Aprire un'elettroserratura con Arduino

Buonasera premetto che sono alle prime armi con poche nozioni elettroniche ma con voglia di imparare. Voglio progettare un sistema che mi permette di aprire una elettroserratura partendo da una grandezza fisica. Ad esempio se illumino la Fotoresistenza mi apre un elettroserratura. Premesso che ho realizzato il progetto e funziona con i led, Come faccio a collegare Arduino all'elettroserratura? In base a cosa scelgo il voltaggio di questa? Grazie a coloro che mi risponderanno spero di essermi spiegato in modo chiaro.

Robert9292: ... In base a cosa scelgo il voltaggio di questa? ...

Beh ... la prima risposta è che ... se vuoi parlarne su questo forum, nel rispetto del REGOLAMENTO, punto 15, DEVE essere una elettroserratura che lavora a "bassissima tensione" dato che NON sono permessi thread che parlano di oggetti che operano con il 220V ;)

Guglielmo

Grazie per la risposta, si opero bassa tensione

Ok, quindi ti basta collegare un relè ad un pin di Arduino e controllare questo (… come ora controlli un LED). Sui contatti del relè collegherai poi l’elettroserratura.

Guarda lo schema allegato, in alto a sinistra.

Guglielmo

scheda_3.pdf (408 KB)

Il pin in cui inserisco il relè lo devo inserire anche nello stesso sketch di Arduino? Il rele' quindi lo posso collegare alla 5v o solo a una batteria da 12v?

Come vedi dallo schema il relè NON lo colleghi ad Arduno, ma ad un transistor. La base del transistor finisce, tramite una resistenza, ad un pin di Arduino (... come oggi fai con un LED). Se prendi un relè a 12V ti occorrerà una batteria a 12V, se prendi un relè a 5V ... lo potrai alimentare anche con i 5V di Arduino.

Altrimenti prendi un modulo relè già fatto (es. QUESTO), che ha anche degli optoaccoppiatori (... che aiutano ad eliminare possibili disturbi) e fai anche prima :D

Guglielmo

Va bene opto per il modulo già fatto, devo comunque inserire il transistor e le resistenze? Il circuito da lei inviato prima resta comunque lo stesso nel caso utilizzassi il modulo?

Ovviamente NO, il modulo ha già tutto.

Per il massimo dell'immunità ai disturbi, quando si pilotano carichi induttivi (... come potrebbe essere una elettroserratura) sarebbe bene utilizzare DUE alimentatori separati e collegare quei moduli relè in questo modo (immagine © Brunello):

... dove, "Alimentatore esterno" è un alimentatore SEPARATO da quelo che alimenta Arduino.

Guglielmo

Grazie per la tempestività nelle risposta che hanno fatto capire anche un neofita come me, scriverò su questo post per aggiornamenti e eventuali problemi riguardo il progetto. Grazie Guglielmo

Ricorda solo una cosa ... con quello schema e quel modulo relè, hai un funzionamneto in "logica inversa" ... ... pin LOW -> relè eccitato, pin HIGH -> relè a riposo. ;)

Guglielmo

Terrò a mente, grazie ancora

Il modello con Optoisolante non è disponibile su ebay, va bene quello senza? Che tipo di elettroserratura da 12v mi consigliate per un armadio o cassetto domestico?

Robert9292: Il modello con Optoisolante non è disponibile su ebay, va bene quello senza?

Ma no, certo che ci sono! Tipo QUESTO.

E in quanto all’elettroserratura quale mi consigliate di prendere? Considerando per uso domestico per un cassetto /porta da 12V. Posso alimentarlo anche da una batteria da 12 V oppure necessito di un trasformatore?

Ho sbagliato a scrivere, intendevo dire, per alimentatore esterno del relè va bene anche una batteria oppure devo usare un trasformatore?

Robert9292: E in quanto all'elettroserratura quale mi consigliate di prendere? Considerando per uso domestico per un cassetto /porta da 12V. Posso alimentarlo anche da una batteria da 12 V oppure necessito di un trasformatore?

Beh certamente dipende da quanto tempo resta attiva/eccitata, ma direi che un alimentatore sarebbe opportuno. In ogni caso prima devi scegliere l'elettroserratura, vedere le sue caratteristiche (di potenza, dimensioni, tensione, corrente, eccetera) e poi prendi l'alimentatore adeguato.

Per cui più che chiedere a noi che elettroserratura scegliere, visto che non conosciamo le tue esigenze o come vuoi usarla e dove va montata, devi farti tu un'idea, cercare un poco in giro e poi se hai dubbi posta le tue idee e possibili "candidate" qui e proviamo ad aiutarti.

Per la serratura è un progetto fatto in casa quindi non qualcosa di per forza solido. Devo testarlo su cassetti armadi principalmente. Invio un tipo che mi potrebbe interessare ma non so che alimentatore scegliere quindi prima Dell acquisto vi volevo consultare.

https://www.amazon.it/UHPPOTE-Consiglio-Chiavistello-Solenoide-Confezione/dp/B00V4PXQHE/ref=sr_1_7?ie=UTF8&qid=1518520912&sr=8-7&keywords=Elettroserratura+12v

Robert9292: Invio un tipo che mi potrebbe interessare ma non so che alimentatore scegliere quindi prima Dell acquisto vi volevo consultare.

Beh sicuramente una serratura pretenziosa, "UHPPOTE File Display Consiglio dei ministri Cassetto Chiavistello Solenoide di Montaggio Elettrico Serratura" :D

Dalle caratteristiche dichiarate si parla di 600mA a 12V, che andrebbero bene confermo che meglio se usi un alimentatore, quantomeno da 1A (ma da un venditore che parla di una serratura del Consiglio dei Ministri non è che ci si possa fidare molto ;) ).

Comunque credo ti convenga acquistarne una e fare delle prove.

Ok ora il mio dubbio è l'alimentazione del relè. Questa mi serve da 12 V data che devo pilotare la serratura. Questi 12 v come li prendo? Che modello di trasformatore devo prendere? Oppure una batteria? Sono totalmente ignorante al riguardo mi servirebbe postasse qualche modello da prendere in considerazione. Considerando la serratura 12 v e 600mA. Ho progettato il circuito ma fisicamente non ho le nozioni

Nello schema più semplice avrai due alimentazioni, una a 5V per Arduino e una a 12V per l'elettroserratura.

Per Arduino ti basta un alimentatore come QUESTO, per l'elettroserratura puoi cercare qualcosa tipo QUESTO ossia un alimentatore 12V (ovviamente) e, come detto, da almeno 1A.

Teoricamente potresti alimentare a 12V anche Arduino, tramite il connettore standard (quello nero, tondo e grosso, per intenderci), ma si rischia di surriscaldare il regolatore interno ad Arduino stesso, e la cosa in genere è sconsigliata.

Puoi trovare varie info in rete, ad esempio QUI.