Amorometro

Ciao Ragazzi,
volevo chiedere se qualcuno poteva spiegarmi le formule utilizzate nel progetto 3 "Amorometro", in particolare la formula per convertire i volt in gradi Celsius:

(voltage - 0,5) * 100

Non ho capito perchè si moltiplica per 100... potete chiarirmi il dubbio?
Grazie!!

Prima di tutto, nella sezione in lingua Inglese si può scrivere SOLO in Inglese ... quindi, per favore, la prossima volta presta più attenzione in quale sezione metti i tuoi post ...

... poi, essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento della sezione Italiana del forum (… punto 13, primo capoverso), ti chiedo cortesemente di presentarti IN QUESTO THREAD (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con MOLTA attenzione il su citato REGOLAMENTO ... Grazie. :slight_smile:

Guglielmo

P.S.: Il tuo post è già stato spostato nell'opportuna sezione del forum "Italiano"

Firestarter83:
(voltage - 0,5) * 100

Non ho capito perchè si moltiplica per 100... potete chiarirmi il dubbio?

controlla la scheda tecnica TPM36

Capture.PNG

a 25 ° C di tensione di uscita del sensore = 750mV

ora puoi vedere il motivo di quella linea di codice?

Capture.PNG

Ciao Guglielmo, scusami, mi sono presentato nella sezione che mi hai indicato, ti ringrazio per avermi indirizzato nella sezione giusta!

sherzaad:
controlla la scheda tecnica TPM36

Capture.PNG

a 25 ° C di tensione di uscita del sensore = 750mV

ora puoi vedere il motivo di quella linea di codice?

Ciao Sherzaad, illuminami sto navigando nel buio :slight_smile: è la moltiplicazione per 100 che non capisco...

Se ogni grado ti da 0.01V ... volendo il valore in V per quanto devi moltiplicare ? :smiley:

Guglielmo

Vediamo un pò:

0,5V (500 mV) è l'offest che indica la temperaturà di 0°

ogni 10mV ( 0,01V) corrisponde ad un aumento di 1° C

a 25°C abbiamo 750 mV, perchè partendo dalla misura di Offset di 500 mV, i successivi 25 °C corrispondono appunto ad un aumento di 250 mV, 500+250= 750 mV

Però la moltiplicazione per 100... mi sto incastrando su una stupidaggine! aiuto!

Ciao Guglielmo, non ho visto la tua risposta... infatti mi ero incastrato in una stupidaggine, grazie mille :slight_smile:


Se ogni grado ti da 0.01V ... volendo il valore in V per quanto devi moltiplicare ? :D”

Però Guglielmo perché dici se voglio il valore in V? 0,01 e’ gia’ in V...

Firestarter83:

Se ogni grado ti da 0.01V … volendo il valore in V per quanto devi moltiplicare ? :D”

Però Guglielmo perché dici se voglio il valore in V? 0,01 e’ gia’ in V…

Si, scusa, mi sono spiegato male, intendevo che leggi il valore dei Volt direttamente in gradi celsius …
… ad esempio, 25 gradi ti darebbero come valore in volt: 25 * 0.01V = 0.25V … ora, se tale valore che tu leggi dal ADC lo motipichi per 100 quanto viene ? 0.25 x 100 = 25 che è esattamente il valore in gradi centigradi cercato :smiley:

Guglielmo

Grazie Guglielmo per la pazienza :slight_smile: alla fine anziche’ fare La moltiplicazione x 100 potrei dividere direttamente per 0,01V, otterrei lo stesso risultato :slight_smile:
Pero’ Perché moltiplichiamo i Volts proprio per “100”?

Mi sa che NON hai seguito/capito bene il mio post ... ::slight_smile:
... rileggio e poi prova a fare i conti e vedere i risultati che ottieni.

Guglielmo

Ogni 10mV corrispondono ad un aumento di 1 grado;

Il calcolo viene eseguito in volt, quindi ogni aumento di un grado corrisponde a 0,01V;

Se divido 1 grado/ 0,01V ottengo per l’appunto 100, che e’ Il valore da moltiplicare con il risultato della differenza tra volt uscenti dall’ADC E L’offset... giusto? Guglielmo perdonami, ma a matematica sono sempre stato un “testone”

... ma tu su un display vorresti leggere 0.255 (che sono V) e fare i conti a mente ... oppure prefirisci leggere 25.5 (che rappresenta già i gradi) senza dover stare a fare conti ? :smiling_imp:

Guglielmo

Ovviamente la seconda....:slight_smile:

Firestarter83:
Ovviamente la seconda....:slight_smile:

... e quindi ti sei risposto da solo :wink:

Guglielmo

Ciao Guglielmo, grazie per il supporto, lo studio di Arduino continua :slight_smile: