alimentare arduino tramite circuito di lampada di emergenza

Salve a tutti, vorrei alimentare con continuità 4 arduino due e fare in modo che ci sia continuità di funzionamento anche durante i black out elettrici, che ultimamente sono diventati più frequenti (anche dell'ordine di 3-4 ore). Avrei pensato ad utilizzare una lampada di emergenza portatile, che ha un circuito di alimentazione luci a 12 V, togliere le luci e utilizzare l''uscita per alimentare direttamente arduino.

Ho pensato a questo sistema perchè: - trovo facilmente in commercio lampade di emergenza portatile (con costi dell'ordine di 12 €) - la modifica da eseguire è minima - ha già integrata l'elettronica pe gestire il caricamento della batteria da AC e l'accensione in caso di blackout

Che ne pensate ? E' fattibile ?

Il modo è relativamente semplice. Forse non serve un circuito come quello delle lampade d' emergenza. Basta un alimentatore che alimenta il circuito e carica la batteria in tampone. Quando manca l' alimentazione da rete, allora è la batteria ad alimentare il circuito. Ci vorrà che come arriva l' alimentazione da rete, si possa caricare la batteria in modo decente. In genere cariche-scariche frequenti uccidono le batterie. Ci vorrebbe una carica intelligente che previene troppe cariche a meno della metà della capacità della batteria.

ma esiste qualche modulo in commercio che faccia già questo ?

Suppongo un power-bank. Ma è solo supposizione. Comunque si potrebbe anche modificare il circuito delle lampade d'emergenza che possano abbassare la tensione di uscita ad almeno 7 Volts.