aiuto per iteaduino tiny

Salve a tutti, ho comprato un iteaduino tiny (Attiny85) e purtroppo mi sono reso conto che dei famigerati 4 pin in effetti come Output ne posso solo utilizzare 3 infatti se provo a collegare un led sul PB5 (RST) il circuito appunto si resetta, come si potrebbe ovviare al problema? Dove posdo trovare progetti che ulilizzano il suddetto circuito? Ho guardato in giro ma ho trovato poca roba.
Grazie a tutti

Non conosco l'Iteaduino Tiny ma il Tiny85 ha 5 pin usabili come I/O: tralasciando il pin fisico 1 che è il reset, il pin 4 che è GND e l'8 che è VCC, te ne restano appunto 5. Come mai su questa scheda ne hai solo 4?

minosat:
se provo a collegare un led sul PB5 (RST) il circuito appunto si resetta, come si potrebbe ovviare al problema?

Puoi ,modificando i fuse, disattivare il circuito di reset ed usare il pin 1 come normale pin di I/O ma dopo non puoi più programmare il chip perché non pupoi resettarlo. Per ripristinarlo devi poi usare un programmatore ad alta tensione capace di spedire 12V sul pin di reset e azzerare i bit di fuse. Se no nhai un tale HW o se non sai di cosa sto parlando, ti conviene prendere un chip Tiny85 in formato DIP ed usare quello con l'IDE di Arduino, tralasciando questa Iteaduino Tiny.

minosat:
Salve a tutti...

Ti invitiamo a presentarti (dicci quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione) qui: Presentazioni
e a leggere il regolamento: Regolamento

Grazie leo, il fatto e che la scheda è gia assemblata e pertanto non posso tanto smanettare e come uscita ha solo sei pin togliendo l'alimentazione appunto ne restano 4, ho fatto una cazzata a comprarla?

Stiamo parlando di questa ?

http://wiki.iteadstudio.com/Iteaduino_Tiny

Non sono esposti PB3 e PB4, forse perchè collegati ad un oscillatore esterno ?

EDIT: no, dallo schematico del loro wiki, PB3 e PB4 sono collegati a D+ e D-, ovvero linea dati della usb.

leo72:
Come mai su questa scheda ne hai solo 4?

In realtà sono solo tre realmente utilizzabili, il quarto è il reset se setti il relativo fuse per utilizzarlo come GPIO, però poi non programmi più il micro, i due pin mancanti all'appello sono PB3 e PB4 utilizzati per l'USB, evito commenti su questa cosa perché sai benissimo come la penso :slight_smile:

astrobeed:
...i due pin mancanti all'appello sono PB3 e PB4 utilizzati per l'USB, evito commenti su questa cosa perché sai benissimo come la penso :slight_smile:

Ci fai un sunto ? Chi è user da meno tempo probabilmente si è perso i tuoi commenti su questa cosa. :slight_smile:

minosat:
Grazie leo, il fatto e che la scheda è gia assemblata e pertanto non posso tanto smanettare e come uscita ha solo sei pin togliendo l'alimentazione appunto ne restano 4, ho fatto una cazzata a comprarla?

Dipende. Se non hai un'altra scheda Arduino per programmare un Tiny85 standalone no, perché quella schedina integra il bootloader per flashare lo sketch e la porta USB.
Per contro, perdi 1 2 pin e 2 KB di Flash. E costa 6€ quando un Tiny85 lo trovi a meno della metà del prezzo.

Allora riepilogando, oltre a questa (Iteaduino Tiny) possiedo un Arduino Uno rev.3 e un Luigino , con questa Tiny volevo controllare le luci e la pompa di una fontana e avrei bisogno di un ingresso digitale e 3 uscite sempre digitale, posso utilizzarlo o mi devo limitare a usare solo le tre uscite?
Grazie

Come già detto, se imposti il pin di reset come I/O poi non riprogrammi più la scheda. In definitiva, hai usabili solo 3 pin su 4 che ti servono. Io acquisterei uno di questi:


e non mi farei tanti problemi, hai già 2 schede con cui puoi scriverci gli sketch sopra, oltretutto senza usare il finto bootloader che ti ruba 2K puoi usare tutti gli 8 kilobyte di Flash del chip.

Ok grazie leo, significa che da oggi in poi comprerò quello che tu mi hai consigliato e per il momento questo me lo limito a utilizzarlo con i suoi soli tre pin :0
Grazie a tutti si può anche chiudere qui la discussione

nid69ita:
Ci fai un sunto ? Chi è user da meno tempo probabilmente si è perso i tuoi commenti su questa cosa. :slight_smile:

Versione breve: è una tavanata galattica :grin:

Versione estesa : (non ti lamentare se sono prolisso sebbene è solo un sunto, l’hai chiesto tu :slight_smile: )
l’USB è un bus seriale di tipo differenziale, non a caso i due segnali sono nominati D+ e D-, che lavora a 3.3V, questo significa che serve uno stadio di ingresso differenziale e non due linee sbilanciate riferite a GND.
Il protocollo USB è abbastanza complesso da gestire a livello software, sopratutto se vuoi farlo bene, nei micro dotati di USB hardware è presente una apposita periferica denominata SIE (Serial Interface Engine), può avere nomi diversi a seconda del produttore, preceduta dal USB Transceiver che è la parte hardware per gestire la linea differenziale e transcodificare i livelli di tensione, se necessario, con quelli supportati dal micro.
Il SIE è il front end hardware per il protocollo USB e gestisce in hardware buona parte del protocollo descritto nel capitolo 8 delle specifiche USB, in dettaglio dovrebbe gestire, come minimo, queste funzionalità:

(estratto dal capito 8 delle specifiche USB)

· Packet recognition, transaction sequencing
· SOP, EOP, RESET, RESUME signal detection/generation
· Clock/Data separation
· NRZI Data encoding/decoding and bit-stuffing
· CRC generation and checking (Token and Data)
· Packet ID (PID) generation and checking/decoding
· Serial-Parallel/ Parallel-Serial Conversion

In funzione del produttore e del modello di micro/mcu possono esserci delle variazioni, sia in più che in meno, delle operazioni minime consigliate per il SIE.
Tutta la restante parte del protocollo USB, ed è tanta roba, viene poi gestita in software dal micro, per darti un’idea della complessità della cosa ti dico che il mio gestore USB per i PIC, copre tutti i comandi e messaggi USB, sono quasi 1000 righe, effettive, di codice in C ANSI, una volta compilato, solo lui, richiede quasi 5k di flash.
Quanto sopra dovrebbe farti capire che cercare di emulare l’usb totalmente a software su una mcu con solo 8k di flash e non dotata del SIE è una vera porcata, sia perché devi fare dei compromessi sul hardware, non hai la linea bilanciata e lavori a 5V, sia sul lato software perché non puoi gestire tutti messaggi e comandi USB.
Alla fine l’implementazione USB su micro non dotati del SIE, pure se dotati di molta flash, è tutta una serie di compromessi hardware e software che ti portano inevitabilmente ad una marea di problemi che rendono totalmente inaffidabile la cosa.

astrobeed:

nid69ita:
Ci fai un sunto ? Chi è user da meno tempo probabilmente si è perso i tuoi commenti su questa cosa. :slight_smile:

Versione breve: è una tavanata galattica :grin:
Versione estesa : (non ti lamentare se sono prolisso sebbene è solo un sunto, l'hai chiesto tu :slight_smile: )

Thank you. Ora mi è chiaro. :smiley: