Antifurto per plastico casa domotica

Ciao a tutti, sto cercando di realizzare un plastico di una casa domotica (probabilmente lo porterò come progetto di maturità); al momento sto pensando all’antifurto. Esso prevede una centralina (Arduino UNO) che ha come input quattro sensori PIR; l’antifurto è attivabile sia da cellulare che, al momento, da un interruttore (poi da un tastierino numerico).
Arduino UNO è collegato tramite seriale ad un MEGA che realizza il sistema centrale della casa, al quale è collegato il modulo HC 06 che parla con il cellulare; in sostanza ho voluto realizzare l’antifurto con una propria centralina, come nel caso reale. Siccome i sensori PIR sono posizionati in tutti i locali (Cucina, salotto, camera da letto, bagno) è evidente che l’antifurto non può essere inserito quando le persone sono in casa. Avrei pensato di “risolvere” in questo modo: posizionare il tastierino numerico in camera da letto, in maniera tale da poter disattivare l’antifurto quando ci si alza e non puntare il sensore PIR direttamente sul letto; al massimo inserire anche un ritardo all’allarme stesso. Secondo voi l’idea è buona? Il mio intento è quello di realizzare una casa domotica molto simile alla realtà, ma in alcuni aspetti è impossibile.

Costringi i Tuoi inquilini all' uso del vaso da notte per bisogni urgenti e improrogabili notturni. Oppure un disinesco e riattivazione frequente del antifurto ad ogni visita del bagno. Un inquilino standard lascia dopo pochi giorni spento l' antifurto.

Considera un antifurto con sensori misti: PIR per il tempo che nessuno é in casa (neanche il gatto) e un sensore di apertura per ciascuna finestra/pote e un sensore rottura vetro per le finestre.

Il problema del attivazione / disattivazione ( uno deve arrivare alla tastiera per disinserire l'antifurto) puoi risolverla dando 10-15 secondo di ritardo dalla rilevazione del intruso e attivazione alarme.

Poi se finisci troppo presto il Tuo plastico considera anche una funzione di finta presenza nel accensione programmata di luci e luci finta TV.

Ciao Uwe

Per quella che è la mia esperienza come utilizzatore di antifurto, concordo con uwe sul ritardo di rilevazione per i pir. Potresti inoltre prevedere la suddivisione in zone attivabili singolarmente. Così potresti attivare il perimetrale su tutta la casa (se lo prevedi) e il volumetrico solo nella zona giorno, così le persone possono andare al cesso senza rischiare l'infarto.