Aiuto schema elettrico per progetto d'esame!

Ciao a tutti, Il mio progetto consiste in questo robot formato da 2 passo passo per muoversi e da un servo con il compito di alzare/abbassare la penna. Io ho sempre seguito questa configurazione (spero si veda) |500x445 Io guardandola mi è venuto il dubbio perchè in breve i 2 motori passo passo necessitano di 5V. Io so che l'input VIN di arduino presenta un regolatore ma e fondamentale non invertire le polarità perchè non vi è un diodo di protezione (se non ricordo male). Nello schema si vede che l'alimentazione (li fatta da 6 batterie stilo in serie da 1.5, io ho optato per una lipo da 7.4V) e collegata prima ad uno switch on/off, poi all'input VIN. Successivamente vengono collegati i driver e i motori passo passo da 5V. Guardando così lo schema, mi sembrava che ai 2 motori arrivassero 9V, difatti ho comprato dei regolatori da 5V 7805 che dissipano fino a 1500 mAH. Ho fatto quindi questa configurazione: |500x355 Il problema che è sorto però riguarda le temperature che i regolatori hanno, si scaldano piuttosto in fretta! Ho verificato corti, ma non ce ne sono! Perciò i miei quesiti sono: 1) posso collegare come ha fatto il ragazzo da cui ho preso isipirazione per il progetto, senza andare a rovinare i passo-passo e togliendo cosi quei forni di 7805? 2) se non posso togliere i 7805, posso mettere per dire, 2 regolatori 7805, uno relativo all'alimentazione di arduino e uno relativo all'alimentazione rimanente?Teoricamente aumenta in parte il consumo però 2 regolatori che danno in uscita 5V con carichi suddivisi non penso scaldino quanto 1 a pieno carico. Grazie a chi risponde!!

Buongiorno, essendo il tuo primo post, ti chiederei cortesemente di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con attenzione il REGOLAMENTO ... Grazie.

Guglielmo

Se usi il regolatore esterno 7805, la sua uscita deve entrare nel pin di Arduino +5V e non in Vin.

In questo modo alimenti sia Arduino che il servo, ma dovresti usare per lo meno un condensatore elettrolitico in parallelo all'uscita da 220/470 μF ed un condensatore da 100n.

Questi condensatori compensano eventuali sbalzi di assorbimento del servo.

Riguardo al calore generato, ti ricordo che la LiPO 2S da 7.4V nominali, quando è completamente carica, arriva anche a 8.4V: la differenza tra la tensione in entrata ed i 5V viene dissipata in calore.

gpb01: Buongiorno, essendo il tuo primo post, ti chiederei cortesemente di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con attenzione il REGOLAMENTO ... Grazie.

Guglielmo

Ho visto di aver sbagliato ma me ne sono totalmente dimenticato! Appena ho un briciolo di tempo, lo faccio, domani iniziano gli esami e non ho tantissimo tempo per stare al pc, chiedo venia!

cyberhs: Se usi il regolatore esterno 7805, la sua uscita deve entrare nel pin di Arduino +5V e non in Vin.

In questo modo alimenti sia Arduino che il servo, ma dovresti usare per lo meno un condensatore elettrolitico in parallelo all'uscita da 220/470 μF ed un condensatore da 100n.

Questi condensatori compensano eventuali sbalzi di assorbimento del servo.

Riguardo al calore generato, ti ricordo che la LiPO 2S da 7.4V nominali, quando è completamente carica, arriva anche a 8.4V: la differenza tra la tensione in entrata ed i 5V viene dissipata in calore.

Quindi è normale che scaldi cosi tanto? Il mio problema principale è questo, che in circa 2 minuti il regolatore diventa rovente. Io avrei bisogno di farlo andare circa 4 minuti, ed ho paura che si bruci (se non sbaglio la temperatura massima e 125°C)... Comunque provo anche a sistemare il tutto, apportando la modifica dei 5V sul pin 5V!

DeloisD: Ho visto di aver sbagliato ma me ne sono totalmente dimenticato! Appena ho un briciolo di tempo, lo faccio, domani iniziano gli esami e non ho tantissimo tempo per stare al pc, chiedo venia!

Se hai tempo per porre domande hai tempo anche per andare nel thread di presentazione e scrivere quattro righe in cui ci dici quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... come fanno tutti, nel rispetto del regolamento !

Perché altrimenti ... anche NOI non abbiamo tempo per rispondere ...

Guglielmo

gpb01: Se hai tempo per porre domande hai tempo anche per andare nel thread di presentazione e scrivere quattro righe in cui ci dici quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... come fanno tutti, nel rispetto del regolamento !

Perché altrimenti ... anche NOI non abbiamo tempo per rispondere ...

Guglielmo

Fatto fatto, scusate il brutto inizio su questo forum! :)

DeloisD: Fatto fatto, scusate il brutto inizio su questo forum! :)

GRAZIE :) ... non c'è voluto molto no ? ;)

Guglielmo

Il regolatore 7805 lo utilizziamo molto anche noi a scuola, per questo motivo opto per integrati SMD o LD1117ADJ cosicché non si abbia il problema della dissipazione. Fossi in te aggiungerei alette di raffreddamento.

Nightwist: Iper questo motivo opto per integrati SMD o LD1117ADJ cosicché non si abbia il problema della dissipazione.

Il problema della dissipazione ce l'hai eccome, non è che usando gli smd la caduta di tensione su i regolatori scompare per magia, anzi con gli smd il problema è maggiore perché i loro case hanno una resistenza termica maggiore di quella di un T0220 del 7805.

La potenza in eccesso (Vin-Vout)/I tutti i regolatori lineari la devono dissipare in calore indipendentemente se reggono 100mA o 1,5A di corrente.

Se la superfice che puó dissipare é piccola (solo l' involucro) allora la differenza di temperatura tra lo stabilizzatore e aria circostante sará grande. In altre parole diventa caldissimo.

Monta il 7805 su un bel dissipatore oppure usa un convertitore Step down DC/DC

Ciao Uwe

Grazie a tutti per le risposte, ho affrontato ieri la 2° prova e in questi giorni non ho più toccato il pc :confused:
Comunque, ho in mente di aggiungere un dissipatore e forse anche una ventolina. Però, quanto può andare avanti un 7805 prima che si “bruci” del tutto?

DeloisD: Però, quanto può andare avanti un 7805 prima che si "bruci" del tutto?

Non capisco la domanda. Senza dissipatore? Dipende dalla potenza da dissipare e dalla temperatura ambientale/ nella scatola dove lo monti. Quando l' interno va sopra i 150°C si rompe. Ciao Uwe

Attenzione ad un “dettaglio” … :wink:

Leggo che vuoi usare un pacco LiPo da 7.4V … il 7805 ha un dropout interno minimo di 2V, il che significa che per funzionare correttamente, la sua minima tensione di ingresso deve essere di 7V … il che significa anche che quando il pacco di batterie scende sotto i 7V, il regolatore smette di funzionare correttamente, e la tensione di uscita diminuisce …

Ti consiglierei di usare un regolatore con un dropout piu basso … ad esempio, LM1117-5, ha un dropout di 1.2V, il che significa che continuera’ a funzionare correttamente anche con la batteria piu scarica, cioe’ finche’ dara’ almeno 6.2V, permettendo al tuo progetto di funzionare correttamente per un po piu di tempo :wink: