Alimentazione nrf24l01

Salve, avrei bisogno di alimentare due moduli nrf24l01, che da quanto ho capito non sono efficienti se alimentati con i 3.3V di arduino, dato che eroga poca corrente. Inoltre ho letto che dovrebbe essere messo un condensatore in 10 uF in parallelo a 3.3V e gnd.

Ho a disposizione un solo adattatore (in foto) che, a quanto pare può essere alimentato a 5V.

Mi chiedevo se i 5V di arduino andassero bene con questo modulo (sempre per la questione della corrente di cui parlavo prima), e se utilizzando questo modulo fosse necessario utilizzare lo stesso un condensatore.

Per quanto riguarda l'altro modulo da alimentare, devo alimentarlo senza adattatore (non ne ho un altro). Siccome non sono riuscito a trovare condensatori nei negozi dalle mie parti, mi chiedevo se andassero bene condensatori ceramici da 2 pF a 0.1 uF, dato che sono le capacità di cui dispongo attualmente.
In questo caso ovviamente utilizzerò un'alimentazione esterna.

Per la trasmittente utilizzerò sicuramente il modulo con antenna esterna, mentre per la ricevente avevo pensato di utilizzare quello con antenna integrata.

Infine, mi chiedevo se fosse più conveniente utilizzare l'adattatore sulla trasmittente o sulla ricevente.

Io ho usato i nrf24l01 senza alcun adattarore ma usando un condensatore un po' più grande, come si legge nei vari tutorial un po' in giro. Per cui con i 5V di Arduino dovrebbe andare ancora meglio.

L'adattatore è meglio usarlo per chi trasmette. In questo caso però trasmettono entrambi, il protocollo prevede che chi riceve dia una risposta a chi trasmette.

A che so io il condensatore sui 3.3V servirebbe proprio per sopperire alle richieste di corrente, 0.1uF dovrebbero essere pochini.

Inizia dai tutorial perché il protocollo è un po' astruso.

Quindi su un modulo utilizzo un adattatore dove a quanto ho capito non ho bisogno del condensatore.

Sull'altro modulo utilizzo un condensatore (ne ho trovato uno da 22 uF, va bene?), con l'alimentazione 5V di arduino nano, giusto?

Con il modulo devi usare i 5V, è pensato per questo.
Senza modulo devi usare i 3.3V e il condensatore per sopperire ai picchi. Le volte che l'ho fatto andare senza condensatore funzionava si ma ogni tanto apparivano errori nella comunicazione che non ricordo più. E' stato un pochino di anni fa.

PErò in rete trovi un sacco di tutorial e forse anche qualcuno in italiano. Qui sul forum ci dovrebbe essere anche una specie di minitutorial con degli esempi per iniziare.

Si intende che stai usando i moduli standard senza antenna esterna perché quelli con antenna esterna e amplificatore consumano nettamente di più.

Si, non mi era chiaro se quando dici 5V per il modulo intendi quelli di arduino o esterni.

Fin'ora per fare delle prove ho utilizzato in trasmissione un modulo con antenna esterna, mentre in ricezione quello con antenna integrata.

Entrambi alimentati direttamente con i 3.3V di arduino (senza nessun modulo o condensatore), riuscendo a comunicare fino a circa 90 metri. Oviamente era solo una prova, ora dovrei estendere il range.

Il modulo che uso per la trasmissione è quello con antenna esterna e lo utilizzerò con l'adattatore alimentandolo a 5V. I 5V li prendo da arduino o esternamente? Ho degli step down con i quali posso dare fino a 3A: possono andare bene? Oppure i 5V di arduino danno abbastanza corrente? (Ripeto, sono con antenna esterna).

In ricezione invece il modulo con antenna integrata, senza adattatore, quindi devo dargli direttamente 3.3V. Ho un condensatore da 22uF e anche qui posso utilizzare gli stessi step down, nel caso in cui i 3.3 V di arduino non erogassero abbastanza corrente.

Anche se mi è sembrato di capire che utilizzo il condensatore proprio per la bassa corrente di arduino, quindi se utilizzo un alimentazione esterna posso evitare di utilizzare il condensatore? (Dato che non l'ho trovato da giusto 10 uF).