ARDUINO CNC\3D PRINTER\LASER CUTTER

Salve, ho letto diverse guide riguardo la realizzazione di piccole macchine cnc \ 3d printer \ ecc.. e vorrei provare a realizzare qualcosa di simile ma più versatile; partendo come base da 3 vecchi lettori dvd per ottenere le guide i motori e utilizzando vari utensili per ottenere una strutture su 3 assi multi funzione che in base alla necessita possa pilotare una fresa o un estrusore o un laser.
avrei selezionato una lista di componenti e vorrei un vostro consiglio sul hardware da usare;

lista componenti:

3 vecchi lettori dvd

legno

Arduino

CNC Shield board

4 A4988 Driver

vari jumper

breadboard 400-800 fori

alimentatore 220V~12V 3,2A 40W

MINI fresa 13000rpm/min 12V 0.5A

estrusore pronto all'uso:

MK8 estrusore 0.4mm 12V

laser custom:

laser con lenti di convergenza 650mm 200-250mW 3-5V + dissipatore passivo

regolatore di tensione LM317T+dissipatore passivo

resistenza 4.7 Ohm

condensatore 100 nF

scheda mille fori

grazie in anticipo :slight_smile:
aspetto vostri consigli

Buonasera,
essendo il tuo primo post, nel rispetto del regolamento, ti chiedo cortesemente di presentarti QUI (spiegando bene quali conoscenze hai di elettronica e di programmazione ... possibilmente evitando di scrivere solo una riga di saluto) e di leggere con attenzione il su citato REGOLAMENTO ... Grazie.

Guglielmo

Con i motori dei lettori la cnc scordatela, anche se volessi fresare solo plastica , ti ci vogliono degli stepper e sceglierli in base a cosa vuoi fresare. Stesso discorso per la struttura della cnc.
Secondo me stesso discorso per la stampante 3d, come minimo opterei per dei nema 17 da 4.4 kg/cm,se vuoi avere una stampante 3d decente.
Inoltre per i driver degli stepper opterei per per i DRV8825.

I fattori sono 2, forza e tempo, che sono correlati alla potenza. Sse il motore è piccolo non ha tanta forza, per sé, quindi va demoltiplicato e si perde tempo. L' opposto sarà che con maggiore potenza si farà il lavoro in minor tempo. In fondo basta scegliere l' opzione più confacente.
Secondo OP, non so cosa si possa ottenere con i motori dei lettori DVD, alla meglio che se ne possa fare sarà di fresare della cera, oppure muovere una matita o laser.

Vespucci:
Con i motori dei lettori la cnc scordatela, anche se volessi fresare solo plastica , ti ci vogliono degli stepper e sceglierli in base a cosa vuoi fresare. Stesso discorso per la struttura della cnc.
Secondo me stesso discorso per la stampante 3d, come minimo opterei per dei nema 17 da 4.4 kg/cm,se vuoi avere una stampante 3d decente.
Inoltre per i driver degli stepper opterei per per i DRV8825.

innanzitutto grazie per l'aiuto,
nel primo post non ho specificato che il progetto con i DVD è un prototipo in piccolo se tutto va bene avevo intenzione ti fare qualcosa di più grande con un area di lavoro di 30cmx30cm e con motori "veri" ... su ebay ho trovato un kit di 5 motori nema 17 a poco meno di 70 euro

Coppia: 4,8 kg / cm

Voltaggio: 3.1V

Passo: 1,8 gradi

Corrente massima: 2.5A

penso che con questi motori ha senso scegliere i DRV8825
prima di ordinare pezzi costosi volevo fare pratica con qualcosa di più piccolo ... il progetto con i DVD costa meno di 50 euro in complessivo tra pezzi che ho o quelli che posso riciclare

ExperimentUno:
I fattori sono 2, forza e tempo, che sono correlati alla potenza. Sse il motore è piccolo non ha tanta forza, per sé, quindi va demoltiplicato e si perde tempo. L' opposto sarà che con maggiore potenza si farà il lavoro in minor tempo. In fondo basta scegliere l' opzione più confacente.
Secondo OP, non so cosa si possa ottenere con i motori dei lettori DVD, alla meglio che se ne possa fare sarà di fresare della cera, oppure muovere una matita o laser.

grazie per l'aiuto,
terrò in considerazione il tutto,
fresare della cera sarebbe fantastico, oppure muovere una matita o laser, vorrebbe dire che tutto funzione bene e si può puntare a qualcosa di più grande

Ciao,
sono passato anche io dai tuoi stessi dubbi e, dopo aver costruito diverse macchinette, mi permetto di dirti che stai perdendo tempo a tentare di partire così.

Il controllo di cnc con un arduino si può fare a diversi livelli, con complessità di codice/funzioni e di hardware diversi, mischiando le cose non si combina niente.
In più ci sono già progetti assolutamente affidabili e collaudati. Lo sperimentare quando si è alle prime armi non ha nessuna utilità pratica, se non appunto uno sperimentare fine a se stesso.

In ordine di complessità metterei:

  1. arduino Uno, motor shield, stepper e telai da dvd: ci fai una mini cnc 2,5 assi aggiungendo un servo e usando come CAM inkscape. Un divertente giocattolino, ma potenzialmente molto istruttivo.

  2. arduino Uno cnc-shield + GRBL e stepper "seri": ci fai una cnc 3 assi (potenzialmente 4) di tutto rispetto, con fresa o con laser.

  3. arduino mega + ramps + stepper seri + FW marlin o simili: necessari per una stampante 3d, ma vanno benissimo anche per laser o frese, in più hanno la possibilità di stampa (o altre lavorazioni) offline, cioè senza pc collegato.

  4. elettronica del tipo tinyG : roba abbastanza evoluta, assolutamente di nicchia nel panorama cnc hobbistico, ma vale la pena menzionarla. Ovviamente ha senso solo con una meccanica di un certo livello (e con CAM di un certo livello).

Decidi a cosa vuoi puntare e agisci di conseguenza.

In più, specialmente se si è alle prime armi, non consiglierei di partire con una macchina ibrida fresa/stampa/laser. Avrai già abbastanza rogne a far funzionare una macchina dedicata ad una sola lavorazione, fidati.
Inoltre le tre lavorazioni richiedono meccaniche MOLTO diverse e soprattutto CAM molto diversi.
E' già difficile arrivare ad usare correttamente una macchina dedicata, partire volendo fare tutto è una cosa che non riesce troppo bene (secondo me) neanche ai gruppi di maker "professionisti".

my two cents...

daysleeper:
.... E' già difficile arrivare ad usare correttamente una macchina dedicata, partire volendo fare tutto è una cosa che non riesce troppo bene (secondo me) neanche ai gruppi di maker "professionisti".

my two cents...

+1 :slight_smile:

Guglielmo