Alimentazione VIN e alimentazione USB

Salve, se alimento Arduino Nano tramite VIN con una tensione variabile tra 7 e 12 Volt e durante la sua routine di funzionamento mi collego con il cavo usb al computer, rischio di far "vedere" al computer una tensione indesiderata ?

Grazie.

Buongiorno,
essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento della sezione Italiana del forum (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con molta attenzione tutto il su citato REGOLAMENTO ... Grazie. :slight_smile:

P.S.: Ti ricordo che, purtroppo, fino a quando non sarà fatta la presentazione nell’apposito thread, nessuno ti potrà rispondere, quindi ti consiglio di farla al più presto. :wink:

No, sulla nano originale esiste un circuito che seleziona automaticamente la fonte da cui prelevare la tensione di alimentazione.
Resta il fatto che se durante l'esecuzione del programma connetti la scheda via USB e apri il serial monitor per vedere i messaggi la scheda viene resettata. Di solito in fase di debug si alimenta la shceda solo via USB per praticità, nulla ti vieta di mantenere le due fonti di alimentazione anche se innutile ai fini pratici

... occhio che ho visto cloni Cinesi "fumare" quando si collegavano le due alimentazioni.

Negli originali Arduino, a secondo dei modelli, ci sono tecniche più o meno sofisticate per commutare l'alimentazione, sui cloni, o non ci sono o ... a volte non funzionano :smiley:

Guglielmo

Grazie per la risposta.

Innazitutto è importante che attraverso la usb non combini danni al computer ! Poi forse, è meglio spendere due parole in merito alla mia applicazione. Vorrei gestire con arduino un motore passo-passo che movimenta la ghiera di messa a fuoco dell'obiettivo della telecamera. La tensione di alimentazione fornita dalle batterie Li-ion della telecamera è di 7.2V con le quali alimento sia arduino e sia il driver del motore passo-passo. La prima esigenza è quella di tarare il nr. di giri che il motore deve compiere in base al finecorsa meccanico dell'obiettivo. In accoppiamento alla ruota dentata che aziona la ghiera di messa a fuoco ho previsto un potenziometro che dice ad arduino la posizione della ghiera, ovviamente prendendo il valore 0 ohm come primo finecorsa il secondo valore vorrei trovarlo mentre tutto il sistema è in piena operatività e quindi collegarmi con la usb, leggere il valore del potenziometro quando la ghiera del focus a realizzato tutta la rotazione fino al finecorsa successivamente impostare questo parametro nel codice di arduino per poi scollegare la usb e ottenere infine il mio oggetto sempre calibrato sui due finecorsa.

Scusate per la descrizione un pò prolissa, però come dicevo prima, volevo essere sicuro in primis di non arrecare danno alla usb del computer mentre il concetto del reset mi spiazza un pò...se non ho capito male, procedendo come ho descritto arduino verrebbe resettato ? Attualmente ho caricato una bozza di codice che ho usato per testare tutto il sistema su breadboard, perderei tutto e dovrei caricarlo nuovamente ?

Forse l'argomento sta diventando off-topic comunque vorrei creare un post per questo progetto, chiedere un pò di aiuto e mettere il risultato finale a disposizione di tutti. Qualche appassionato di ripresa video c'è sempre ed un follow focus motorizzato costa un bel pò di quattrini.

Cico8791:
procedendo come ho descritto arduino verrebbe resettato ? Attualmente ho caricato una bozza di codice che ho usato per testare tutto il sistema su breadboard, perderei tutto e dovrei caricarlo nuovamente ?

No, si riavvia solamente. Ma per evitarlo (di solito) basta collegare un condensatore da 10µF tra reset e GND.

Ti posso suggerire una modifica al programma che ti evita di portarti dietro il pc?
Tu hai bisogno di sapere il valore di fine corsa bene, posizioni la ghiera al massimo e leggi un valore, diciamo 982, sul monitor seriale.
Modifichi il programma e lo ricarichi su Arduino, correggimi se ho sbagliato.
Se invece di fare così tu prevedi un bel pulsantino agganciato ad un pin, quando la ghiera è posizionata sul fine corsa tu premi il pulsantino leggi il valore del potenziometro lo metti nella variabile del fine corsa e anche in EEPROM.
Nel setup quando accendi di nuovo arduino leggi dalla EEPROM il valore precedentemente memorizzato e lo metti nella tua solita variabile di fine corsa. Non ti serve il pc, la usb e se cambi ottica ti basta premere un pulsante, ti piace l'idea?

Una curiosità... Arduino pilota la ghiera motorizzata per mantenere a fuoco il tuo soggetto, bene, ma chi si occupa di determinarne la posizione e come fa? Analizzi l'immagine o cos'altro?

fabpolli:
Ti posso suggerire una modifica al programma che ti evita di portarti dietro il pc?
Tu hai bisogno di sapere il valore di fine corsa bene, posizioni la ghiera al massimo e leggi un valore, diciamo 982, sul monitor seriale.
Modifichi il programma e lo ricarichi su Arduino, correggimi se ho sbagliato.
Se invece di fare così tu prevedi un bel pulsantino agganciato ad un pin, quando la ghiera è posizionata sul fine corsa tu premi il pulsantino leggi il valore del potenziometro lo metti nella variabile del fine corsa e anche in EEPROM.
Nel setup quando accendi di nuovo arduino leggi dalla EEPROM il valore precedentemente memorizzato e lo metti nella tua solita variabile di fine corsa. Non ti serve il pc, la usb e se cambi ottica ti basta premere un pulsante, ti piace l'idea?

Ottima idea...ci avevo pensato...un pulsante per impostare un "setting"...però generalmente, con le due ottiche manuali che possiedo, l'escursione della ghiera è sempre di 170° visto che sono della stessa marca, quindi volevo fare a meno di utilizzare un pulsante che userò solo per un setting iniziale, però è un'ottima strada percorribile...se dovessi cambiare obiettivo, potrei anche trovarne uno che faccia più di 170°, in tal caso c'è da rivedere anche i rapporti di trasmissione degli ingranaggi. Attualmente sto utilizzando ruote dentate modulo 0.8, il pignone del motore passo-passo è 16T accoppiato ad una ruota dentata in abs da 43T mentre il potenziometro viene movimentato da un altra ruota dentata da 38T...praticamente con mezzo giro della ghiera del fuoco correisponde quasi un giro completo del potenziometro.

La messa a fuoco non è automatica perchè non ho nessun controllo sull'immagine, si tratta di renderla più comoda, motorizzandola con un dispositivo follow focus wired...ho recuperato da un obiettivo professionale canon un potenziometro logaritmico usato per lo zoom (per intenderci, quello su cui c'è la sigla wide/tele) e con questo dico ad arduino in quale senso far girare il motore passo-passo.

Comunque l'idea del pulsante è validissima...adesso sto sviluppando il supporto del motore passo-passo e degli ingranaggi...successivamente passerò al supporto del potenziometro di azionamento e alloggiamento arduino.

Però forse è meglio creare un post nella sezione apposita.

Grazie.

Ok, capito la logica