Quali sono i tuoi interessi ? Parti da quelli per poter immaginare qualcosa da costruire ed animare.

Hai una vecchia macchinina radiocomandata? ( https://www.google.it/search?q=arduino+rc+cars ) Vuoi fare un robot che evita gli ostacoli? ( https://www.google.it/search?q=arduino+rc+cars#q=arduino+robot+avoids+obstacles ) Vuoi farti una sveglia da mettere sul comodino che ti indica temperatura umidità e quant'altro ?

Di carne al fuoco ne puoi mettere quanta ne vuoi, dipende solo da te. Scegli un progetto che ti solletica il palato, e datti come obiettivo la sua realizzazione. Qui siamo in tanti disponibili ad aiutarti nel momento di difficoltà, certo non troverai la pappa pronta, ma avrai spunti per imparare e migliorare sempre più.

Justpemme: Stefano grazie dei tuoi consigli mi hanno illuminato oltre al fare tutto ciò che mi hai detto avevo anche in mente di usare il motore a corrente continua fornito nel kit per fare girare un qualsiasi oggetto su di esso.Ho bisogno pero di rallentare la sua velocità ovvio che meno tensione meno velocità, pero il minimo di tensione fornita da arduino é 3.3 v per cui come faccio a diminuirla ulteriormente?

Se hai fatto tutti i progetti dello StarterKit, vai a Pag. 102, 10° Progetto ... ;)