Arduino e allarme Risco PROSys

Buongiorno a tutti,
vorrei collegare Arduino ad un sistema di allarme Risco Prosys per poter inserire/disinserire l'allarme ed essere avvisato quando il sistema rileva un'intrusione.

Conosco poco di elettronica, perchè sono un programmatore, al momento ho lavorato sempre e solo con Arduino e relè per accendere spegnere luci, alzare e abbassare tende e tapparelle, quindi perdonatemi se scrivo castronerie.

Problemi:

  1. Ho configurato una zona della centrale come "Chiave impulsiva n/c" ed ho visto che ponticellando e viceversa la zona, inserisco e disinserisco l'allarme. Potrei utilizzare un relè ma preferirei utilizzare un transistor BJT.
    Ho misurato la tensione sui due contatti e ho 0V (mentre nelle altre zone configurate diversamente ho 5v), come faccio a sapere quale resistenza devo mettere alla base del transistor!? Inoltre mi viene un dubbio che probabilmente potrò risolvere via software, se apro i contatti e quindi attivo l'allarme e poi lo disinserisco da tastiera della centrale, il contatto è aperto ma l'allarme disinserito, questa "Chiave impulsiva" quindi lavora in modo alternato, nel senso che quando sente l'apertura o la chiusura del contatto alterna l'attivazione/disattivazione dell'allarme?

  2. Per conoscere lo stato di allarme inserito/disinserito userò un'uscita relè n/c della centrale che collegherò ad un pin digitale di arduino configurato come pullup ed al ground di arduino stesso, dovrei avere un LOW a relè chiuso e HIGH a relè aperto, corretto?

  3. Per sapere se è stata rilevata un'intrusione, vorrei utilizzare un'altra uscita dell'allarme, avendo una sola uscita relè, userò un'altra uscita open collector. A riguardo ho letto altri post sul forum e se non ho capito male, dovrei cavarmela come al punto 2.

  4. Alimentazione. La centrale è collegata ad una batteria tampone da 18A. Ho letto che la centrale è da 1.3A dei quali 700mah sono utilizzati per ricaricare la batteria a tampone, mentre gli altri 600mah per alimentare le zone.
    Visto che sui contatti delle zone ho già 5v (non ho ancora visto quindi volt ha sulle uscite di alimentazione per i sensori), mi consigliate di alimentare arduino dalla scheda della centrare oppure dalla batteria tampone, sempre utilizzando uno stepdown per regolare la tensione nel caso ce ne fosse bisogno?
    Per sapere quanta corrente assorbono i sensori, mi basta collegare un tester fra la centrale e i cavi di alimentazione dei sensori e fare due conti?

  5. In questo modo riuscirò a sapere se l'allarme sta suonando, ma non saprò quale sensore è in allarme. Mi domandavo, ma se collegassi in parallelo i sensori ad arduino oltre che alla centrale, riuscirei a conoscerne lo stato? Creerei problemi alla centrale?

Grazie in anticipo a chiunque si offra di aiutarmi.

torvalds:
... al momento ho lavorato sempre e solo con Arduino e relè per accendere spegnere luci, alzare e abbassare tende e tapparelle, quindi perdonatemi se scrivo castronerie.

... giusto per evitare possibili problemi e malintesi, SE lo hai fatto TU, agendo direttamente sull'impianto elettrico, qui NON ne puoi comunque parlare essendo in piena violazione del REGOLAMENTO, punto 15.3 oltre al fatto che ... è una cosa illegale.

Attenzione quindi ... :wink:

Guglielmo

Si grazie, sono tutte a 12v!