[Android IDE] cercasi collaboratori

Madwriter: spiegati meglio, il software ci gira non tutti non ancora ma qual'è il problema?

Installa un qualunque editor testi sul tablet e prova a scriverci uno sketch che poi ne riparliamo :)

Sono daccordo con i limiti interattivi verso un tablet, cosi' come ancor di piu' verso un cellulare android, ma io non credo sia inutile, il targhet che vedo di questa idea non e' certo lo sviluppo di software da zero, ma la modifica di sw. Esempio sei sul campo volo e vuoi rpovare a variare un paramentro. apri il cellulare, modifichi lo sketch arduinico, e uplodi.

Ritorna in campo il java, indi Processing, lo considero un voto, siamo a 2 :stuck_out_tongue_closed_eyes:

astrobeed:

Madwriter: spiegati meglio, il software ci gira non tutti non ancora ma qual'è il problema?

Installa un qualunque editor testi sul tablet e prova a scriverci uno sketch che poi ne riparliamo :)

a parte la reply di testato che quoto tantissimo,io ho una tastiera spessa neanche 1 cm che si collega al tablet quindi nessun problema a scriverci anche sketch di 100000riga .-.

Testato: targhet che vedo di questa idea non e' certo lo sviluppo di software da zero, ma la modifica di sw.

Non direi, ecco quanto scrive Superlol nel post di apertura:

in pratica siccome a breve non avrò più il pc ma solo un tablet volevo comunque poter scrivere codice in modo da poterlo poi flashare su arduino (il tablet che avrò ha 2 usb host).

Come ho suggerito pure io un conto è voler fare delle piccole modifiche ad un software già esistente, ti basta un editor di testo e un paio di script per compilare e caricare lo sketch su Arduino, un conto è voler fare sviluppo vero e proprio.

Madwriter: a parte la reply di testato che quoto tantissimo,io ho una tastiera spessa neanche 1 cm che si collega al tablet quindi nessun problema a scriverci anche sketch di 100000riga .-.

Hai mai provato a scrivere qualcosa di più lungo di poche righe su un display da 10" ? Sopratutto, hai mai provato a scrivere software, con tutto quello che comporta ed è richiesto, su un display da 10" ? Tablet e notebook sono ottimi strumenti per consultare documentazione, multimedia, navigare sul web, gestire la posta e tante altre cose, ma sono quanto di più scomodo possa esistere per fare sviluppo software.

col tablet uso una tastiera esterna inoltre ho la possibilità di collegarlo a un monitor esterno tramite hdmi ;) insomma il tablet è per non portare 3kg di "torretta" XD

comunque il più del lavoro sarà perchè nel tempo libero me ne sto sul letto a scrivere qualcosina con molta calma, insomma non ho problemi relativi "diventa ostico" perchè non ho fretta e poi come tutto alla fine è questione di abitudine ;)

comunque sinceramente penso sarei più comodo a scrivere codice su un 10" con tastiera esterna messo a 20 cm (sulle ginocchia) rispetto all'usare il mio attuale 22" a 50cm XD (schermo troppo grande diventa dispersivo leggere codice, fidatevi e non mi piace tenere le finestre non fullscreen :P )

astrobeed:

Madwriter: a parte la reply di testato che quoto tantissimo,io ho una tastiera spessa neanche 1 cm che si collega al tablet quindi nessun problema a scriverci anche sketch di 100000riga .-.

Hai mai provato a scrivere qualcosa di più lungo di poche righe su un display da 10" ? Sopratutto, hai mai provato a scrivere software, con tutto quello che comporta ed è richiesto, su un display da 10" ? Tablet e notebook sono ottimi strumenti per consultare documentazione, multimedia, navigare sul web, gestire la posta e tante altre cose, ma sono quanto di più scomodo possa esistere per fare sviluppo software.

Ma forse hai perso di vista il punto della situazione,scrivere sketch per arduino non è di certo fare sviluppo software.

Madwriter: Ma forse hai perso di vista il punto della situazione,scrivere sketch per arduino non è di certo fare sviluppo software.

Se ti sente Banzi ti banna a vita dal forum :grin: Fino a prova contraria quando scrivi del software, non importa con che linguaggio o con quale ambiente di lavoro, che deve compiere delle determinate azioni è fare dello sviluppo software, poi possiamo cavillare sulla dimensione del programma o sulle funzionalità contenute, ma questo non cambia le cose.

astrobeed:

Madwriter:
Ma forse hai perso di vista il punto della situazione,scrivere sketch per arduino non è di certo fare sviluppo software.

Se ti senti Banzi ti banna a vita dal forum :grin:
Fino a prova contraria quando scrivi del software, non importa con che linguaggio o con quale ambiente di lavoro, che deve compiere delle determinate azioni è fare dello sviluppo software, poi possiamo cavillare sulla dimensione del programma o sulle funzionalità contenute, ma questo non cambia le cose.

Non so se lavori nell’IT ma quando fai uno sviluppo si tratta sempre di diverse migliaia di linee di codice :grin: scrivere uno sketch per arduino quante righe di codice comporta? :disappointed_relieved: Capirai la differenza da solo e che un tablet per scrivere qualche sketch per dilettarsi un pò nelle proprie passioni non è male :wink:

e basta, tornate a lavorare su :)

ho deciso di fermare lo sviluppo per 2-3 giorni così mi arriva il tablet e provo avrdude XD

il problema è che ho realizzato solo ora che bisogna anche inserire le dipendenze dettate dal core..

secondo voi se vado a mettere tutto nella cartella avr/include di avrdude e includo manualmente il file pins_arduino.h che serve va bene comunque? XD (mi toglierei un bel problema)

Madwriter: Non so se lavori nell'IT ma quando fai uno sviluppo si tratta sempre di diverse migliaia di linee di codice :grin:

Quindi secondo te chi scrive un firmware per un micro, magari in assembler perché sta usando una piccola mcu, dato che scrive solo 200-300 righe di codice non fa sviluppo software? E' una affermazione totalmente campata per aria visto che chi scrive firmware le 100 righe di codice le suda tutte dalla prima all'ultima destreggiandosi tra data sheet, sistemi di sviluppo e prove strumentali. Non confondiamo il lavoro "comodo" di chi scrive applicativi su un pc, non importa con che linguaggio, con il lavoro "scomodo" di chi scrive software per micro, sono due cose diverse che richiedono conoscenze diverse, ma dire che chi realizza firmware non fa sviluppo software è decisamente molto antipatico.

scrivere uno sketch per arduino quante righe di codice comporta? :disappointed_relieved: Capirai la differenza da solo e che un tablet per scrivere qualche sketch per dilettarsi un pò nelle proprie passioni non è male ;)

Ti porto un esempio banale, Multiwii, che è il software per i quadricotteri, complessivamente sono oltre 3000 righe ed è uno sketch per Arduino, l'autore ci lavora sopra da diversi anni, prova anche solo a consultarlo su un tablet che poi ne riparliamo.

astrobeed:

Madwriter: Non so se lavori nell'IT ma quando fai uno sviluppo si tratta sempre di diverse migliaia di linee di codice :grin:

Quindi secondo te chi scrive un firmware per un micro, magari in assembler perché sta usando una piccola mcu, dato che scrive solo 200-300 righe di codice non fa sviluppo software? E' una affermazione totalmente campata per aria visto che chi scrive firmware le 100 righe di codice le suda tutte dalla prima all'ultima destreggiandosi tra data sheet, sistemi di sviluppo e prove strumentali. Non confondiamo il lavoro "comodo" di chi scrive applicativi su un pc, non importa con che linguaggio, con il lavoro "scomodo" di chi scrive software per micro, sono due cose diverse che richiedono conoscenze diverse, ma dire che chi realizza firmware non fa sviluppo software è decisamente molto antipatico.

scrivere uno sketch per arduino quante righe di codice comporta? :disappointed_relieved: Capirai la differenza da solo e che un tablet per scrivere qualche sketch per dilettarsi un pò nelle proprie passioni non è male ;)

Ti porto un esempio banale, Multiwii, che è il software per i quadricotteri, complessivamente sono oltre 3000 righe ed è uno sketch per Arduino, l'autore ci lavora sopra da diversi anni, prova anche solo a consultarlo su un tablet che poi ne riparliamo.

Attenzione astro mi hai frainteso non intendevo denigrare gli sviluppatori di codice per MCU,so benissimo che non è facile ,ma se contestualizzi il tutto qui l'80% delle persone usa arduino per hobby e scrivere per esempio un sketch di lettura di un sensore o altre piccole cose non richiede tanto sforzo e può essere fatto naturalmente su un tablet qui non si parla di sostituire il pc per lo sviluppo completo ma di scrivere magari lo sketch al pc(sketch che quindi conosci) passarlo su tablet e fare l'upload a questo punto se magari devi alzare il valore di una soglia modificare un if o togliere un controllo lo fai al volo e sul campo mentre testi la cosa.

astrobeed: Multiwii, l'autore ci lavora sopra da diversi anni, prova anche solo a consultarlo su un tablet che poi ne riparliamo.

Ma chi diavolo ha scritto Miltiwii ? :stuck_out_tongue_closed_eyes:

Madwriter: qui non si parla di sostituire il pc per lo sviluppo completo ma di scrivere magari lo sketch al pc(sketch che quindi conosci) passarlo su tablet e fare l'upload a questo punto se magari devi alzare il valore di una soglia modificare un if o togliere un controllo lo fai al volo e sul campo mentre testi la cosa.

Stai ripetendo le stesse cose che ho detto molti post indietro, un conto è correggere/modificare uno sketch esistente, pure fare piccolo aggiunte, e questo si fa senza problemi su un netbook/tablet, un conto è sostituire il pc in toto, e fare sviluppo vero e proprio, che è il presupposto base di questo topic come dichiarato in apertura da superlol. Come ho già rimarcato per poter modificare uno sketch esistente, sempre che non sia troppo grosso, non serve sviluppare nulla per Android, basta usare un editor di testo, e ce ne sono diversi sia a pagamento che gratis, e un paio di script per compilare e fare upload su Arduino a patto che sia disponibile una USB Host sul tablet, e come ben sai solo pochi ne sono provvisti. Poi c'è la questione avr-gcc per Android realmente funzionante, e visto tutti i problemi legati alle versioni per Linux ho qualche dubbio in merito, e che Avrdude per Android faccia correttamente il suo lavoro, cose "facilmente" verificabili da chi ha un tablet Android, quasi sicuramente serve il root, e tempo da "perdere", mi pare che Superlol ha appena detto che quando gli arriva il tablet farà come prima cosa queste verifiche, se non ci sono questi presupposti è inutile andare avanti nel discorso.

Al limite farà la compilazione on demand, un webservice php a cui il tablet invia il codice, il server lo compila e gli rimanda l'hex ...

Sicuramente meno complicato che far girare tutta la toolchain sotto android.

Premetto che non ho mai provato a farcelo girare , e non credo che lo farò nonostante di tablet 'cavia' ne abbia in abbondanza.

:grin:

niki77: Al limite farà la compilazione on demand, un webservice php a cui il tablet invia il codice, il server lo compila e gli rimanda l'hex ...

Tutto sommato come idea non è male, andando oltre si potrebbe usare una vpn e il desktop remoto per interagire direttamente con un pc sopra il quale c'è tutto l'ambiente di sviluppo per Arduino.

astrobeed:

niki77: Al limite farà la compilazione on demand, un webservice php a cui il tablet invia il codice, il server lo compila e gli rimanda l'hex ...

Tutto sommato come idea non è male, andando oltre si potrebbe usare una vpn e il desktop remoto per interagire direttamente con un pc sopra il quale c'è tutto l'ambiente di sviluppo per Arduino.

tanto vale ti installi un desktop remote(tra i tanti free disponibili) e lavori in remoto dal pc :D se si faceva tutto in locale si poteva fare a meno della connessione,se devi testare una ardu-scavatrice di grotte?come la metti?

astrobeed:
Tutto sommato come idea non è male, andando oltre si potrebbe usare una vpn e il desktop remoto per interagire direttamente con un pc sopra il quale c’è tutto l’ambiente di sviluppo per Arduino.

Ma la mia non era una battuta, ho già fatto una cosa simile in passato.

avete provato se si riesce a fare l' upload da tablet con Codebender? http://arduino.cc/blog/2012/07/04/programming-arduino-on-the-cloud-codebender/

+1 http://codebender.cc/